Red zone: si richiude

da | Mar 6, 2021 | InEvidenza

Contagi da Covid: la Campania torna in zona rossa

“Siamo ormai in zona rossa perché il livello di contagio non si può più reggere. È evidente che bisogna prendere misure eccezionali”. A parlare è il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nella tradizionale diretta Facebook del venerdì. “Come è del tutto evidente – ha spiegato De Luca – siamo arrivati alla terza ondata in tutta Italia, per la Campania, da oltre una settimana registriamo sui 2.500 nuovi postivi al giorno che significa che dovremo fare il tracciamento dei contatti per almeno 25mila persone che è evidente che in queste condizioni diventa impossibile”.

“Siamo di fronte a una variante di estrema pericolosità – ha proseguito il governatore -. Si sono registrati nei nostri territori livelli di contagio enormi nel mondo della scuola. La prima ragione dell’esplosione è questa e poi vi è una diffusione generalizzata di varianti Covid in tutta Italia e come era ampiamente prevedibile la Campania è tra le regioni più esposte perché siamo la regione a più alta densità abitativa. La seconda ragione sono i comportamenti scorretti”. È stato lo stesso De Luca a chiedere alla cabina di regia la retrocessione della Campania alla luce dei dati del monitoraggio settimanale. La decisione finale spetta comunque al ministro della Salute Roberto Speranza che terrà conto dei dati e delle ultime indicazioni delle stesse regioni. Nella sua diretta Facebook, il governatore ha anche denunciato “assenza di controlli” puntando il dito contro alcuni sindaci. “Ci sono sindaci di grandi città che non hanno fatto niente, niente – ha concluso De Luca – e anzi fino a qualche giorno fa incentivavano aperture serali senza esercitare alcuna forma di controllo”.

Si resta in zona rossa

Si resta in zona rossa

L'annuncio di De Luca: “Ma iniziamo il cammino per uscire da questo calvario” La Campania resta in zona rossa ma si inizia a intravedere la luce in fondo al tunnel. È quanto ha dichiarato il governatore della Campania Vincenzo De Luca nel corso della sua diretta...

Numero verde Covid fantasma

Numero verde Covid fantasma

Regione Campania, nessuno risponde. Nove tentativi distribuiti in quattro giorni Parto da una vicenda personale. Personale sì, ma che mi ha permesso di scoprire un clamoroso disservizio. Ero stato convocato per essere sottoposto a vaccinazione martedì 16 marzo. Ma...

Vaccinazioni e medici di base, oggi le scelte

Vaccinazioni e medici di base, oggi le scelte

“Lo studio non è un ambulatorio. Perché non ci date uno spazio alla Mostra d’Oltremare?” Dopo il via libera ad Astrazeneca (ma le indagini continuano) riprendono le vaccinazioni a personale scolastico e forze dell’ordine (erano proseguite quelle Pfizer agli...

Astrazeneca, si va avanti

Astrazeneca, si va avanti

La Regione Campania: “Continua la campagna vaccinale, ma è stop ai lotti sotto osservazione” Solo poche ore di sospensione della somministrazione del vaccino Astrazeneca in Campania. La profilassi proseguirà regolarmente con le dosi a disposizione ad eccezione di...

Campania, chiuse tutte le scuole fino al 14 marzo

Campania, chiuse tutte le scuole fino al 14 marzo

Chiuse tutte le scuole fino al 14 marzo in Campania. Il governatore Vincenzo De Luca, così come aveva anticipato nella diretta Facebook dello scorso venerdì,  ha firmato l'ordinanza che dispone la sospensione dell'attività didattica in presenza dei servizi educativi...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te