Diego raccontato dal cronista tifoso

da | Dic 23, 2020 | Calcio Napoli

In libreria il volume firmato da Liberato Ferrara con foto di Pietro Mosca e Antonio Pastore sul “D10S del calcio”

Un libro su Maradona? Un altro, come se non fossero già stati versati oceani di inchiostro per celebrarne le gesta, i 60 anni a fine ottobre e poi, a distanza di meno di un mese, la morte? Il libro scritto dal collega Liberato Ferrara (Ed: Manna in vendita su Amazon e nelle migliori edicole al costo di euro 12), con gli ausili fotografici di Pietro Mosca e Antonio Pastore, però ha qualcosa di diverso da tutti gli altri, scritti per ricordare il dio del calcio. Perché non è un libro prefabbricato, cioè frutto di anni di raccolte di articoli sulle imprese e sulle vicende calcistiche e umane del “pibe de oro”, ma scritto col cuore e soprattutto con l’amore che l’allora giovane giornalista Ferrara aveva verso Maradona e verso la professione. Ne è nato un volume vivo, vero, d’impatto immediato quale è la personalità del suo autore, una delle penne più graffianti e “veraci” del panorama giornalistico napoletano e non solo. Per questo anche scomoda sotto molti aspetti.

Il Maradona di Ferrara viene rivisto con gli occhi, il cuore e l’anima del giovane cronista catapultato dal “nostro” Lino Zaccaria a scrivere del ritorno di Maradona a Napoli dopo una delle tante settimane di “capricci”. Al primo impatto con Diego gli rivolse una domanda, forse scomoda, perché Maradona lo guardò, poi con un sorrisetto gli disse: “Stronzo!”. Sorriso beffardo o complice? Chissà… Per Liberato Ferrara, però, quell’epiteto è diventato ora un complimento, il suo vanto di giovane cronista. Quanti grandi personaggi, infatti, di fronte a un giovane cronista impertinente, lo avrebbero semplicemente ignorato? Diego non lo fece e a distanza di trenta e passa anni quella parola solo in apparenza offensiva è diventata non “un” ma “il” ricordo più piacevole della sua carriera. Un libro, insomma, da leggere e che si fa leggere tutto d’un fiato, ricco di aneddoti, storie, curiosità ma soprattutto pieno d’umanità, quell’umanità che Napoli e i napoletani hanno donato a Diego Maradona. Quella che Liberato Ferrara ha dedicato al Dio del calcio con il suo pamphlet. Un Dio non paragonato a quello cristiano quanto piuttosto ad un Dio greco. Anzi a più Dei greci con la loro grandezza e invincibilità nell’ Olimpo e le loro sregolatezze e genialità tra gli umani. Proprio come il Diego Armando Maradona descritto ne “Il D10S del calcio” da Liberato Ferrara.

Dieci anni del Napoli femminile

Dieci anni del Napoli femminile

Una festa che meglio non poteva riuscire. I dieci anni del Napoli Femminile dalla prima promozione in A sono stati un tripudio di emozioni, ricordi, sfrenata allegria e anche calcio. Un evento organizzato con dovizia di particolari dal gruppo fondatore della società...

Napoli, l’aria è pesante

Napoli, l’aria è pesante

Giocatori che vanno via, altri che vogliono andar via, il futuro azzurro è tutto da inventare, e Spalletti… Insigne emigrato d’oro in Canada, Ospina che stacca il telefono che manco “piange”, ricordando una bella canzone di Domenico Modugno, Ciro Mertens che dal...

Procuratori? No, mediatori

Procuratori? No, mediatori

Scandalo infinito, impazza il calciomercato e crescono gli affari. Il coraggio di Iervolino che si è ribellato Le vicende quasi parallele del divorzio di Sabatini dalla Salernitana e della richiesta dei legali di Mertens (4 milioni netti più 800 mila euro di...

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

Presidente De Laurentiis ora basta! Adesso stai esagerando, continuando a prendere in giro un popolo di tifosi calorosi e appassionati che hai anestetizzato con le tue controverse esternazioni prive di senso. Anzi, a senso unico: il tuo. Hai sempre messo in cattiva...

Santo subito

Santo subito

Gioite amori, amorini e Cupidi. Abbiamo un santo in più che ci protegge e si espone all'umano sacrificio di sofferenze e critiche feroci come novello Salvatore. E' lui, San Aurelio da Roma, cittadino del mondo ora innamorato perso di Partenope e dei suoi abitanti,...

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te