A San Gregorio Dieguito è un angelo con le ali aperte

da | Nov 28, 2020 | Cronaca

La statuetta del Pibe de Oro nella via dei pastori

Il problema è comune a tutti i commercianti, annichiliti da questo ulteriore lockdown (seppur soft). Ma per gli artigiani di San Gregorio Armeno il rammarico è ancor più avvertito. Questo è il periodo in cui la loro strada pullula di turisti, provenienti da tutto il mondo e diventa un vero e proprio crocevia di razze, di culture.
Il buon nome della città dipende anche dalla fama che loro si sono conquistati. Non possono restare aperti per la vendita al pubblico, ma quasi tutti hanno rispettato turni di lavoro. Si sono chiusi nelle loro botteghe ed hanno continuato a forgiare pastori, in attesa di tempi migliori. E non sono mancati i pretesti per arricchire la collezione di personaggi celebri trasformati in statuette. Il destino ha voluto che proprio in questi giorni ci abbia lasciato Diego Maradona. Lui era già una presenza fissa a San Gregorio. Uno dei più noti presepiai, Genny Di Virgilio quando ha saputo della morte del campione argentino, si è messo quindi al lavoro, nella notte e ha creato un altro Maradona, con le ali. “Perché come ha sempre volato sui campi di calcio, oggi volerà purtroppo in cielo, tra gli angeli”.
Di Virgilio è cresciuto con Maradona, ricorda di quando con il padre andava al San Paolo a vederlo giocare. “L’ho incontrato l’ultima volta che è stato a Napoli, ma stava talmente preso che non ho avuto modo di parlargli da vicino”, commenta Di Virgilio che da artista ha riprodotto Maradona per anni: ha perso praticamente il conto. La statuina resta infatti una di quelle più vendute nelle botteghe di San Gregorio Armeno. L’ultimo omaggio del Mastro presepiale o al campione resterà nello showroom nel centro storico di Napoli. Com’era prevedibile anche il Coronavirus ha fatto irruzione nella stradina dei presepi. Mascherine sui volti delle statuine in uno scenario insolito per questi vicoli, praticamente deserti. L’altra novità è la statuina del nuovo presidente Usa Joe Biden, riprodotto in terracotta come i suoi predecessori. A realizzare Biden che fa il segno della vittoria è stato sempre Genny Di Virgilio: “Ci vuole circa una settimana di lavoro ma se la statuina mi serve subito, come in questo caso, sono capace di fare anche tutta una notte di lavoro per realizzarla; i materiali sono i classici che usavano i miei bisnonni, terracotta, argilla poi dopo la cottura in una fornace a 950 gradi si passa alla colorazione con pittura a olio”. Mancano però gli acquirenti, i turisti tra i caratteristici vicoli. “L’economia è in ginocchio, San Gregorio è deserta, non c’è nessuno, le richieste sono bassissime, qualcosina si fa con lo shopping online e con qualche vendita da lontano, ma non basta neanche a coprire le spese settimanali”. La speranza è che si possa riaprire presto al pubblico. In modo che il suo Joe Biden venga esposto in bella vista accanto alla sua vice Kamala Harris che, anticipa Genny Di Virgilio, è in lavorazione.

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Posillipo e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio teso all'applicazione della normativa anti Covid-19, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in una spiaggia di via Posillipo per...

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni segue le vicende del cantiere installato in piazza Leonardo, dopo le numerose proteste e battaglie condotte con i residenti, può dare la bella notizia: finalmente le transenne sono scomparse e il...

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te