Una sconfitta che serve da lezione

da | Gen 23, 2021 | Calcio Napoli

Il ko in Supercoppa contro la Juventus è frutto di una prestazione poco coraggiosa e tatticamente “passiva”

Questione di cabala o volontà precisa della Dea Eupalla a decidere della sconfitta del Napoli in Supercoppa?
I segnali non positivi, per chi crede alle “eccezioni che confermano le regole” c’erano tutti… Poteva mai la Juve sbagliare due partite di seguito? E poteva mai il Napoli altalenante di questi ultimi tempi confermare la smagliante prestazione offerta contro la Fiorentina?

Per non parlare, poi, dell’alternanza di vittorie nelle sfide: la prima e la terza a favore degli azzurri, la seconda e, quindi, la quarta alla Juventus…
Ce n’era di discorsi “strani” da fare per la gara di Reggio Emilia, e in effetti, scherzi, scaramanzie e cabala a parte, la Juve s’è aggiudicata il trofeo.
Però, senza criticare nessuno, mi sento di poter affermare che non è stata la Juventus a vincere il trofeo, quanto il Napoli, con il suo atteggiamento troppo remissivo a perderlo.
È stata una gara senza acuti, squadre timorose e impaurite l’una dell’altra. Poca voglia di osare e palloni portati avanti più perché bisogna pur tentare di segnare un golletto per vincere che per un’idea reale di gioco organizzata e programmata alla vigilia della gara.

Rispetto eccessivo tra i due tecnici e poca voglia di sorprendere l’altro con una mossa tattica audace o spregiudicata. Ne è nata, se mi è consentito, una partita noiosa assai, giocata sui nervi più che sulle abilità tecniche e tattiche dei singoli o del gruppo. A Gattuso non è riuscito il bis della finale di Coppa Italia pur cercando di riproporre lo stesso tema tattico di gara: Napoli coperto e pronto nel tentativo di ripartire con gli strappi di Zielinski e la velocità di Insigne e Lozano sulle corsie esterne. Il giochetto non è riuscito perché Pirlo, sotto il peso della scoppola rimediata al Meazza contro l’Inter ha pensato bene di guardarsi in primis le spalle, mettendo davanti alla linea difensiva a quattro, tre giocatori di “garra” come Mckennie, Bentancur e Arthur, al posto di Ramsey e Rabiot, che hanno chiuso tutte le linee di passaggio ai centrocampisti azzurri e, soprattutto, “braccato” per tutto il campo il buon Zielinski che mai è riuscito a rendersi pericoloso negli ultimi 30 metri.
Il Napoli, soprattutto nel secondo tempo ha subito troppo il palleggio della Juve e mai s’ è inventato qualche giocata che creasse preoccupazione ad una Juve già di per sé preoccupata di non farcela contro una squadra sicuramente più organizzata.
E gli episodi, come di solito capita in partite “secche”, questa volta hanno detto Juventus, la squadra che di più ha cercato di vincere e mettere le mani sul trofeo.
Il Napoli non ne è uscito né umiliato né offeso però Gattuso che ha assolto i suoi (“ hanno fatto tutto quello che gli avevo detto di fare”), delle domande deve farsele ma soprattutto deve darsi risposte sincere e giuste, senza cercare alibi. Ha messo la squadra nelle condizioni migliori per mettere in difficoltà una Juve con diversi problemi strutturali? Ha mai provato a chiedere ai suoi di alzare il ritmo e verticalizzare di più cercando Insigne e Lozano con maggiore frequenza? Ha mai provato a tirar fuori Zielinski dalla ragnatela costruitagli da Pirlo, accentrando magari Insigne tra le linee?
Non sono critiche, tengo a sottolinearlo, ma un allenatore deve saper rischiare, soprattutto quando in palio non ci sono milioni di euro o posizioni nel ranking europeo.
Ci pensi Gattuso, in vista della gara di recupero in campionato, quella sì, importantissima e da non sbagliare. La dea Eupalla gli offre la possibilità di rivincita, come pure in Coppa Italia contro lo Spezia.
Per chi ci crede, Eupalla e la cabala, questa volta, girano a favore del Napoli e del loro allenatore.

 

Napoli, adesso infilza il Toro

Napoli, adesso infilza il Toro

Il match con i granata per continuare la serie positiva e magari allungare ancora sulle inseguitrici A caccia dell’ottava meraviglia, il Napoli, nell’arena del Maradona cercherà di matare un Toro sempre difficile da battere. È ancora vivo il ricordo della partita...

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti, al Maradona gli azzurri non riescono, in dieci, a contenere lo Spartak Mosca, finisce 2-3 ma tutto è ancora possibile. Prima caduta - Ottima partenza per il Napoli che impiega solo 11 secondi per passare in vantaggio,...

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari finisce 2 a 0, azzurri nuovamente primi in classifica e sesta vittoria consecutiva su sei giornate di campionato, Osimhen la sblocca poi è lui stesso a procurarsi il rigore nel secondo tempo, trasformato da Insigne per il 2 a 0 finale. Napoli Cagliari...

Napoli: che sorpresa!

Napoli: che sorpresa!

Grande inizio di stagione. E i tifosi tornano a seguire la squadra con passione Dopo appena cinque giornate di campionato è pericoloso azzardare pronostici soprattutto in chiave partenopea, ma in generale si può affermare che le previsioni della vigilia secondo cui la...

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Napoli spettacolare, 4 gol all'Udinese nella Dacia Arena, Osimhen e Rrahmani nel primo tempo, Koulibaly e Lozano per il tris e il poker nella ripresa, unica squadra a punteggio pieno. Napoli spettacolare - Chiamato all'ennesima vittoria in campionato, per conquistare...

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine. Il Napoli domina a Leicester - Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli...

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, a 5 minuti dalla fine il senegalese firma il gol vittoria, Juventus KO al Maradona e -8 in classifica. Ancora Koulibaly- Napoli Juventus non può essere una semplice partita, è la partita più sentita del campionato, orario insolito di sabato alle 18...

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Salvatore Bagni è sempre stato un inguaribile ottimista. Ma questa volta è proprio andato oltre ogni limite: è bastato che diventasse ufficiale l’acquisto del misconosciuto Anguissa per fargli dichiarare che il Napoli è da scudetto. Anzi a sentirlo quasi il campionato...

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0, prima vittoria dell'era Spalletti nel giorno del suo battesimo al Diego Armando Maradona e finalmente ritornano i tifosi allo stadio. Napoli-Venezia è anche la prima partita di Spalletti, da allenatore del Napoli, nell'impianto di Fuorigrotta...

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te