Tempo di lettura: < 1 minuto

“L’aggressione al rider avvenuta a Napoli è una pagina indegna e criminale in un momento così terribile. Evidenzia la precarietà di un
lavoro non di rado espletato senza adeguate garanzie; la violenza di una banda di criminali che agisce indisturbata senza che nessuno intervenga; la desertificazione dei territori dovuta ad una pandemia che sta piegando le nostre città”. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in merito all’aggressione e rapina ai danni di un rider 50enne avvenuta nei pressi di Calata Capodichino.

“Mi auguro – prosegue de Magistris – che i responsabili di questa brutale aggressione siano presto assicurati alla giustizia e che la vittima
possa ritornare a lavorare con un nuovo motociclo e con maggiore serenità. Solidarietà della città di Napoli al lavoratore aggredito e
vicinanza a tutti quelli che non si fermano nonostante, non di rado, lavorino in condizioni davvero inaccettabili”.