Ucrainapoli: Isso, Odessa e ’o Princepe

da | Dic 12, 2020 | Cultura&Spettacolo

Fa na certa ’mpressione scuprì quanto cuntava na vota Napule e ’o regno sujo, pure for’a ll’Italia

Po’ essere ca quaccuno ’o ssapeva già, però fa na certa ’mpressione scuprì quanto cuntava na vota Napule e ’o regno sujo, pure for’a ll’Italia. Ogge, nuje napulitane canuscimmo l’Ucraina e ’a pupulazzione soja quase sulamente pe mmezza ca tenimmo na cummunità ’e faticature ucraine grossa assaje. ’E statistiche d’ ’o 2019, ’nfatte, ce fanno sapé ca sulo a Napule cità se cuntavano 8.755 ucraine. Int’a ttuttaquanta ’a cità metropoletana se nne cuntavano 23.337 (’o 10% ’e tuttequante ll’ucraine d’Italia), specialmente a Ggiugliano (1.149), Somma V. (488), Marigliano (419) e Acerra (415). ’Nzomma, si ll’ucraine che stanno mo â pruvincia ’e Napule se mettessero assieme, putessero furmà nu cummune cu ’a pupulazzione d’Ottaviano… Ma comm’è ca Napule è addeventata accussì…ucraina? Liggenno ’a storia d’ ’a cità cchiù ’mpurtante d’ ’o sud ’e chillu Paese capimmo comm’è ppotuto succedere ’stu fatto bastantemente streuzo. Mo a Odessa, affacciata ’ncopp’ô Mar Nero, àbbetano nu melione ’e perzone, proprio comm’a Nnapule. Comm’a Nnapule, Odessa è na cità turisteca cu no puorto e, addereto, na filera ’e culline. Però accà fernesceno ’e ssumiglianze, pecché stammo 1.500 chilometre a nnord-est luntano ’a Napule, addò ’o clima, pure si temperato, è assaje cchiù friddo. “E allora…?” – vene ’a dicere, citanno a na canzona d’Ernesto Murolo – che ce azzecca Napule cu Odessa?

Embé, anticamente, primma ’e chesta cità, lloco steva na culonia greca (Tyras), che ddoppo fuje abbetata d’ ’e Tatare e cagnaje nomme (Haçi-Bey) e a ll’Ottomane (addeventanno Yeni Dűnya). Quanno ô XVIII seculo ’e Turche perdettero a guerra cu ’e Russe, ô 1784 ’sta cità furtifecata passaje a ll’impero d’ ’a Zarìna Catarina ’a Granne e ssulo tanno fuje chiammata Odessa (Одесса). Chello che nnu’ ssapeno tuttequante è cca â nasceta ’e ’sta cità dette nu bbellu cuntributo nu signore napulitano che se chiammava Giuseppe de Ribas. Overamente ’e nomme faceva Josè Pascual Domingo de Ribas y Boyons (1749 – 1800), figlio a nu nobbele spagnuolo. A 16 anne trasette int’a ll’esercito burboneco, addeventanno maggiore a 20 anne. N’amico d’ ’o sujo, ’o conte russo Orlov s’ ’o purtaje appriesso â corte russa e accussì Giuseppe participaje pure â guerra contr’ê Turche. Amico d’ ’o putente princepe Grigorji Potëmkin (cumpare ’e ll’imperatrice Catarina…), ’o culunnello Josif Michajlovič Deribas participaje pure â guerra ’e Crimea. Pare ca fuje isso propio che vvulette da’ ’o nomme Odesso a ’sta cità (p’arricurdà na culonia greca chiammata Odessos), però ’a zarina lle cagnaje ’o nomme ô femmenile… Nun sapimmo si jette propetamente accussì. Sapimmo sulo ca Josè-Giuseppe-Josif De Ribas murette doppo 16 anne – abbelenato ’a chi steva urganizzanno na cuspirazzione contr’ô Zar Paulo – e ffuje atterato ô campusanto germanese ’e Pietrobburgo.
Nu libbro ’e storia che pparla d’ ’a vecchia Odessa (“Staraja Odessa”) fuje pubblecato ô 1913 ‘nlengua russa a nu descennente d’ ’o sujo, Aleksandr Deribas. Chello che cconta overamente è cca doppo 66 anne, ô 1950, a Odessa ce steva ggià na culonia ’e 3000 perzone che vvenevano d’ ’o Regno d’ ’e Dduje Sicilie. N’atu napulitano, Francesco Boffo (1790-1867), architetto capo pe 40 anne, facette addiventà Odesa (ll’Ucraine ’a chiammano accussì) nu museo apierto, cu cchiù ’e 30 palazze neoclassiche e ’a famosa ‘Scalinata Potëmkin’, (s’, propeto chella d’ ’a curazzata russa chiammata comm’ô princepe, che ddette nomme ô film ’e Ėjzenštejn…) Odes(s)a è stata gemellata cu Ggenova, però ’a cità che lle ddette ’e cchiù è Nnapule, e pperzì ’o stennardo sujo – russo e ggiallo – arrassumiglia a cchello napulitano.
’O fatto cchiù ’mpurtante, cumunque, è ’a storia d’ ’a canzona ch’è sìmmolo ’e Napule. ’Nfatte, pare c’ ’o musecista napulitano Eduardo Di Capua pigliaje ispirazzione d’ ’a fenesta ’e casa soja a Odessa quanno cumpunette ô pianefforte “’O sole mio “, canusciuto pe ttutt’ ’o munno comme inno ’e Napule. Pirciò, quanno sentimmo sunà e ccantà ’stu capolavoro d’ ’a museca napulitana, arricurdammoce ca – pure si â Cetà Metropolitana nosta campano quase 25.ooo ucraine, nu pezzullo ’e Napule sta ppure lloco, affacciato ô Mare Nero. Sarrà ppure “n’atu sole”, ma pur’isso ce po’ scarfà ’o core…

