Napoli, l’assessore Pagano incontra una delegazione di lavoratori

da | Feb 9, 2021 | Cronaca

In previsione di una futura e proficua collaborazione, l’assessore alle Politiche del lavoro Giovanni Pagano ha incontrato una delegazione di referenti del MGA – Sindacato Nazionale Forense, del Comitato Professioni Tecniche, dell’Anai – Associazione Nazionale Archivistica Italiana, della FNPI – Federazione Nazionale Parafarmacie Italiane, e dell’Associazione Movimento SeiLuglio.

L’obiettivo dell’incontro è quello di dare maggiore sostanza alle tutele nell’ambito dei rapporti tra le P.A. e il mondo delle professioni autonome, avviando i lavori per un nuovo protocollo d’intesa che possa dare maggiore stimolo alla definizione di una piĂą compiuta disciplina dell’equo compenso, sia in termini di operativitĂ  concreta, sia in termini di completamento della effettiva tutela dei professionisti, non ultimo sostenendoli e affiancandoli anche nelle lotte per il perfezionamento delle forme di ammortizzatori sociali a loro dedicate.

 

“Nonostante quest’incompletezza sia talvolta colmata da leggi regionali piĂą o meno avanzate, credo che sia importante lavorare in sinergia con le rappresentanze di queste categorie anche a un diverso livello di prossimitĂ  istituzionale, al fine di poter raccogliere tutte le istanze ed implementare le forme di tutela nell’ambito di una piĂą equa disciplina delle politiche per il lavoro” ha dichiarato l’assessore Pagano.

 

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Un pianoforte nella Stazione Centrale di Napoli

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te