Nonostante una difesa da film horror, il Napoli batte il Crotone 4-3

da | Apr 3, 2021 | Calcio Napoli

Nonostante una difesa da film horror, il Napoli batte il Crotone 4-3 con gol di Insigne, Osimhen, Mertens e Di Lorenzo.

Difesa da film horror. Dopo la pausa per le nazionali, Gattuso in alcuni reparti deve effettuare delle scelte obbloigate, come tra i pali, Meret prende il posto di Ospina che siede in panchina ma non è al meglio, in difesa il posto dello squalificato Koulibaly lo prende Manolas, al fianco del difensore greco c’è Maksimovic, i terzini sono il solito Di Lorenzo e Mario Rui che viene preferito ad Hysaj, centrocampo con Bakayoko e Ruiz, Mertens prende il posto di Zielinski e in attacco Osimhen è supportato da Insigne e Politano.

Match che fin dai primi minuti di gioco vede il Napoli intento a trovare subito il gol del vantaggio, la squadra di Rino aggredisce alto il Crotone che cerca le ripartenze per provare ad impensierire Meret. Dopo svariati minuti di apnea per la squadra di Cosmi, dove gli azzurri sfiorano il gol prima con Bakayoko e poi con Insigne, al minto 19 gli ospiti subiscono anche gol, Di Lorenzo finta il cross e salta la marcatura, passaggio al bacio per Insigne che dal dischetto del rigore calcia di destro trovando la deviazione che spiazza Cordaz. Sulle ali dell’entusiasmo, il Napoli trova subito il raddoppio, bellissima azione che parte da Insigne, il capitano scarica per Ruiz al limite dell’area, lo spagnolo segue il movimento di Insigne che si inserisce,  cross al bacio che Lorenzo gira a volo per Osimhen il quale tutto solo deve solo poggiare la sfera in rete, molto bello il gol del raddoppio che incornicia 21 minuti di alta qualità del Napoli. Alla prima distrazione difensiva però gli azzurri subiscono il gol che accorcia le distanze, Bakayoko viene attaccato in modo falloso e perde palla, per il direttore di gara Di Martino è tutto regolare, la palla da Ounas che viene fermato dal recupero di Di Lorenzo, peccato per il passaggio maldestro di Manolas che regala palla al Crotone, cross per Simy che a volo batte Meret. Nove minuti più tardi gli azzurri rimettono la distanza di sicurezza nel risultato, punizione perfetta di Mertens che pesca il sette alla destra di Cordaz, per il 3 a 1. Si arriva all’intervallo, bel primo tempo della squadra di casa che comanda il gioco nei primi 45 minuti, peccato solo per la solita distrazione difensiva.

Inizia il secondo tempo, subito 2 cambi per gli ospiti e subito in gol, il Napoli scende in campo troppo molle e sugli sviluppi di un angolo mette fuori Osimhen, Messias rimette in area di testa, Manolas si dimentica completamente di Simy, l’attaccante de Crotone non si fa pregare e batte per la seconda volta Meret. Il match non è per niente chiuso, se è questo che pensava la squadra di Rino, anzi dovranno ancora sudare per conquistare tre punti. Come accaduto per ben due volte in questo match e purtroppo, tantissime volte in campionato, gli azzurri regalano anche il terzo gol al Crotone che pareggia senza nemmeno accorgersene, Maksimovic in controllo della palla in fase difensiva, si addormenta clamorosamente facendosi scippare da Messias il quale si invola verso Meret e lo batte per la terza volta. Il Crotone ritira i remi in barca e il Napoli rialza il baricentro, gli azzurri sfiorano il gol con Lozano entrato in campo al posto di Politano, dopo venti minuti di blackout sembra rivedere più grinta tra le fila azzurra. Minuto 72 nuovo vantaggio azzurro, Di Lorenzo fa tutto da solo, finta il cross rientra sul sinistro e batte Cordaz per la quarta volta. Dopo 3 minuti di recupero finisce la partita, stesso risultato di 10 anni fa quando il Napoli si impose per 4-3 sulla lazio di Reja.

Difesa da film horror quella azzurra, se l’attaccao sembra riuscire a trovare di più la via del gol, la difesa ha assolutamente bisogno di essere registrata, troppo molle ed orrori all’ordine del giorno. Quel che contava però erano i tre punti, nonostante le tante difficoltà che si sono creati gli azzurri in questo match, la vittoria è arrivata, la quarta consecutiva che allunaga la serie di risultavi postivi, una continuità che serve a questa squadra per aumentare l’autostima che solo un mese fa sembrava totalmente smarrita.

 

Atalanta-Napoli: azzurri ancora sconfitti a Bergamo

Atalanta-Napoli: azzurri ancora sconfitti a Bergamo

Atalanta-Napoli: azzurri ancora sconfitti a Bergamo, i ragazzi di Gattuso ne incassano 4 dalla Dea e la zona champions si allontana. Atalanta-Napoli, match che si ripete a distanza di 11 giorni gli azzurri hanno affrontato la Juventus e il Granada dopo la sconfitta di...

