Partite Iva, ecco le agevolazioni previste dal Decreto Sostegni

da | Mar 19, 2021 | Cronaca

Oggi si sente spesso parlare di categorie a rischio, a causa della pandemia e di tutte le conseguenze che i lockdown e le misure anti-Covid hanno avuto sui mercati di tutto il mondo. E di riflesso sui lavoratori, non solo sugli impiegati ma anche sugli autonomi, come nel caso dei professionisti dotati di partita iva. In tanti si sono ritrovati a registrare durante i mesi del 2020 un calo del fatturato, solo parzialmente riempito dai vari bonus erogati dallo stato. Proprio per questo motivo, il decreto sostegni ha previsto un ulteriore giro di agevolazioni per le Partite Iva: essendo un argomento molto sensibile, è bene scoprirlo insieme.

Le spese che una Partita Iva deve affrontare

Chiaramente le spese di una Partita Iva sono difficili da descrivere, in quanto dipendono dal regime al quale ha aderito il professionista. Per fare un esempio, il regime forfettario non prevede chissà quali costi, se si escludono le tasse, la previdenza sociale e le spese per la parcella del commercialista. Le spese annue si aggirano intorno ai 700 euro circa, dunque non è un prezzo difficile da ammortizzare, ma naturalmente non tiene in considerazione tutte le altre spese.

Tra le altre spese che una Partita Iva deve affrontare c’è sicuramente quella della connessione al web, che oggi tanti professionisti freelance sfruttano in modo massiccio, per via della pandemia. In tal caso è comunque possibile risparmiare, scegliendo ad esempio una delle offerte internet proposte dai fornitori specializzati per chi ha una partita iva.

Inoltre, è il caso di specificare che per approfondire i costi di una Partita Iva conviene sempre far riferimento ad un bravo commercialista: l’unica figura in grado di fornire risposte certe.

Le agevolazioni previste dal decreto sostegni

A breve il nuovo governo Draghi dovrebbe approvare il decreto sostegni, e solo allora si sapranno notizie certe in merito alle misure e alle agevolazioni previste per andare incontro alle Partite Iva.

Ciò che è certo è che stavolta la macchina che si metterà in moto per l’erogazione dei bonus sarà decisamente meno complessa rispetto al passato, rendendo molto più agile la situazione. Per il momento è possibile soltanto fare delle ipotesi, che sembrano comunque degne di fiducia e molto probabili.

Per fare un esempio pratico, dovrebbe essere esteso il periodo preso in esame per valutare se il lavoratore ha subito un calo del fatturato, rispetto all’anno precedente. In secondo luogo, il nuovo decreto sostegni dovrebbe assicurare una certa percentuale a copertura della perdita, che potrebbe oscillare da un minimo del 15% fino ad un massimo intorno al 30% per le micro partite iva.

In conclusione, il governo Draghi si sta muovendo in favore dei professionisti, ma al momento non è ancora possibile fare una previsione certa sulle misure che verranno adottate.

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

Fondata nel VI secolo a.C. Napoli vanta una storia particolarmente antica ed è infatti tra le città più antiche del pianeta. Molti dei suoi monumenti storici sono impressionanti e ben conservati, tra cui la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Gravina e il...

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Il progetto sarà presentato domani lunedì 6 giugno, alle 17,30, presso The Spark in piazza Borsa. Si tratta di un'iniziativa che si inserisce nella guerra al melanoma - il tumore killer della pelle - e all'inquinamento del mare. E' stata messa a punto da Marevivo e da...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te