Santobono-Pausilipon, ecco “la squadra dei Supereroi”: le magli dei calciatori diventano camici per i bimbi ricoverati

da | Dic 24, 2020 | Cronaca

Al Santobono-Pausilipon di Napoli arriva la Squadra dei Supereroi. Per i piccoli degenti, in regalo dei camici realizzati con le maglie di Armando Izzo, Ciro Immobile, Danilo D’Ambrosio, Fabio Pisacane, e l’arbitro Maresca

Ispirata da un workshop tenutosi due anni fa in Spagna, e al quale il giornalista Luigi Liberti aveva preso parte in qualità di relatore, nasce “La Squadra dei Supereroi”. L’organizzazione creata da Luigi Liberti e Pasquale De Luca, raccoglie maglie di calciatori per convertirle in camici ospedalieri da regalare ai bambini ospedalizzati. Con la divisa del proprio supereroe indosso, i bambini si sentiranno più forti e determinati e con la stessa voglia di lottare che i grandi campioni dimostrano sui campi di calcio.

La prima “partita” della Squadra dei Supereroi si è tenuta presso l’ospedale Pausilipon di Napoli, dove il Direttore Sanitario dr. Nicola Silvestri, il Presidente dell’Associazione S.O.S. Santobono Onlus dr Ugo De Luca ed Emanuela Capuano hanno ricevuto i camici da distribuire ai bambini ricoverati nei reparti di Oncoematologia e Trapianti. Per questa prima iniziativa, essendo fatta a Napoli, sono stati invitati a parteciparvi i calciatori napoletani, che hanno dato da subito la loro disponibilità inviando le proprie maglie. Tra questi: Armando Izzo, Fabio Pisacane, Danilo D’Ambrosio e Ciro Immobile. Ha risposto con entusiasmo anche il presidente della Carpisa Calcio Femminile, Lello Carlino, che ha messo a disposizione le maglie delle sue calciatrici. La sorpresa, però, è arrivata dalla richiesta di alcuni bambini che ai calciatori hanno preferito un arbitro. Si tratta del napoletano Fabio Maresca, che con il placet della Associazione Italiana Arbitri ha donato le sue casacche.

“Si tratta di un’iniziativa che ha una base scientifica – spiega Luigi Liberti, fondatore della Squadra dei Supereroi–  due anni fa ho partecipato come relatore ad un workshop in Spagna, dal quale è emersa non solo l’importanza che hanno i supereroi sui bambini ospedalizzati ma la novità, se possiamo chiamarla così, è che oltre ai vari Superman, Spiederman, e Capitan America, anche i calciatori sono riconosciuti come supereroi. I camici vengono creati da magliette che raccogliamo direttamente dai calciatori, non tanto per sensibilizzarli ma proprio per coinvolgerli. Informiamo i calciatori dei nomi dei bambini a cui sono stati donati i loro camici, cercando di creare un contatto tra di loro che possa essere un video, una lettera o una telefonata qualora non possa esserci un incontro dal vivo. Calciatori, bambini, personale sanitario, e noi sostenitori tutti, siamo e dobbiamo restare uniti come una vera squadra vincente”.

“Il percorso di cura di un bambino – sottolinea il Direttore Sanitario del Pausilipon dr. Nicola Silvestri – passa non solo dalla somministrazione di farmaci e terapie, ma anche attraverso l’attenzione di personale ed associazioni che con le loro attenzioni possano aumentare nei piccoli la voglia di guarigione. Attività come questa della squadra dei supereroi, servono a rallegrare dei moneti di sconforti che sono inevitabili in un percorso ospedaliero. Ma anche a guardare il calcio con una visione più umana, e considerare la vittoria ottenuta sconfiggendo la malattia al pari della vittoria di un campione del calcio”. 

