“Pasca e Nnatale”

da | Apr 3, 2021 | Cronaca

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione

Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è addiventato ‘ingrese’… Scriveva tanno Eduardo: “Natale e Pasca so’ cumpagne tale / ca vanno sott’ ‘o vraccio eternamente […] Eppure ce sta tanta differenza /comme ‘a casa d’ ‘o Papa e ‘a casa mia. / Natale porta friddo e sufferenza, / Pasca strascina ‘a ggente mmiez’ ‘a via”. Sarrà sicuramente overo ca “ ‘O sole ‘e Pasca nun te po’ fa’ male / e scarfa ‘e puverielle mmiez’ ‘a via “ – però, pure si ’nce sta ’o sole, pare propio c’ ‘a Quaresema nosta nunn’è ancora fernuta. Ato ca ‘Pasca Rusata’! ‘A Pasca 2021 rummane rossa, affunnata cumm’è ’a n’auta maréa ’e cuntagge…
A ttènere esposto ’o cartiello “tutto esaurito” monun songo cchiù alberghe, pensione e bb&b, ma spitale e ppolicliniche. E ssi, comme scriveva Eduardo, a Ppasca ’o sole cuntinua a scarfà ‘e puverielle ’mmiez’â via, s’ha dda dicere pure ca parche e cciardine, parecchie puteche, ma pure barre pizzarie e ttratturie, stanno ancora ’nzerrate. A sse fa’ scarfà d’ ’o sole d’ ’a matina â sera, mméce, songo catèrbie ’e raidér, fatturine ’ncopp’a mmotociclette che vvanno cunzegnanno casa pe ccasa pizze e amburghér, sushi e ccrocché, briosce e ttortanielle. Nu cuofeno ’e giuvinotte – e nnu’ ssulo – che ’nzàmmano comm’apecchiune pe vvie e vviche, o se stanno ammuntunate for’ê pputeche, aspettanno ’e assaccà ’a merce ordinata dint’ê vorzùne lloro. Sì, Pasca ave sempe “trascinato ’a gente ’mmiez’â via”, però mo chille ca vanno passianno pônno cammenà sulo mascarate e cu nna scorta d’amuchìna int’ê ssacche…

Sott’ ’o sole d’ ’a semmana santa ’nce stanno pure ’e viecchie che s’hann’a vaccenà. Pure cinc’ore ’e fila (d’ ’e 4 d’ ’o pomeriggio ‘nfin’â sera ê 9,30), comme scriveva ô Curriere nu signore ‘ultrasettantenne’, passate â Stazzione Marittema ’e Napule aspettanno cu nna santa pacienza ’o turno pe sse fa’ inoculà ’o vaccino ingrese. ‘Ncrucianno ’e ddete e, ô finale, pavanno pure 15 euro p’ ’o parcheggio… Sarrà na situazzione cchiù mmeglia quanno s’arape ’a sala d’aspietto ’e ll’Hub vaccinale a Ccapemonte, addò ll’ore passarranno guardanno ’e quatre d’ ’o Museo… Sott’ ’o sole ’nce truvammo guagliune/one che nnu’ pponno sta’ ’a scola, ma pure ’e studiente ’e ll’Accademmia d’ ’e Bbelle Arte, ch’êvano occupato pe 40 juorne l’istituto addò vurriano finalmente fa’ lezzione, però so’ state sfrattate d’ ’a pulezzia… E nniente ’e novo sott’ ’o sole truvammo a Ggiugliano, addò 300 automobbile vecchie o arrubbate so’ state appicciate, justo pe ce arricurdà ca stammo sempe int’a ‘Terra dei Fuochi’…
Ma pare c’ ‘o sole ’e Pasca è gghiuto ’ncapa pure ô Cummissario pe Bbagnole Floro Flores che- doppo vint’anne che stammo aspettanno ca levassero ’a culmata a mmare – dichiaraje ca forze sarria cchiù mmeglio lassà tuttuquanto comme sta, sparagnanno 140 meliune, pecché chella brutta spasa ’e ggiumento carreco ’e tuosseche, ’nfunno, “nun dà fastidio”. E cchi se ne ’mporta si ’a rimozzione d’ ’a culmata sta scritta pure int’a na legge d’ ’o 2007 e ssi ’e linea d’ ’a costa è stata struppiata ’a chillu mostro abbelenuso! Dice Floro Flores ca ’e sta bella nuvità s’hann’a cunvencere ’a Suprintendenza, ma pure l’ambientaliste che ll’hanno vuluta e mmigliare ’e bagnulese che vurriano arrepigliarse ’o mare lloro. Pe nnu’ pparlà d’ ’a Corte d’ ’e Cunte, c’ave sentenziato che d’ ’o 2015 ô 2018 a Bbagnole se so’ ffatte sule “attività ’e studio”, ma senza cumbinà niente ‘e pusitivo. Sì, comme scriveva Eduardo, ‘nfra Natale e Ppasca “ce sta tanta differenza”. Però no abbastanza pe cce fa vedé c’ ’a Napule è cagnata overamente quaccosa. Autro che rrisurrezzione! Stammo ancora ‘nrianimazzione…

Il gioco legale riparte. Con uno sguardo già al futuro

Il gioco legale riparte. Con uno sguardo già al futuro

Sicurezza, occupazione, esperienza di gioco. Ecco le tre risposte che il gambling italiano deve dare al futuro. Da quando per la prima volta, per contrastare la diffusione della pandemia Covid 19, i lavoratori del settore del gioco legale hanno dovuto tirare giù la...

Vomero, donna muore in un incendio

Vomero, donna muore in un incendio

Allarme al Vomero attorno alle 12 vigili del fuoco ambulanze e forze dell'ordine dirette verso piazza Fuga. Angoscia dei genitori con i figli che anche stamattina nelle vicine scuole. Una donna 94enne è morta carbonizzata. Al momento si sa che l'incendio era in una...

“Libera il tuo segreto”, un progetto per tutelare i più deboli

“Libera il tuo segreto”, un progetto per tutelare i più deboli

Vaccinarsi contro il Covid in farmacia a Napoli è già realtà ma da oggi, grazie all’iniziativa privata, nei locali della “Croce verde” si potranno “curare” anche il disagio e la solitudine delle persone più deboli. L’idea è semplice e nasce dalla sinergia tra la...

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Nei giorni scorsi un uomo è rimasto ferito a un passaggio a livello nei pressi della stazione di Casalnuovo. All’arrivo della chiamata alla Sala Operativa del Compartimento Polfer di Napoli si è subito attivata la macchina dei soccorsi: sul posto è giunto personale...

Restituire la fiducia ai giovani

Restituire la fiducia ai giovani

di Cinzia Rosaria Baldi * Intervista a Emilia Narciso neo presidente Unicef Campania L’Unicef  Italia in questi giorni  festeggia  i trent’anni dalla ratifica nel nostro Paese della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, diritti messi direttamente...

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

È stato completato e consegnato all’Amministrazione Comunale il progetto esecutivo del Lungomare di Napoli, dal titolo "Riqualificazione ciclo-pedonale del Lungomare di Napoli, tratto compreso tra Piazza Vittoria e il Molosiglio". Il progetto, esito di una gara...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te