Tempo di lettura: < 1 minuto

“Casa della socialità” al Vomero: nulla di nuovo sotto il sole. Dopo due anni è ancora chiusa al pubblico e senza una destinazione d’uso. “La data dell’inaugurazione della Casa della socialità – denuncia Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari – la struttura realizzata dal Comune di Napoli in via Verrotti, nel quartiere Arenella, posta in un immobile che in passato era stato adibito a sottostazione elettrica dell’ex Atan, nonostante il lungo lasso di tempo già trascorso dal termine dei lavori di manutenzione, anche in questo inizio del 2021 resta ancora un punto interrogativo. In verità a ottobre dell’anno scorso la Giunta comunale di Napoli aveva deciso di concedere gli spazi in questione in comodato d’uso gratuito, per il corrente anno scolastico, all’istituto comprensivo statale Amedeo Maiuri, che avrebbe dovuto partecipare alle spese per gli allacciamenti delle utenze. Ma dalle notizie attinte in questi giorni anche questa ipotesi sarebbe tramontata, a seguito del protrarsi della didattica a distanza per la pandemia”. “Di fatto – conclude Capodanno – dopo anni di attese e di promesse, appare ancora lontana la possibilità di poter disporre di una sede comunale per le tante realtà associative che operano sul territorio e che speravano di utilizzarla una volta che la struttura fosse stata completata”.