“Questa dei supereroi per il Santobono é una bellissima iniziativa – dice il dr Ugo De Luca, Presidente dell’Associazione S.O.S. Santobono Onlus –  che riempirà di gioia i bambini ricoverati, soprattutto in questo periodo di Covid dove rimarranno isolati nei reparti anche a Natale. Per loro, ricevere un regalo da un supereroe avrà un forte impatto emotivo facendogli trovano una nuova forza per combattere le loro malattie. Un grazie speciale a tutti gli organizzatori ed ai partecipanti”

Abbiamo iniziato dal Santobono-Pausilipon – dice Pasquale De Luca, promotore della Squadra dei Supereroi–  perché siamo di Napoli e ci piaceva iniziare dalla nostra città. Torneremo sicuramente qui, ma abbiamo in programma di visitare gli ospedali di tutta Italia. Le prossime tappe saranno nelle città dei derby: Roma, Tornino, Milano e Genova. Tutto questo è possibile grazie ai calciatori, ma anche ad aziende e privati che ci stanno sostenendo con il loro lavoro. Ringraziamo per questo Alberto Zasso che ci ha donato alcune magliette,  Mariano Santelia che ha trasformato le magliette in camici, la ditta Caracciolo che ha offerto le felpe destinate ai calciatori che ci donano le maglie,”Arcangelo Purgato per le spese sostenute.

“Una bellissima iniziativa – dice Massimo Sparnelli, esperienza decennale nell’ambito calcistico e consulente ,della Squadra dei Supereroi–  che ha fatto emergere una interessante indicazione. Gli arbitri, spesso contestati, possono essere visti anche come supereroi, come accaduto nel caso di Fabio Maresca. L’AIA, mi ha subito mostrato disponibilità autorizzando la partecipazione di un loro arbitro, ed è un segnale positivo da non sottovalutare da tutto l’ambiente Calcio”. 

La Testimonial Floriana Messina Sono contenta di essere stata scelta, una bellissima iniziativa che parte dal mondo del Calcio, troppo spesso criticato.

La Squadra dei Supereroi tornerà al Santobono-Pausilipon, magari con una muta intera di camici del calcio Napoli, ma intanto per i primi mesi del nuovo anno sono già in programma visite negli ospedali di Roma, Milano e Genova.

Terrazza Zungri, serata benefica delle socie Innerine

Terrazza Zungri, serata benefica delle socie Innerine

Il 21 settembre alle ore 20,00 puntualissime ed eleganti, come loro costume  si sono incontrate tutte le socie del Club Inner Weel Luisa Bruni (il più antico club d'Italia)  sulla "Terrazza Zungri". Il Club Inner Wheel è un'associazione femminile strettamente legata...

Ipazia, vista con gli occhi dei giovani d’oggi

Ipazia, vista con gli occhi dei giovani d’oggi

  "Ipazia, punti di vista" è il titolo della mostra/performance, che si è tenuta nei giorni scorsi nell’aula 18 (ex Galleria del Giardino) dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. L’evento, ideato e curato dal Professor Mauro Maurizio Palumbo, artista e docente di...

La serata della solidarietà sulla Terrazza Zungri

La serata della solidarietà sulla Terrazza Zungri

Lo scorso venerdì 1 luglio si sono incontrati i rappresentanti delle 11 Associazioni afferenti  al  Servizio divulgazioni  donazione organi, tessuti e cellule  “Ancora insieme” presso la Regione Campania, sono stati ospiti del Cav Salvio Zungri ed Imma, dopo che è...

Napoli, spiagge libere a numero chiuso

Napoli, spiagge libere a numero chiuso

È in vigore dallo scorso primo luglio la  la delibera approvata dal Comune di Napoli che fissa il numero chiuso per le spiagge libere di Palazzo Donn’Anna e delle Monache, con il tracciamento numerico dei bagnanti ad opera del personale dei lidi limitrofi che regolano...

“Convivia. Il gusto degli antichi”,  la mostra al Lapis Museum

“Convivia. Il gusto degli antichi”, la mostra al Lapis Museum

Tra i reperti esposti, la bottiglia di olio d’oliva più antica del mondo, utensili, vasellame per la tavola e la cucina dalle Collezioni del MANN Utensili, vasellame e commestibili fossili tratti dalla Collezione dei Commestibili del MANN – tra cui la bottiglia di...

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te