Armena, 24 nuovi veicoli per la manutenzione delle scuole di Napoli e provincia

da | Dic 14, 2020 | Cronaca

Si rinnova il parco veicoli di Armena Sviluppo S.p.A., società partecipata al 100% da Città Metropolitana di Napoli: da oggi sono già al lavoro 24 nuove vetture, personalizzate con i loghi istituzionali, delle 72 con cui l’azienda ha dato il via allo “svecchiamento” del proprio parco automezzi. In particolare, i nuovi veicoli si aggiungeranno a quelli già in servizio per migliorare il servizio di adeguamento degli istituti scolastici alle norme anti-Covid.

Fino a oggi, Armena Sviluppo poteva contare su circa 90 veicoli, la stragrande maggioranza dei quali immatricolati negli anni tra il 2006 e il 2008: la loro obsolescenza ha, negli ultimi anni, creato disagi e rallentamenti alle attività demandate all’azienda, disagi che le maestranze hanno superato non senza sforzi. Così la decisione di avviare un ambizioso progetto di investimento per il rinnovo ed il potenziamento del parco auto aziendale tramite noleggio, in convenzione Consip, di 72 veicoli nell’arco del triennio 2020-2022 (24 mezzi all’anno), per un importo di circa 520mila euro (173mila per ciascun anno).

Le nuove vetture andranno a supportare, in primis, le attività di manutenzione scolastica, con particolare riferimento, in questo periodo, al recupero di nuovi spazi per consentire il distanziamento degli studenti previsto dalle disposizioni anti-contagio. La manutenzione degli istituti scolastici superiori costituisce la principale commessa di Armena Sviluppo, che conta il maggior numero di squadre manutentive e circa 300 plessi sui quali intervenire, tra sedi principali e succursali, dislocati sull’intera area metropolitana di Napoli.

I furgoni scelti hanno, tra l’altro, un vano posteriore molto grande che consentirà di caricare senza problemi tutti i materiali e le attrezzature necessarie agli interventi da realizzare negli istituti. Insomma, dei veri e propri “magazzini mobili” a supporto delle attività manutentive. 

Aggiungendosi agli altri mezzi, tuttora disponibili, le nuove vetture andranno complessivamente a rafforzare la flotta aziendale a disposizione anche delle altre commesse, come ad esempio la manutenzione delle strade provinciali, garantendo mobilità in sicurezza sull’intero territorio metropolitano ed interventi tempestivi a tutti i comparti produttivi.

“Abbiamo deciso di rinnovare – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris – e incrementare il parco automezzi di Armena per consentire ai nostri tecnici di poter intervenire con sempre maggiore rapidità ed efficienza per affrontare i problemi che questa pandemia ci pone di fronte, con un occhio anche al futuro. Finora i lavoratori di Armena hanno lavorato senza sosta per ampliare il numero di aule, riattare palestre, case dei custodi, ogni spazio disponibile ad uso didattico. E lo hanno fatto in tempi record. Con i nuovi mezzi potremo ancor di più e meglio offrire il nostro contributo alle scuole e ai nostri ragazzi quando, speriamo al più presto, potranno riprendere la didattica in presenza in condizioni di assoluta sicurezza”.  

 “Assieme agli accordi quadro per il rapido approvvigionamento dei materiali, il rinnovo del parco auto aziendale rappresenta l’altro grande progetto sul quale abbiamo inteso investire quest’anno – spiega Roberta Cibelli, Amministratore Unico della società  –  nonostante le difficoltà connesse all’emergenza sanitaria, per innalzare gli standard qualitativi dei servizi resi per conto di Città Metropolitana di Napoli e, in particolare, della manutenzione scolastica, nostro core business e tra le principali mission istituzionali dell’Ente”.

Oltre ai cosiddetti ‘magazzini mobili’, la Società ha in dotazione varie piattaforme, tra cui anche una aerea, escavatori, biotrituratori, cargo e cassonati di diverse dimensioni.

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Con provvedimento in corso di pubblicazione, il Presidente della Regione Campania  ha richiamato tutti i datori di lavoro, pubblico e privato, all'osservanza delle norme di prevenzione sanitaria, in particolare riferite all'uso delle mascherine. Sulla base di quanto...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te