Il Napoli riparte da Bologna

da | Nov 7, 2020 | Calcio Napoli

Nella difficile trasferta emiliana gli azzurri vogliono riprendere la corsa in campionato. Torna Osimhen al centro dell’attacco

Diciamolo subito, il Napoli visto a Fiume non ha né scusanti né attenuanti. Imbarazzante a dir poco, perché al solito approccio mentale sbagliato, questa volta si sono aggiunte una confusione tattica e una sorta di strafottenza mentre i volenterosi ragazzotti del Rijeka approfittavano tranquillamente degli azzurri per arrivare senza problemi davanti a Meret, l’unico ad andare oltre la sufficienza. Il fatto preoccupa non poco. Ci si perde in chiacchiere inutili con onanisti che della parola fanno scienza e letteratura, ma il calcio, come affermava Bianchi, “è una cosa semplice, siete voi giornalisti che lo fate diventare difficile”. Verissimo. Il Napoli visto giovedì è stato inguardabile per tre quarti di gara e Gattuso una cosa assai semplice deve averla capita perché l’ha detta anche se non tutti l’hanno colta o voluta cogliere: “Questa squadra è da tempo che ha spesso questo modo di giocare con un approccio e un atteggiamento mentale sbagliato”. E allora, come la mettiamo? Condannati, tifosi e aedi di turn, all’eterna sofferenza, all’eterna incompiuta di una squadra quando c’è da “fare” la partita? Incapacità genetica di trovare, leggere e praticare un copione diverso? Giovedì sera, vedere Koulibaly farsi superare in velocità è stato il quadro più chiaro della condizione mentale e fisica con la quale la squadra è scesa in campo. Continuiamo a credere però che Gattuso possa riuscire in ciò che hanno fallito Mazzari, Benitez e Ancelotti ma occorre pugno di ferro e una capacità tattica da accoppiare ad una determinazione feroce da dare ai giocatori. Anche Sarri c’è riuscito fino a un certo punto perché gare brutte, perse e giocate male ce ne sono state anche con lui. L’unica nota positiva la vittoria, arrivata con due gol fortunati più che costruiti. La speranza è che la squadra faccia ammenda della prestazione e che, considerato il ritmo forsennato di una partita giocata ogni tre giorni, abbia fatto anche il minimo sindacale in vista di Bologna.

La squadra di Mihajlović è molto più forte e organizzata di quanto non dicano i sei punti in classifica, bugiardi rispetto alle prestazioni volitive, tenaci e di qualità di Palacio e compagni. Il 4-2-3-1 di Mihajlović ha nel tridente Orsolini-Soriano-Barrow schierati dietro a Palacio tre giocatori assai bravi tecnicamente, veloci di testa e di gamba, in grado di creare la superiorità numerica per arrivare alla conclusione. Non a caso i rossoblu sono una delle squadre che tira maggiormente in porta, circa cento conclusioni, anche se con una media gol non eccelsa. La gioventù, energie fresche da un punto di vista fisico e mentale, sono la vera forza di un gruppo che può crescere molto avendo ancora margini di miglioramento importanti. Contro il Napoli è certo che i ragazzi di Mihajlović presi per mano dai più esperti Danilo, Palacio e Soriano, tireranno fuori il meglio tatticamente e agonisticamente per cogliere un risultato di prestigio. Perciò farà bene Gattuso a catechizzare i suoi dopo il passo falso interno contro il Sassuolo e la brutta prestazione di Fiume. A centrocampo dovrebbero tornare titolari Bakayoko e Fabian Ruiz mentre in attacco Osimhen e Insigne saranno le punte aiutate da Mertens e Politano. Una partita, insomma, molto più incerta di quanto non dicano classifica e qualità dei singoli favorevoli al Napoli. Ma questo calcio in una stagione stressante e compressa con la forzata convivenza, poco gradita col Covid, penalizza soprattutto le squadre impegnate su più fronti come il Napoli. Per loro non c’è possibilità di recuperi, perciò c’è necessità di impostare le gare con equilibrio ma anche con ritmi meno intensi per evitare lo stress che inevitabilmente si accumula. Il Napoli lo ha pagato già due volte, una in Europa e una in campionato. A Bologna sperano nel “non c’è due senza tre”. Gattuso farà i debiti scongiuri ma soprattutto dovrà mandare in campo un undici pronto a lottare e soffrire, capace di approfittare degli spazi che la generosità dei giocatori di Mihajlović lascia sovente nella foga di attaccare. Toccherà a lui fare le scelte giuste per riprendere la retta via e non finire con la squadra sulla Torre degli Asinelli…

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto, il toro alla fine deve cedere alla furia di Osimhen che la risolve con uno stacco perentorio, azzurri a punteggio pieno dopo 8 giornate. Magico Napoli - Inizio della partita molto equilibrato, per l'ottimo schieramento tattico di entrambe...

Napoli, adesso infilza il Toro

Napoli, adesso infilza il Toro

Il match con i granata per continuare la serie positiva e magari allungare ancora sulle inseguitrici A caccia dell’ottava meraviglia, il Napoli, nell’arena del Maradona cercherà di matare un Toro sempre difficile da battere. È ancora vivo il ricordo della partita...

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti, al Maradona gli azzurri non riescono, in dieci, a contenere lo Spartak Mosca, finisce 2-3 ma tutto è ancora possibile. Prima caduta - Ottima partenza per il Napoli che impiega solo 11 secondi per passare in vantaggio,...

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari finisce 2 a 0, azzurri nuovamente primi in classifica e sesta vittoria consecutiva su sei giornate di campionato, Osimhen la sblocca poi è lui stesso a procurarsi il rigore nel secondo tempo, trasformato da Insigne per il 2 a 0 finale. Napoli Cagliari...

Napoli: che sorpresa!

Napoli: che sorpresa!

Grande inizio di stagione. E i tifosi tornano a seguire la squadra con passione Dopo appena cinque giornate di campionato è pericoloso azzardare pronostici soprattutto in chiave partenopea, ma in generale si può affermare che le previsioni della vigilia secondo cui la...

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Napoli spettacolare, 4 gol all'Udinese nella Dacia Arena, Osimhen e Rrahmani nel primo tempo, Koulibaly e Lozano per il tris e il poker nella ripresa, unica squadra a punteggio pieno. Napoli spettacolare - Chiamato all'ennesima vittoria in campionato, per conquistare...

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine. Il Napoli domina a Leicester - Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli...

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, a 5 minuti dalla fine il senegalese firma il gol vittoria, Juventus KO al Maradona e -8 in classifica. Ancora Koulibaly- Napoli Juventus non può essere una semplice partita, è la partita più sentita del campionato, orario insolito di sabato alle 18...

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Salvatore Bagni è sempre stato un inguaribile ottimista. Ma questa volta è proprio andato oltre ogni limite: è bastato che diventasse ufficiale l’acquisto del misconosciuto Anguissa per fargli dichiarare che il Napoli è da scudetto. Anzi a sentirlo quasi il campionato...

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0, prima vittoria dell'era Spalletti nel giorno del suo battesimo al Diego Armando Maradona e finalmente ritornano i tifosi allo stadio. Napoli-Venezia è anche la prima partita di Spalletti, da allenatore del Napoli, nell'impianto di Fuorigrotta...

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te