La nostra sindrome di Stoccolma

da | Mar 6, 2021 | Cronaca

Il Meridione sembra essere colpito da una malattia che ci rende succubi del Nord

L’Italia non è mai stata unita ed è inutile rincorrere quest’infelice disegno geopolitico voluto dai poteri massonici franco-inglesi. Ce ne siamo resi conto maggiormente con le stringenti misure restrittive legate alla diffusione del virus che ha messo in luce, ammesso che ce ne fosse stato bisogno, l’annosa questione di disparità di trattamento del cittadino del Sud Italia. Andava isolata, illo tempore, la Lombardia ma non potevano “discriminarla”, né fermare la “locomotiva d’Italia. Le nefaste conseguenze, ammesso di voler credere alla narrativa imperante della pericolosità e della virulenza del virus con le sue ultime varianti, vengono ancora oggi pagate da tutti gli italiani e soprattutto dagli abitanti della nostra Terra già impoverita, saccheggiata, depauperata ampiamente nel corso degli ultimi 160 anni di malaunità.

Da Camillo Benso conte di Cavour, primo ministro della prima legislatura italiana, prosieguo di quella piemontese e sabauda, a quella di Draghi, tutto cambia per non cambiare nulla come ce lo ricorda gattopardescamente il Lampedusa: da un Ministero per il Sud senza portafoglio ad uno per il Turismo con la locuzione: “Prima il Nord” nel profilo istituzionale, non sono altro che assaggi di quella che sembra essere la grande truffa della ripartizione del prestito da usuraio del Recovery Found. Noi gente del Sud continueremo a subire in silenzio anche questo scippo perché in fondo pensiamo di meritarci questo complesso di inferiorità indotto, addestrati come siamo e affetti da quella straordinaria sindrome di Stoccolma che ci rende succubi ed innamorati del nostro “rapitore”. Noi che continuiamo ad amare i partiti italiani anziché cercare una coesione fra meridionalisti, in fondo ci meritiamo di essere, parafrasando Malcom X, dei “terroni da cortile”.

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Posillipo e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio teso all'applicazione della normativa anti Covid-19, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in una spiaggia di via Posillipo per...

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni segue le vicende del cantiere installato in piazza Leonardo, dopo le numerose proteste e battaglie condotte con i residenti, può dare la bella notizia: finalmente le transenne sono scomparse e il...

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te