Avrebbero voluto realizzare alcune finestre in un palazzo che affaccia sul porticciolo Travierso, a Santa Maria di Castellabate, location turistica salernitana
rinomata e nella quale sono state girate diverse scene del film “Benvenuti a Sud”, pellicola ambientata quasi interamente nel comune di Castellabate (Salerno). Anche per la Corte di Appello di Salerno quell’intervento non fu realizzato secondo norma: i giudici (presidente Diego Cavaliere) hanno, infatti, confermato parte della sentenza di primo grado, condannando i tre imputati al risarcimento delle spese sostenute dalla parte civile, rappresentata dall’avvocato Gennaro De Falco. I giudici, inoltre, hanno dichiarato di non dover procedere per gli abusi che sono finiti in prescrizione. La denuncia era stata sporta dal proprietario di un’altra
abitazione dello stesso palazzo secondo il quale i lavori erano partiti attraverso un titolo edilizio semplificato.