Partite Iva, ecco le agevolazioni previste dal Decreto Sostegni

da | Mar 19, 2021 | Cronaca

Oggi si sente spesso parlare di categorie a rischio, a causa della pandemia e di tutte le conseguenze che i lockdown e le misure anti-Covid hanno avuto sui mercati di tutto il mondo. E di riflesso sui lavoratori, non solo sugli impiegati ma anche sugli autonomi, come nel caso dei professionisti dotati di partita iva. In tanti si sono ritrovati a registrare durante i mesi del 2020 un calo del fatturato, solo parzialmente riempito dai vari bonus erogati dallo stato. Proprio per questo motivo, il decreto sostegni ha previsto un ulteriore giro di agevolazioni per le Partite Iva: essendo un argomento molto sensibile, è bene scoprirlo insieme.

Le spese che una Partita Iva deve affrontare

Chiaramente le spese di una Partita Iva sono difficili da descrivere, in quanto dipendono dal regime al quale ha aderito il professionista. Per fare un esempio, il regime forfettario non prevede chissà quali costi, se si escludono le tasse, la previdenza sociale e le spese per la parcella del commercialista. Le spese annue si aggirano intorno ai 700 euro circa, dunque non è un prezzo difficile da ammortizzare, ma naturalmente non tiene in considerazione tutte le altre spese.

Tra le altre spese che una Partita Iva deve affrontare c’è sicuramente quella della connessione al web, che oggi tanti professionisti freelance sfruttano in modo massiccio, per via della pandemia. In tal caso è comunque possibile risparmiare, scegliendo ad esempio una delle offerte internet proposte dai fornitori specializzati per chi ha una partita iva.

Inoltre, è il caso di specificare che per approfondire i costi di una Partita Iva conviene sempre far riferimento ad un bravo commercialista: l’unica figura in grado di fornire risposte certe.

Le agevolazioni previste dal decreto sostegni

A breve il nuovo governo Draghi dovrebbe approvare il decreto sostegni, e solo allora si sapranno notizie certe in merito alle misure e alle agevolazioni previste per andare incontro alle Partite Iva.

Ciò che è certo è che stavolta la macchina che si metterà in moto per l’erogazione dei bonus sarà decisamente meno complessa rispetto al passato, rendendo molto più agile la situazione. Per il momento è possibile soltanto fare delle ipotesi, che sembrano comunque degne di fiducia e molto probabili.

Per fare un esempio pratico, dovrebbe essere esteso il periodo preso in esame per valutare se il lavoratore ha subito un calo del fatturato, rispetto all’anno precedente. In secondo luogo, il nuovo decreto sostegni dovrebbe assicurare una certa percentuale a copertura della perdita, che potrebbe oscillare da un minimo del 15% fino ad un massimo intorno al 30% per le micro partite iva.

In conclusione, il governo Draghi si sta muovendo in favore dei professionisti, ma al momento non è ancora possibile fare una previsione certa sulle misure che verranno adottate.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te