 

Arte e musica in streaming

Arte e musica in streaming

Sei testimonial d’eccezione per la rassegna del treatro Trianon Viviani “Suoni contro muri” Il Covid ha letteralmente paralizzato cinema e teatri. La cultura sta soffrendo più di tutti i settori (insieme al turismo) gli effetti letali della pandemia. Ma a Napoli c’è...

Corradino superstar. Graus, boom di vendite

Corradino superstar. Graus, boom di vendite

È un bilancio 2020 più che lusinghiero per la casa editrice napoletana Graus Edizioni che nonostante la pandemia da Covid-19, lo smart working, le restrizioni e il divieto di organizzare eventi può esibire confortanti successi di vendita delle sue pubblicazioni. “Non...

Addio al grande musicologo e critico Paolo Isotta

Addio al grande musicologo e critico Paolo Isotta

Non un libro questa settimana ma il commosso omaggio ad un autore mancato appena pochi giorni fa, il quale lascia un ricordo indelebile in chi lo ha conosciuto. Parliamo di Paolo Isotta, professore emerito del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, uno tra i...

Tav e malgiustizia, scoop napoletano

Tav e malgiustizia, scoop napoletano

Un libro-intervista sull’odissea di un manager torinese costretto a trasferirsi e a lavorare a Dubai All’epoca il caso occupò a lungo la ribalta della cronache nazionali. Uno dei tanti scandali giudiziari finiti in una bolla di sapone, con tanto di calvario subito da...

’Nce vurrìa nu miraculo?

’Nce vurrìa nu miraculo?

Nun se po’ suppurtà c’ ’a Reggione e ll’Asl Na1 ritardanno ’a riqualificazzione d’ ’o spitale ‘San Gennaro’ Naturalmente nun sto’ pparlanno ’e san Gennaro ’o prutettore ’e Napule, che ’e miracule ’e ffa. Parlo ’e ll’antico spitale napulitano che pporta ’o nomme ’e...

Ll’anno ’e draghi? No, d’ ’o Voje…

Ll’anno ’e draghi? No, d’ ’o Voje…

’A cummunetà cinìse tene a Nnapule na tradezzione longa e ’mpurtante accummenciata ô XVIII seculo Vuje forze manco ’o ssapiveve ca mo mmo simmo trasute int’a ll’anno d’ ’o Voje (o Vùfero), animale sìmmolo ’e cuòccio e fforza d’anema. Però ’o ssapevano buono ’e 12.500...

