Napoli, contro i pitagorici per far quadrare il teorema

da | Dic 5, 2020 | Calcio Napoli

Torna il campionato: la trasferta di Crotone deve dare a Gattuso ulteriori indicazioni sulle ambizioni della squadra

Sempre sul filo del rasoio questo Napoli. In Europa come in campionato. Trasferta olandese sofferta, dopo l’illusione di un primo tempo in gestione totale, e qualificazione pure. Ha ragione Gattuso: “Si poteva anche perdere”. E meno male che c’ha pensato Ospina ad evitare al tecnico un nuovo attacco di bile e l’ennesima sfuriata a muso duro. La squadra è questa. Prendere o lasciare… Il thrilling si addice al Napoli.

Si torna in campionato e si va a Crotone in attesa dei 90’ decisivi contro la Real Sociedad. Al San Paolo o all’Arena Maradona? Tutto bloccato causa interventi…clericali! Vedremo.
La squadra di Giovannino Stroppa è la Cenerentola del campionato. Due soli punti in classifica, rimediati, guarda un po’, contro le due torinesi. Peggior attacco, solo sei reti segnate, e penultima difesa con 20 gol subiti (solo il Benevento, con 21, ha fatto peggio, ndr). Il Crotone, tuttavia, è squadra che pratica un buon calcio, senza difesa ad oltranza. Le cronache da Bologna hanno riferito di una squadra aggressiva, ordinata, ben messa in campo e capace di “sporcare” quasi tutti i palloni lavorati dai centrocampisti del Bologna. Forse ingenua e leggerina ma in grado di tenere buoni ritmi per dare intensità alla prestazione. Il Napoli è avvertito. Vietato distrarsi e mollare dopo la trasferta olandese e gli sforzi che hanno costretto gli azzurri a dare fondo a tutte le energie ben oltre quelli che sono gli attuali limiti che può avere una squadra impegnata in gare ufficiali ogni tre giorni. Anche ad Alkmaar la squadra è ricaduta in errori puerili e antichi sia a centrocampo, dove troppi palloni sono stati persi in fase di costruzione della manovra, sia in attacco dove prima Mertens, poi Lozano e Petagna hanno sprecato occasioni d ’oro per portare via i 3 punti della qualificazione.

Umanamente, più che calcisticamente, va pure riconosciuto che non ci possiamo sempre aspettare la partita perfetta e senza errori come contro la Roma, ma fa rabbia vedere che a questa squadra sembra sempre mancare un centesimo per fare un euro.
A Crotone, perciò, anche se le gambe non gireranno a mille, bisognerà andarci con la testa e la mentalità giuste. La partita non è impossibile ma sarà sicuramente assai “fastidiosa” contro una formazione atleticamente più fresca e bisognosa di punti per recuperare l’idea di una salvezza già ritenuta quasi impossibile da molti addetti ai lavori.
Il 3-5-2 utilizzato da Stroppa, diventerà molto probabilmente un 5-4-1 con tutti gli uomini sotto palla e i tre reparti ben stretti davanti a Cordaz in fase di non possesso, per trasformarsi in un 3-4-1-2 in fase d’attacco.
Toccherà al Napoli affrontare avversario e partita con assoluta determinazione, senza pause o appagamento in caso di vantaggio, ma con la continuità e la convinzione di voler ottenere sempre il massimo risultato. Ciò che chiede Gattuso ai suoi uomini in ogni partita, rimanendo sovente deluso, senza pensare a differenze di qualità e di valori tra un’avversaria top e un’altra meno forte. Gattuso è arciconvinto della forza della sua squadra e dei valori tecnici dei singoli ma per esaltarli vuole che tutto il gruppo si applichi con feroce determinazione e crei la giusta mentalità vincente ancor più importante delle qualità tecniche che da sole non sempre bastano per vincere.
In una stagione tanto difficile come quella attuale ciò che conta maggiormente sono lo spirito agonistico giusto e, a seconda dell’avversario, qualche ritocco al modulo di gioco interscambiabile fra il 4-2-3-1 e il 4-3-3 forse di maggiore gradimento al gruppo “storico” della squadra. In certe occasioni l’uomo in più a centrocampo garantisce nel contempo maggiore copertura e più dinamismo e movimento alla manovra. Zielinski sembra stia per tornare l’uomo dagli strappi potenti e prepotenti, Insigne il trascinatore, Politano e Lozano i folletti imprevedibili e Mertens il genio dell’area di rigore. In difesa, poi, le garanzie non mancano.

