Carabinieri
Tempo di lettura: < 1 minuto

I Carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato per rapina 2 giovani di origine nord-africana.

Siamo a piazza Calenda e sono quasi le 23. Lo hanno accerchiato e colpito al volto prendendolo a pugni. Gli hanno tolto i mille euro che aveva in tasca e preso con la forza anche il suo cellulare. Sono in 3 e di origine africana. Alla scena assiste un altro uomo che chiama il 112 e li insegue. I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli – allertati dalla centrale operativa che era in contatto telefonico con il “testimone” – si mettono sulle loro tracce e li trovano nella vicina via ponte della maddalena.

Due vengono bloccati mentre un terzo riesce a sfuggire. I militari dell’Arma perquisiscono i due ragazzi 19enni, il primo è originario del Gambia mentre il secondo è nigeriano. Nelle loro tasche i 700 euro della vittima (l’altro denaro era nelle mani del fuggitivo). I carabinieri hanno restituito il denaro al legittimo proprietario – un cittadino pakistano che sbarca il lunario come rivenditore ambulante – che ha riconosciuto i suoi aggressori e recuperato il proprio cellulare che era caduto durante l’inseguimento.

Gli arrestati sono stati tradotti al carcere in attesa di giudizio. Sono in corso indagini per individuare il complice.