“Lassamo fa ’ a Ddio”?

da | Mar 6, 2021 | Cronaca

Si nun guardammo Napule sulo ’a luntano, ce accurgimmo ca ce stanno troppe ccose che nnun se ponno vedé

Ô ssòleto, quanno guardammo na situazzione ’a coppa, ’a nu pizzo àuto, ’e ccose pareno cchiù mmeglie ’e quanno ’nce stammo ’mmiézo. ’A luntano, ’nfatte, nun se vedono tante defiette e ttenimmo na veduta cchiù llarga, addò ’e particulare se perdeno int’a nna visione panurameca e spettaculosa. Ô ssoleto, però, nu’ ssempe. ’Ncopp’ô ‘Mattino’ aggio truvato n’articulo che overo fa penzà, pecché parla ’e comme po’ pparé Napule nosta si ’a guardammo ’a nu satellite. Nun se tratta ’e fantascienza. Parlammo ’e nu strumiento tecnologgeco c’ausammo quase tuttequante: ‘Google Maps’. ’E vvedute che ’st’applicazzione ce dà ’e na cità e dd’ ’e vvie e cchiazze soje, songo sì ‘virtuale’, però songo immaggene che ffotografano situazzione verace e riale. Embé, liggenno ’st’articulo, venimmo a ssapé ca Napule – a vvolo d’auciello – è na cità overamente maravigliosa e rricca ’e monumiente eccezziunale, ma chiena pure ’e munnezza, schifenzarie, casine e abbuse. ’E ffotografie ’e ‘Street View’ ce ’mmòstano ’nfatte strate affullate e ttraffecate, addò â soleta ammuina d’ ’e mmachine, camionne, pulmanne e mmotorine, s’agghiogne l’indisciplina d’ ’a gente a ppede e ’e chi venne nu poco ’e tutto comme ambulante, o tene na puteca, però occupa pure ’o spazzio ’mmiéz’â via. Pe nnu’ pparlà po’ d’ ’o fenomeno eterno d’ ’e parcheggiature abbusive…

‘Google Maps’ ce porta a gguardà chello che ssoletamente nu’ vvedimmo cammenanno, â autezza d’ommo, p’essempio centinara ’e palazze – pure chille assaje ’mpurtante e antiche – ammalurate, stunacate, cu bbarcune sgarrupate e mmarmule periculante. Ma quanno guardammo assaje cchiù vvascio – dice ll’articulo – ce truvammo annanz’a ate bbruttezze: asfarde crepate, sajittere sparafunnate, sfussecature pe ttutte parte, assaje periculose pe cchi nu’ rriesce a lle scanzà. Nun mancano maje ’e cummule ’e munnezza, pure annant’ê bidune d’ ’a differenziata, specialmente addò se vènneno cose ’a magnà, comme pizze e ppizzette, robba fritta, amburghèr e ppanuozze. Ma ll’uocchio ’e ‘Google Maps’ ce conta pure situazzione streuze e ’mbarazzante: na femmena ch’è ’nciampecata e ccaduta ’nterra, na machina d’ ’a polizzia munecipale parcheggiata ’ncopp’ô marciappiede, o n’ommo che nnun po’ ffa’ a mmeno ’e piscià mmiez’â via…
Nuje, oramaje, ce âmmo fatto l’abbitudene, però n’atu ‘spettaculo’ brutto assaje è chillo d’ ’e mmura d’ ’e palazze spisso ’nguacchiate ’a graffite, cartielle abbusive e manefieste ’ncullate a ccome vene vene. Nun se tratta d’opere d’arte comme ’e murales che stanno spuntanno a tutte parte, ma quase sempe songo scritte – sceme, scrianzate e oscene – o spiringuacchie senza valore. L’urdema cosa che nun po’ scampà a ll’uocchio satellitare è ’o scenufreggio d’ ’o ‘verde urbano ’e Napule. Arbere schiantate, abbattute o atturzate malamente, arreducennole a mmazze senza forma. Pe nnun parlà d’ ’e ciardine pubbleche abbandunate, spuorche e spisso senz’evera, quanno nun stanno pure ’nzerrate… Embé, nu’ ssempe ’e ccose, pure si songo guardate ’a luntano, pônno annasconnere tutto chello che nun va buono. Chello ch’è ssicuro è cca pe ccanoscere na cità s’ha dda scennere ’a coppa a bbascio, comme cuntaje Salvatore di Giacomo c’ ’o puemetto sujo “Lassammo fa’ a Ddio”. ’E vierze ’e ’stu pueta parlano ’e nu viaggio c’ ’o Signore vulette fa’ pe ccapì – cu ll’ajuto ’e san Pietro, comme fosse pussibbele ca Napule, nu Paraviso ’nterra, putesse addiventà nu ‘nfierno pe ttanta gente.
«Oh, qual vista gentile! / (dicette ‘o Pateterno /pusanno o’ cucchiarino) / Ma com’ è che si dice, / caro quel mio Pierino / che la Terra è infelice? / Ma guarda, guarda un po’ che movimento / che scena pittoresca e che allegria! /Via, son proprio contento… /Be’?… Pietro?… E parla, vecchio brontolone! […] Dio guardaie – spaventato. Mmiez’ ‘a strata, /stuorte, struppie, cecate, giuvene e bicchiarielle /guagliune senza scarpe / vicchiarelle appuiate a ‘e bastuncielle /scartellate, malate /e ciert’ uocchie arrussute / chine ‘e lacreme – e mane /secche, aperte, stennute… – ‘A carità!…».
Certamente mo pe mmiéz’a via nun se vedono cchiù gente struppiate e ccecate comm’a ttanno però, si nun guardammo Napule sulo ’a luntano, sicuramente ce accurgimmo ca ce stanno ancora troppe ccose che nnun se ponno vedé. Nun putimmo aspetta sulo ’e miracule p’arresorvere ’sti pprubbleme.
Lassammo fa’ a Ddio” va buono, però pure nuje âmm’ ’a fa’ ’a parta nosta.

 

“Convivia. Il gusto degli antichi”,  la mostra al Lapis Museum

“Convivia. Il gusto degli antichi”, la mostra al Lapis Museum

Tra i reperti esposti, la bottiglia di olio d’oliva più antica del mondo, utensili, vasellame per la tavola e la cucina dalle Collezioni del MANN Utensili, vasellame e commestibili fossili tratti dalla Collezione dei Commestibili del MANN – tra cui la bottiglia di...

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

Fondata nel VI secolo a.C. Napoli vanta una storia particolarmente antica ed è infatti tra le città più antiche del pianeta. Molti dei suoi monumenti storici sono impressionanti e ben conservati, tra cui la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Gravina e il...

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Il progetto sarà presentato domani lunedì 6 giugno, alle 17,30, presso The Spark in piazza Borsa. Si tratta di un'iniziativa che si inserisce nella guerra al melanoma - il tumore killer della pelle - e all'inquinamento del mare. E' stata messa a punto da Marevivo e da...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te