Se, come contro la Roma e nel primo tempo di Alkmaar assistono pazienza, tenuta atletica e velocità nelle giocate, il Napoli può mettere subito in difficoltà il Crotone. La trasferta calabrese, oltre a riportare Gattuso nella terra d’origine, gli servirà per chiarire ancora di più le sue idee su questo Napoli e sulle ambizioni che può avere. Un’altra tappa importantissima anche per le decisioni dell’allenatore sul suo futuro. Il rinnovo, a nostro sommesso avviso, non ci sembra tanto scontato. Toccherà agli azzurri convincere Ringhio che sono tutti con lui, nonostante… cazziatoni e qualche… promessa di dimissioni. Lui però, è fatto così, come questo Napoli bello e impossibile che fa anche arrabbiare i tifosi nonostante una classifica intrigante. Andiamo a Crotone per esaltarla ancora di più. Per gli azzurri è il momento di osare e giocare con coraggio, dimenticando stanchezza e tour de force.

 

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona è ancora pari al Maradona, al gol di Simeone risponde Di Lorenzo, non basta l'assedio del Napoli per scardinare la difesa avversaria. Napoli-Verona, è la partita del ritorno dei gruppi organizzati, almeno quelli della curva A, ma è anche la partita che...

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per…

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per…

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per conquistare la vetta. Dopo il vantaggio dei padroni di casa con Emreli, nel secondo tempo Zielinski e Mertens la ribaltano su due calci di rigore, poi Lozano e un bellissimo gol di Ounas fissano il punteggio sull'1-4. Rimonta a...

Il derby lo decide Zielinski

Il derby lo decide Zielinski

Salernitana ko. Nonostante una prestazione non delle migliori da parte del Napoli, la decima vittoria è servita Derby che mancava da tantissimo in serie A, quella tra le due campane Napoli e Salernitana è una partita che presenta importanti riscontri per chi si...

Il Napoli riparte, Bologna ko

Il Napoli riparte, Bologna ko

Il Napoli riparte dopo il pareggio di Roma, Bologna ko sotto i colpi di Fabian Ruiz, gol bellissimo e Insigne, doppietta su rigore. Il Napoli riparte - Ripartire e riprendere la marcia vincente, questo è l'obbiettivo della serata dei ragazzi di Spalletti, il Milan con...

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto, il toro alla fine deve cedere alla furia di Osimhen che la risolve con uno stacco perentorio, azzurri a punteggio pieno dopo 8 giornate. Magico Napoli - Inizio della partita molto equilibrato, per l'ottimo schieramento tattico di entrambe...

Napoli, adesso infilza il Toro

Napoli, adesso infilza il Toro

Il match con i granata per continuare la serie positiva e magari allungare ancora sulle inseguitrici A caccia dell’ottava meraviglia, il Napoli, nell’arena del Maradona cercherà di matare un Toro sempre difficile da battere. È ancora vivo il ricordo della partita...

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti, al Maradona gli azzurri non riescono, in dieci, a contenere lo Spartak Mosca, finisce 2-3 ma tutto è ancora possibile. Prima caduta - Ottima partenza per il Napoli che impiega solo 11 secondi per passare in vantaggio,...

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari finisce 2 a 0, azzurri nuovamente primi in classifica e sesta vittoria consecutiva su sei giornate di campionato, Osimhen la sblocca poi è lui stesso a procurarsi il rigore nel secondo tempo, trasformato da Insigne per il 2 a 0 finale. Napoli Cagliari...

Napoli: che sorpresa!

Napoli: che sorpresa!

Grande inizio di stagione. E i tifosi tornano a seguire la squadra con passione Dopo appena cinque giornate di campionato è pericoloso azzardare pronostici soprattutto in chiave partenopea, ma in generale si può affermare che le previsioni della vigilia secondo cui la...

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Napoli spettacolare, 4 gol all'Udinese nella Dacia Arena, Osimhen e Rrahmani nel primo tempo, Koulibaly e Lozano per il tris e il poker nella ripresa, unica squadra a punteggio pieno. Napoli spettacolare - Chiamato all'ennesima vittoria in campionato, per conquistare...

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine. Il Napoli domina a Leicester - Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli...

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, a 5 minuti dalla fine il senegalese firma il gol vittoria, Juventus KO al Maradona e -8 in classifica. Ancora Koulibaly- Napoli Juventus non può essere una semplice partita, è la partita più sentita del campionato, orario insolito di sabato alle 18...

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Salvatore Bagni è sempre stato un inguaribile ottimista. Ma questa volta è proprio andato oltre ogni limite: è bastato che diventasse ufficiale l’acquisto del misconosciuto Anguissa per fargli dichiarare che il Napoli è da scudetto. Anzi a sentirlo quasi il campionato...

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0, prima vittoria dell'era Spalletti nel giorno del suo battesimo al Diego Armando Maradona e finalmente ritornano i tifosi allo stadio. Napoli-Venezia è anche la prima partita di Spalletti, da allenatore del Napoli, nell'impianto di Fuorigrotta...

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te