Una sfida dal sapore particolare per tre protagonisti

da | Feb 6, 2021 | Calcio Napoli

Genoa-Napoli non è mai una gara come le altre. Era, fino a qualche stagione fa, la gara del gemellaggio più longevo del calcio italiano (per la verità i motivi reali della fine di questa storia d’amore, ancora non sono del tutto noti) era e sarà una sfida dal sapore particolare per due protagonisti, anzi, forse tre.
Ma prima di dare spazio agli ex della gara, come non ricordare quel magnifico 10 giugno del 2007? A Marassi andò in scena la più bella delle feste. Il Genoa ed il Napoli l’una contro l’altra a giocarsi la serie A, fino alla notizia che giungeva da Trieste della rete dei padroni di casa firmata Allegretti. Quella rete, permise alle due squadre di accedere contemporaneamente alla massima serie, scene di un calcio che oggi, con gli stadi vuoti mancano eccome.

Goran Pandev, il grande ex. Il macedone ha vissuto a Napoli tre anni, intensi, ricchi di soddisfazioni (due della Coppa Italia vinte) con qualche delusione (sconfitta in Super coppa, con tanto di espulsione) tutti condito da novantadue presenze e diciannove reti. Eppure il suo inizio a Napoli non fu dei migliori, ma gli bastò una doppietta alla Juventus in campionato, per entrare nel cuore del popolo partenopeo e non uscirne più. Per la verità lo stesso Pandev non ha mai negato di aver con Napoli ed i napoletani un rapporto speciale che va aldilà dell’appartenenza calcistica. E che dire di Valon Berhami? Due le stagioni in maglia azzurra. La prima, quella 2012/13 vissuta da assoluto protagonista. Fu l’ultimo anno di Mazzarri, l’anno in cui la squadra azzurra terminò il campionato seconda alle spalle della Juve. Il kosovaro era il pilastro del centrocampo mazzarriano, era l’uomo ovunque il condottiero della mediana. La seconda stagione, che fu impreziosita dalla conquista della Coppa Italia, fu meno brillanta sotto il profilo professionale ed alla fine di quella stagione ci fu l’inevitabile addio. E poi c’è il napoletano trapiantato a Genova.
Mimmi Criscito, nativo di Cercola in provincia di Napoli, nel corso della sua carriera, divisa tra Juventus, Zenit e Genoa, è stato più volte vicino a vestire l’azzurro della maglia del Napoli. Il secondo anno di Mazzarri, quello del Napoli in Champions per capirci, l’affare tra De Laurentiis e Preziosi era praticamente definito, si doveva passare alla semplice stesura dei contratti, ma ad un metro dal traguardo l’affare saltò e Criscito si trasferì in Russia. Ma prima che il buon Mimmo, ritornasse al genoa, il Napoli ci aveva riprovato, ma lo Zenit non aveva accettato la proposta azzurra.

Ma Genoa-Napoli è anche Ballardini. Il tecnico ravennate, ha una lunga storia “contro” il Napoli. Non molti lo ricordano, ma il primo incrocio tra il Balla e gli azzurri, risale alla stagione 2004/2005 quella della rinascita. Ai tempi, Ballardini era il tecnico della Sambenedettese (che sfidò il Napoli nella semifinale dei Playoff) ed era una squadra di tutto rispetto. In porta c’era il grande ex, il buon Franco Mancini, ma poi c’erano giovani di prospettiva come il difensore Michele Canini, passato più tardi all’Atalanta, Luca Cigarini, Nicolas Amodio e Mariano Bogliacino, che vestiranno tutti e tre la maglia del Napoli e Pedro Leon, che sarà in campo in quel famoso 10 giugno con la maglia del grifone. Insomma come se la storia di Ballardini fosse legata ad un filo conduttore con la rinascita del Napoli.

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te