Napoli, la Champions non aspetta

Napoli, la Champions non aspetta

I continui passi falsi degli azzurri allontanano l’obiettivo del quarto posto. Serve continuità nei risultati Nemmeno il tempo di assaporare la gioia della vittoria contro la Juve, che il Napoli ripiomba nell’oblio. Questa sera la tecnica: “aspettiamo l’episodio...

Un Napoli decimato batte i campioni d’Italia

Un Napoli decimato batte i campioni d’Italia

Un Napoli decimato batte i campioni d'Italia, con un gol di Insigne che scaccia i fantasmi dei tre errori precedenti contro i bianconeri e fa 100 con la maglia azzurra. Un Napoli decimato batte i campioni d'Italia -Alla vigilia di questa partita nessuno avrebbe...

Noi umilmente lo avevamo detto

Noi umilmente lo avevamo detto

Una rosa incompleta per gli esterni e i centrali. Ed ora il Napoli piange Il 17 ottobre, quattordici giorni dopo la chiusura del mercato, questo giornale aveva avanzato pesanti dubbi sulla validità della campagna acquisti. Rimanevano scoperti settori nevralgici,...

Non sarà mai solo una partita

Non sarà mai solo una partita

La sfida con i bianconeri è molto più che una semplice gara di campionato Sabato, per la prima volta allo stadio Diego Armando Maradona, andrà in scena Napoli-Juventus. La gara contro la “Vecchia signora” non è una gara qualsiasi, il popolo napoletano la vive in...

Una battaglia per sopravvivere

Una battaglia per sopravvivere

Napoli-Juventus non sembra più la partita dell’anno ma solo un’occasione per riprendere slancio Questo Napoli-Juve poteva e doveva essere la partita sulla quale giocare il campionato e le aspettative di alta classifica. Invece sarà solo l’ulteriore gara di sofferenza...

Napoli, Gattuso è ad un bivio

Napoli, Gattuso è ad un bivio

La sconfitta contro l'Atalanta a Bergamo nella gara di ritorno della semifinale di coppa Italia ha messo in evidenza i tanti limiti degli azzurri. Ancora una volta, la squadra di Gattuso ha confermato di avere dei problemi in fase di impostazione della manovra. I...

È notte fonda in casa Napoli, eliminati dalla Coppa Italia

È notte fonda in casa Napoli, eliminati dalla Coppa Italia

È notte fonda in casa Napoli, eliminati dall'Atalanta in Coppa Italia per 3-1, difesa horror quella composta da Maksimovic e Rrahmani, Lozano il migliore in campo dei partenopei illude con il gol del 2 a 1, Osimhen sbaglia il gol del pareggio e la squadra di Gasperini...

Serve la gara perfetta

Serve la gara perfetta

Una vittoria a Genova può stemperare il clima di tensione che regna attorno al Napoli Scurdammoce ’o passato. Eppure sembra di assistere, soprattutto ai tifosi, alla replica di storie già viste e vissute. Manco il Napoli stesse lottando per salvarsi. E invece la...

Gattuso è condannato a vincere

Gattuso è condannato a vincere

Allenatore e presidente vivono da “separati in casa”: ma i risultati diranno la verità sul futuro Su questo giornale la settimana scorsa avevamo scritto che Gattuso non ci appariva abbastanza maturo per sostenere l’impatto con una grande piazza. Accadeva sabato...

La pace dopo la tempesta

La pace dopo la tempesta

Gli azzurri si compattano per concludere al meglio la stagione Dov’è più il Napoli agile e divertente di inizio stagione? S’è perso per strada, piano piano, lentamente, spegnendosi come un cero per la guerra fredda (mica tato, ndr) e di nervi nata tra tecnico e...

Una sfida dal sapore particolare per tre protagonisti

Una sfida dal sapore particolare per tre protagonisti

Genoa-Napoli non è mai una gara come le altre. Era, fino a qualche stagione fa, la gara del gemellaggio più longevo del calcio italiano (per la verità i motivi reali della fine di questa storia d’amore, ancora non sono del tutto noti) era e sarà una sfida dal sapore...

Napoli, Koulibaly positivo al Covid-19

Napoli, Koulibaly positivo al Covid-19

Kalidou Koulibaly è positivo al Covid-19. La notizia è arrivata in serata: sicuramente un brutto colpo per il Napoli che non potrà contare sul suo difensore migliore per almeno due settimane. Quando arrivò a Napoli nel 2014, c’era un certo scetticismo nei suoi...

Napoli, al collasso il settore fieristico

Napoli, al collasso il settore fieristico

Dopo mesi di colloqui, proposte, progetti ed ipotesi di rilancio avanzate dalle Fiere Associate, cala il silenzio più buio e preoccupante sul comparto fieristico campano, motore di straordinaria visibilità per le produzioni, i servizi e il turismo di Napoli e della...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te