Il caffè patrimonio dell’Unesco?

da | Nov 14, 2020 | Cronaca

I riconoscimenti dell’Unesco a molte di noi, persone disincantate, non suscitano particolare orgoglio né vanto in virtù del conclamato sentore di sapere che questi Enti sono da sempre un orpello atto a glorificare o ad attestare la bellezza o la salvaguardia di un bene architettonico, un sito archeologico, un patrimonio immateriale a seconda del peso politico del comitato proponente o perché oggettivamente inserite tra le ottave meraviglie del mondo e quindi la relativa cassa di risonanza di un attestato dell’Unesco è sicuramente un valore aggiunto. E così la Regione Campania, dopo la pizza e la dieta mediterranea avvia l’iter per aggiungere un’ulteriore tacca proponendo al Comitato dell’Unesco, come patrimonio immateriale, il rito del caffè (con annessa toccante usanza del “caffè sospeso”) e dei caffè storici che un tempo pullulavano lungo le eleganti strade partenopee, ricchi di intellettuali e gente comune che degustavano la bevanda in opulente sale arredate con specchi, arazzi e velluti e che oggi purtroppo solo il Gambrinus, fin dal 1890, ne testimonia il glorioso passato e che tristemente oggi, per le stringenti ed assurde misure, atte a contrastare il Covid, ha chiuso. Speriamo non definitivamente. Il dossier presentato all’Unesco, redatto da un gruppo di esperti professori universitari, antropologi e giuristi, “racconta il valore identitario della cultura del caffè, per i napoletani, i campani, e tutti gli italiani.

Insieme agli elementi alimentari propri di questa tradizione, nel dossier sono stati evidenziati i profili legati allo sviluppo sostenibile, alla tutela dell’ambiente, alla preservazione degli ecosistemi che è strettamente connessa a questa nostra cultura”. Contestualmente all’attivarsi dell’iter dei legittimi organi preposti campani poteva però non insinuarsi il “sistema Italia” estendendola all’intero Stivale? Ancora una volta provano a scippare la nostra identità e i nostri simboli, contando sullo strapotere mediatico che da sempre l’editoria e la TV destina loro. Il caffè non è da meno: il “Consorzio di Tutela del Caffè espresso italiano tradizionale” è balzato alla cronaca. Il Presidente di tale Consorzio, nato nel 2014, è Giorgio Cabellini , imprenditore del caffè Dersut nel Triveto e vanta soci notevoli quali la torinese Lavazza, la triestina Illy vera e propria leader che vanta 7 milioni di tazzine di caffè al giorno, vendute in 140 Paesi nel mondo. Numeri che impressionano e che intuiamo poter essere in grado di indirizzare scelte del consumatore avallate da programmi inchiesta , spesso controversi, che tentano goffamente di distruggere, così come nel vano tentativo fatto con la pizza, il mito del caffè napoletano. In Italia il business ad esso legato vanta un fatturato di circa 4 miliardi con un consumo pro-capite stimato in circa 6 kg di caffè annui. In più dietro si sviluppa un enorme indotto lavorativo ed economico, che comprende anche il mercato delle attrezzature professionali (macchine, macinadosatori e prodotti correlati) di cui l’Italia è al primo posto (così come nella produzione di tazzine) nel mondo per la produzione, settore che vale circa 500 milioni di euro, di cui quasi 400 rivolti all’export e offre occupazione a oltre 1.200 addetti. Ancora più semplice comprendere perché quando si tratta di eccellenze, peculiarità, primati partenopei, la territorialità, così ignobilmente spiattellata in notizie di cronaca nera, diventa all’improvviso “italianità”.

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

Si è conclusa con un grandissimo riscontro di pubblico e critica la tredicesima edizione della Crociera della Musica Napoletana, l’evento transnazionale, esperienziale ed emozionale organizzato da Scoop Travel a bordo delle navi della Msc Crociere, evento che tende a...

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Prorogato di ulteriori 12 mesi di funzionamento della Funicolare di Chiaia. Le prove eseguite da ANM hanno dato tutte esito favorevole, confermando la sicurezza degli impianti. Pertanto nelle more dell'affidamento dei lavori di revisione ventennale e ammodernamento...

Marechiaro, riattivata la Ztl

Marechiaro, riattivata la Ztl

Nei giorni festivi e prefestivi dal 2 ottobre al 31 ottobre sarà riattivata anche la ZTL Marechiaro (delibera del 23/9/21)  con divieto di transito veicolare per la intera giornata nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; divieto di transito dalle8 alle 19...

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

La Regione Campania investirà 15 milioni di euro (a valere sui fondi POC 2014-2020) per la riqualificazione di 24 parchi cittadini dislocati nelle varie Municipalità, così com’era stato annunciato nel marzo 2020 (visto che il Comune non ha fondi) dall’agronomo...

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

Lo scorso 20 settembre si sono incontrate tutte le socie del Club Innerweel Luisa Bruni sulla “Terrazza Zungri”, il più antico club d’Italia, nato dalle mogli dei rotariani alle quali non era permesso l’accesso nel club. La socia Imma Zungri Emilio ha accolto tutte le...

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te