Teatro, la casa diventa scena

Teatro, la casa diventa scena

Oggi in diretta sulla pagina Facebook del Suor Orsola Benincasa il progetto “Screen Life Theatre” “Screen Life Theatre”. La casa che diventa scena. Azioni performative che dalle case degli attori raggiungono le case degli spettatori. Sono le nuove frontiere del teatro...

Carnevale in tempo di pandemia

Carnevale in tempo di pandemia

Quest’anno i festeggiamenti saranno diversi dal solito: prevarranno le regole sulla tradizione Il Carnevale è la festa del disordine, carnem levare, eliminare la carne, una festa pagana, che a Roma si legava ai Baccanali, in onore di Bacco, dio del vino, della...

Mezzogiorno, beni culturali e la loro valorizzazione

Mezzogiorno, beni culturali e la loro valorizzazione

È interessante talvolta ritrovare libri che trattano problematiche poste in essere vari lustri e decenni fa e che - nonostante il tempo trascorso - non sono adeguatamente evolute. Sono questi squarci editoriali infatti che lasciano intravedere l’attenzione e...

Rivive la Napoli degli anni ’30

Rivive la Napoli degli anni ’30

C’eravamo già abituati, di recente, alla ricostruzione da set cinematografico della Napoli degli anni passati. Nelle riprese dell’Amica geniale, il capolavoro di Elena Ferrante, è comparsa sugli schermi di tutto il mondo l’immagine della Napoli di fine anni ’50 ed...

Cultura e arte per la solidarietà

Cultura e arte per la solidarietà

Il format “Noi per Napoli show” accoglie e diffonde in ogni puntata gli appelli delle realtà vicine ai più bisognosi In questo lungo, interminabile, triste periodo pandemico che stiamo vivendo e che sta soffocando ogni aspetto della nostra esistenza, con una netta,...

“Natalino”, oltre la storia la denuncia

“Natalino”, oltre la storia la denuncia

Malara nel romanzo sembra sottolineare l’incapacità istituzionale di favorire la permanenza in Meridione agli onesti che lo amano Natalino è il titolo di un avvincente romanzo di Caterina Malara, opera attuale come non mai perché narra di un fenomeno grave qual è...

’A caserma nunn è na scola!

’A caserma nunn è na scola!

Cu stu reality ’a Rai s’è gghiuta a ’mpantanà int’a nu terreno periculuso e sciuliùso   Dopp’ ’a riuscita d’ ’O Culleggio, ’e ccape d’ovo ’e Rai 2 penzajeno buono ’e cuntinuà cu nnu ‘reality’ addò guagliune/one d’ogge – rebbelle, venciute, casinare e...

Quanno ’a TV parla d’assistente suciale

Quanno ’a TV parla d’assistente suciale

Na Mina… vagante: ’a prutagunista ’e ’sta fiction ffatica a Nnapule int’a nnu conzultorio d’ ’a Sanità, cumbattenno contr’a ll’ingiustizie Nun so’ ppassate doje semmane ’a quanno me capitaje, doppo nu cuofeno ’e tiempo, ’e parlà d’assistente suciale e sservizzie...

Storia di uomini e di musica

Storia di uomini e di musica

“Harmonville”: un manuale ed un romanzo di rara suggestione firmati da Carlo Mormile Un libro di rara suggestione rappresenta la lettura di questa settimana, parliamo di “Harmonville, storia di uomini e di musica” scritto dal compositore Carlo Mormile e pubblicato da...

Icone e mmurales: ascimmo d’ ’o vvirtuale

Icone e mmurales: ascimmo d’ ’o vvirtuale

Ce avimm’ ’a movere pe ffa’ cchiù mmeglia ’a cità nosta, ascenno ’a ll’imputenza e d’ ’a sulitudene che cce sta ppiglianno a ttuttequante ’A nu poco ’e tiempo, a Nnapule ’a vita culturale e ppuliteca se sta appassulianno e asseccanno semp’ ’e cchiù. Certamente...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te