Napoli d’assalto ma con giudizio

da | Gen 16, 2021 | Calcio Napoli

Contro la Fiorentina serve una squadra determinata ma attenta e “viola” per la rabbia di vincere e convincere

Appena un anno fa, proprio in Coppa Italia contro il Perugia al San Paolo, il Napoli di Gattuso ricominciò la sua ripresa anche in campionato che dopo il lockdown portò anche alla vittoria prestigiosa del trofeo eliminando Lazio e Inter e battendo la Juve in finale seppure ai rigori. Contro l’Empoli tra turnover ragionati o meno, critiche a Gattuso e alla squadra, serviva vincere. Il Napoli ha vinto. Senza convincere. Per le solite incertezze tattiche e mentali, per i soliti errori, individuali e di squadra. Ma ha vinto. Con una rete di Petagna che, criticato e ritenuto non all’altezza di un club intermedio, ha intanto realizzato già 5 reti, senza rigori. Non so se le critiche del dopo Spezia e Udine facciano bene a Gattuso e ai giocatori, vista l’incerta prova contro l’Empoli, capolista della serie cadetta, ma è sicuro che domani contro la Fiorentina, ci vorrà un Napoli accorto, concreto, determinato. Gattuso lo ha fatto capire in modo chiaro: lui gioca per vincere, sempre, anche a costo di rischiare qualcosa… Quello che non gli va bene è che la sua squadra non rischia solo “qualcosa” ma troppo… in fase di non possesso e difensiva. E troppo spreco pure in avanti non concretizzando il tanto che crea. Con l’Empoli le tante novità con ruolo di titolari a molti giocatori poco utilizzati, Rrahmani, Ghoulam, Lobotka, Elmas, potrebbero aver creato qualche scompenso a livello tattico… E allora aspettiamo questa partita contro la Fiorentina per giudicare se il Napoli è o non è squadra da posto Champions. I viola di Prandelli, sconfitti in Coppa dall’Inter, allo spirare dell’ultimo minuto dei tempi supplementari, stanno lentamente ma decisamente mostrando progressi importanti sotto l’aspetto del gioco e soprattutto della convinzione e dell’autostima. Al Maradona il tecnico gigliato potrebbe ritrovare Ribery, BorjaValero, due pedine fondamentali del suo scacchiere, oltre al rientro di German Pezzella in difesa. Se sarà 3-4-2-1 o 3-5-2 con Kouamè o Ribery ad affiancare Vlahovic (dopo la rete e la buona prestazione con l’Inter), si saprà probabilmente a poche ora dalla gara, perché è chiaro che la Viola non lascerà nulla d’intentato per fare il “colpaccio” su un campo che, senza l’apporto del tifo, non è più il fortino invincibile di passate stagioni. Amrabat, Castrovilli, Biraghi, Borja Valero, Bonaventura, senza dimenticare l’ex Callejon, sono centrocampisti in grado di saper gestire la sfera e creare problemi e difficoltà ad un Napoli poco equilibrato nella zona nevralgica del campo. Gattuso opterà per il tandem Demme-Bakayoko e Zielinski o Fabian alle spalle di Mertens o Petagna oppure, se sarà della gara, Dries giocherà dietro Petagna con Lozano e Insigne ai lati? Come si vede questo Napoli non ha certo un problema di uomini, né, crediamo noi, di moduli.

Quello che conta e Gattuso deve lavorare per convincersi e convincere i suoi uomini è l’equilibrio da mantenere in mezzo al campo. Se sale un centrocampista l’altro deve aiutare Demme o Bakayoko in caso di transizione negativa con l’adeguata copertura preventiva. E così pure la difesa deve mantenersi allineata e compatta al centro così come nelle fasce. Magari spostando, a seconda dell’avversario, il proprio baricentro 20 o 30 metri più in alto se si deve “fare” la partita. Come toccherà fare contro la Fiorentina. Solita partita di sofferenza? Speriamo di no.
Riuscirà il Napoli a giocare su ritmi e velocità che sembrano dimenticati? Speriamo di sì. Vincere resta il primo comandamento. Convincere pure, significa poter continuare a sperare e… sognare.

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te