Confesercenti-Federnoleggio Campania, l’affiancamento dei bus turistici al trasporto pubblico locale è già un caso

da | Feb 20, 2021 | Cronaca

L’affiancamento dei bus turistici al trasporto pubblico locale, realizzato con il doppio obbiettivo di decongestionare il Tpl garantendo il distanziamento tra i viaggiatori da un lato e di sostenere i livelli occupazionali del settore dall’altro, a poche settimane dalla sua attuazione è già un caso.

Quello che doveva diventare un sostegno alle imprese di trasporto persone mediante autobus a noleggio, si sta rivelando un privilegio per pochi eletti.

Una buona idea, da noi proposta e sostenuta, realizzata malissimo – attacca il Pres. Confesercenti Interregionale Campania-Molise Vincenzo Schiavo -. Si tratta di un’occasione solo per pochi privilegiati, come dimostra sia l’affidamento di 30 bus di supporto per ANM sia gli incrementi di corse da parte di CTP, EAV e AIR, che sono andate a finire nelle mani di un numero ristretto di aziende. Le procedure di assegnazione e i requisiti richiesti sono un imbuto troppo stretto per permettere la partecipazione a una platea vasta”.

Eppure, come specificato nell’art. 83, d.lgs. n. 50 del 2016, i criteri di selezione dovrebbero avere il più ampio numero di potenziali partecipanti, nel rispetto dei principi di trasparenza e rotazione, ed essere attinenti e proporzionati all’oggetto dell’appalto, tenendone presente l’interesse pubblico.

Lo stesso articolo precisa, inoltre, che i criteri di selezione riguardano esclusivamente i requisiti di idoneità professionale, la capacità economica e finanziaria e le capacità tecniche e professionali.

Non si capisce, dunque, il perché del vincolo relativo alla classe ambientale (Euro 5 e Euro6) dei veicoli.

Nella realtà, pare poi che questo vincolo non venga neanche rispettato – avverte il coordinatore Campania Confesercenti/Federnoleggio Gennaro Lametta – visto che il parco macchine delle stazioni appaltanti non risulta essere così virtuoso. Infatti, numerose sono le segnalazioni di veicoli in servizio che non corrispondono ai criteri richiesti nel capitolato d’appalto”.

Attenzionando ulteriormente le assegnazioni avvenute, anche sul principio di rotazione sorge qualche dubbio.

In particolare, all’art. 36 del D.Lgs. n. 50/2016 si spiega che l’affidamento e l’esecuzione dei lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie previste, “avviene (…) nel rispetto del principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti e in modo da assicurare l’effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese, piccole e medie imprese” per evitare che si creino rendite di posizione.

Tutti hanno diritto a lavorare, soprattutto in questo momento storico drammatico – continua il Presidente Vincenzo Schiavo -. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha causato una contrazione dell’economia paragonabile a quella registrata durante la seconda guerra mondiale e Federnoleggio/Confesercenti Campania non può tollerare che altre aziende falliscano per colpe di altri. Riteniamo, dunque, necessaria una rivisitazione delle procedure di selezione per l’affidamento dei suddetti appalti ma soprattutto si chiede l’intervento delle istituzioni affinché vigilino sulla equa ripartizione dei servizi”. Infine, il coordinatore regionale Confesercenti/Federnoleggio Gennaro Lametta avverte: “A tutti dev’essere garantita la sopravvivenza e Confesercenti, con la propria verticale di categoria, vigilerà costantemente e, se sarà necessario, denuncerà alle autorità competenti qualsiasi tentativo di distorsione o di azioni dannose per la collettività”.

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Trieste, attraverso un'Associazione che raggruppa alcuni fra i più importanti gruppi imprenditoriali cittadini e del Nord-Est si prepara a lanciare una sfida europea sul tema della finanza sostenibile. I contenuti del progetto, che ha il sostegno di aziende ma anche...

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te