Dodici puntate alla fine del romanzo

da | Mar 13, 2021 | Calcio Napoli

Gattuso deve guidare il Napoli alla conquista di un posto in Europa, possibilmente in Champions League

Cessate le antiche turbolenze, dimenticati – per ora – i velenosi e traditori contatti del presidente con altri allenatori dopo la “fatal” Verona, e stoppate opportunamente le pesanti ripicche davanti a microfoni famelici di ascoltare il pensiero del Gattuso “furioso”, il tecnico azzurro, da qui alla fine della stagione deve solo impegnarsi a guidare con autorevolezza, leggerezza e maestria da scafato pilota, una squadra che ha recuperato quasi tutti i pezzi importanti che le sono mancati per oltre due mesi.

Va dato atto al presidente, non certo esempio impeccabile di chiarezza nei rapporti umani e lavorativi, di aver saputo però, ad un certo punto, tenere la bocca chiusa e a non rispondere alle parole più o meno dirette del suo allenatore, restituendo un attimo di serenità, fondamentale, all’ambiente.
Un piccolo miracolo compiuto, va pure riconosciuto a Insigne che, dopo lo sfogo sopra le righe di Sassuolo, con la sua classe, indubbia ma talvolta discontinua, con i suoi gol e la voglia di essere riconosciuto leader e profeta in patria, ha sicuramente attenuato e smussato polemiche, tradimenti e notti da… lunghi coltelli o di giustizia, fate voi, montati dopo Verona in particolare.
Il Napoli odierno non è certo un giardino fiorito dove si parla in dolce stil novo d’amorosi sensi o vengono lanciati languidi sguardi da Aurelio a Rino e alla sua truppa o viceversa, ma almeno per il momento polemiche e sospetti, tradimenti e contratti non firmati o non fatti più firmare sembrano allontanati in nome della “ragion di Stato”, cioè la rincorsa ad un posto Champions.
Mancano 13 partite al termine della stagione e Gattuso da qui alla fine, se si eccettuano due turni infrasettimanali, ha la totale disponibilità per lavorare tranquillo con una settimana-base. Ha quindi, tempo e modi per riprendere la rincorsa alla zona Champions dalla quale s’è bruscamente allontanato racimolando appena un punto nelle ultime quattro trasferte. Calendario e un pizzico di fatalità mettono ora il tecnico e la squadra di fronte a tre trasferte consecutive: Milan, Juventus e Roma. Tre scontri diretti con altrettante avversarie nella corsa all’Europa che conta. E la squadra, che fino a due mesi fa aveva un rendimento esterno migliore di quello casalingo, è improvvisamente ricaduta nelle sue antiche fragilità caratteriali e forse anche nell’idea di Gattuso di riproporre, seppure in modo diverso, quel “sarrismo” che è stato estasi pura in certi momenti per i tifosi e per gli esteti ma che non ha mai fatto vincere la “guerra” se non “esaltanti” ma effimere battaglie.

Gattuso ha avuto l’arduo compito, arrivando in un Napoli in crisi, di dover mediare una concezione di calcio “proletario” ma collettivo, spettacolare ma non vincente, con quella radical-chic fatta di ricca individualità e di “yes, we can” del carismatico Ancelotti.
Dare al gioco bellezza, continuità e risultati contemporaneamente, per accontentare tifosi, esteti e proprietà non è stato quasi mai possibile in un campionato tatticamente esasperato come quello italiano. Nelle prossime tre gare, a cominciare da quella contro il Milan, Gattuso passi in via definitiva dal calcio astratto e delle idee a quello della cruda e rude concretezza. Che è poi il calcio che ha giocato e conosce meglio. Servono convinzione e grinta e dopo le buone prestazioni di Reggio Emilia e il successo contro il Bologna, senza illudersi di essere il Psg o il Liverpool, Gattuso e i suoi devono ritrovare quella certezza che gli ultimi episodi avevano messo in discussione: che questo Napoli con il suo ritrovato capitano e il recupero degli infortunati, con l’unità d’intenti con la società non è tutto da buttare come hanno sostenuto prefiche e uccelli di malaugurio. E il recupero di un posto in Champions è ancora possibile. Se al Meazza calerà sul tavolo del match i suoi tre assi – Insigne, Zielinski e Osimhen (o Mertens, ndr) – le speranze di inizio stagione non saranno più traguardi impossibili. Alla faccia delle grosse e grasse Cassandre di social, televisioni e radio…

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona è ancora pari al Maradona, al gol di Simeone risponde Di Lorenzo, non basta l'assedio del Napoli per scardinare la difesa avversaria. Napoli-Verona, è la partita del ritorno dei gruppi organizzati, almeno quelli della curva A, ma è anche la partita che...

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per…

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per…

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per conquistare la vetta. Dopo il vantaggio dei padroni di casa con Emreli, nel secondo tempo Zielinski e Mertens la ribaltano su due calci di rigore, poi Lozano e un bellissimo gol di Ounas fissano il punteggio sull'1-4. Rimonta a...

Il derby lo decide Zielinski

Il derby lo decide Zielinski

Salernitana ko. Nonostante una prestazione non delle migliori da parte del Napoli, la decima vittoria è servita Derby che mancava da tantissimo in serie A, quella tra le due campane Napoli e Salernitana è una partita che presenta importanti riscontri per chi si...

Il Napoli riparte, Bologna ko

Il Napoli riparte, Bologna ko

Il Napoli riparte dopo il pareggio di Roma, Bologna ko sotto i colpi di Fabian Ruiz, gol bellissimo e Insigne, doppietta su rigore. Il Napoli riparte - Ripartire e riprendere la marcia vincente, questo è l'obbiettivo della serata dei ragazzi di Spalletti, il Milan con...

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto, il toro alla fine deve cedere alla furia di Osimhen che la risolve con uno stacco perentorio, azzurri a punteggio pieno dopo 8 giornate. Magico Napoli - Inizio della partita molto equilibrato, per l'ottimo schieramento tattico di entrambe...

Napoli, adesso infilza il Toro

Napoli, adesso infilza il Toro

Il match con i granata per continuare la serie positiva e magari allungare ancora sulle inseguitrici A caccia dell’ottava meraviglia, il Napoli, nell’arena del Maradona cercherà di matare un Toro sempre difficile da battere. È ancora vivo il ricordo della partita...

Il Napoli piega anche la Fiorentina e sono 7 su 7

Il Napoli piega anche la Fiorentina e sono 7 su 7

Il Napoli piega anche la Fiorentina, Lozano nel primo tempo e Rrahmani nel secondo, ribaltano il risultato al Franchi e sono 7 vittorie su 7 per gli azzurri di Spalletti che sono sempre più primi a punteggio pieno. Il Napoli piega anche la Fiorentina - Fiorentina...

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti, al Maradona gli azzurri non riescono, in dieci, a contenere lo Spartak Mosca, finisce 2-3 ma tutto è ancora possibile. Prima caduta - Ottima partenza per il Napoli che impiega solo 11 secondi per passare in vantaggio,...

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari finisce 2 a 0, azzurri nuovamente primi in classifica e sesta vittoria consecutiva su sei giornate di campionato, Osimhen la sblocca poi è lui stesso a procurarsi il rigore nel secondo tempo, trasformato da Insigne per il 2 a 0 finale. Napoli Cagliari...

Napoli: che sorpresa!

Napoli: che sorpresa!

Grande inizio di stagione. E i tifosi tornano a seguire la squadra con passione Dopo appena cinque giornate di campionato è pericoloso azzardare pronostici soprattutto in chiave partenopea, ma in generale si può affermare che le previsioni della vigilia secondo cui la...

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te