La scuola dei giusti nascosti

da | Mar 20, 2021 | Cultura&Spettacolo

La lettura di questa settimana riprende il genere della narrativa con un romanzo di formazione scritto da Marcello Kalowski, “La scuola dei giusti nascosti”, pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice Besa. Due ragazzine sono le protagoniste che animano la storia, ebrea di modesta condizione una, figlia di un funzionario fascista l’altra. Esse frequentano il medesimo istituto e sono legate da una profonda amicizia, non curandosi del ruolo sociale delle rispettive famiglie. Il loro sodalizio è suggellato da una grande passione per lo studio, e per la scuola, avvertita con reverenziale affetto. E sulla scuola l’autore concentra particolare attenzione, rappresentandola luogo di apprendimento ma anche fucina di conoscenza in senso ampio, capace per natura di educare all’altro da sé. Suggestivi, nello sviluppo della trama, i quadri sociali di una Roma antica, in cui vive da secoli una comunità ebraica costituita da gente modesta e proba, con tradizioni proprie ma integrate nel contesto socio-culturale cittadino. La distinzione, compensata da questa affezione per lo studio, evolve però in uno strappo: l’avvento delle leggi razziali degli anni ‘30 che travolgono ogni certezza. Si innestano allora nella trama gli eventi noti che trasformano rapidamente un luogo, che pare immutabile, nello scenario di una parabola degenerativa sancita legalmente dall’alleanza con Hitler. Con ritmo incalzante la placida Roma diventa il teatro dei feroci rastrellamenti nazisti e vano è il tentativo della figlia del funzionario di salvare l’amica supplicando il padre, incapace di fare alcunché. Lo sviluppo successivo è il vero fulcro della narrazione in cui ancora l’istituzione formativa assurge al ruolo primario di fucina potenziale di giustizia, un vivaio di Tsaddikim, di Giusti, capaci di “vedere” e inibire i semi di follia collettiva. Un libro di notevole qualità narrativa quello di Kalowski il cui valore è implementato dai sensibili spunti di riflessione per i più giovani. “La scuola dei giusti nascosti”, Besa 2020.

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

È passato solo un anno dal debutto di Giovanni Taranto, con “La fiamma spezzata”. Ed eccolo ora riproporsi con un nuovo romanzo, sullo stesso tema, intrighi ed affari della criminalità organizzata vesuviana al vaglio di un investigatore serio e determinato. Siamo...

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

La geniale intuizione di Fortuna Imperatore, game designer napoletana laureata in Psicologia A chi poteva venire in mente l’idea di creare un videogioco che avesse per protagonisti Freud e la psicoanalisi? O a un matto o ad un genio, ma sicuramente con l’inventiva e...

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Grande successo per il concerto di musica classica “Note di pace” a Casavatore Grande successo di partecipazione e di pubblico per il concerto di musica classica per violino e pianoforte tenutosi presso la parrocchia di Gesù Cristo lavoratore a Casavatore, intitolato...

“Maradò”, le voci del popolo

“Maradò”, le voci del popolo

Nel libro di Anna Copertino, l’universo napoletano del Dios Che cosa non si è scritto e detto di Maradona che ormai non si sappia? Artisti, grandi firme, uomini di cultura e registi ne hanno la grandezza, miseria e nobiltà ma ognuno con la propria idea e l’immagine ed...

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Un evento di un’intera giornata dedicato alla cultura. A Procida” l’isola che non si isola” e che quest’anno sta celebrando il suo essere capitale della cultura l’appuntamento è fissato per domenica 29 maggio. Un evento che si snoderà in tre momenti, tutti idealmente...

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Le domeniche dal 1° maggio al 5 giugno si terranno cinque concerti di musica dal vivo nei luoghi incantevoli della Campania Napoli – Ercolano – Vico Equense – Sorrento – Ravello. Il Chitarrista Max Puglia (Hermanos, Ruggiero, Buonocore, Gragnaniello, Fò, Hernadez,...

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

L’associazione culturale organizza e promuove anche iniziative sociali a favore dei bisognosi L’associazione culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, ispirata sempre ai principi e finalità...

A tu per tu con Maria Cuono

A tu per tu con Maria Cuono

L’intervista di Noi per Napoli alla scrittrice, giornalista e docente cilentana: una vita per il teatro A tu per tu con Maria Cuono, docente, giornalista e valente scrittrice cilentana. Le abbiamo rivolto qualche domanda per farla parlare di sé, della sua arte e per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te