Tempo di lettura: < 1 minuto

Domani a partire dalle ore 10,00 in Piazza Dante l’Amministrazione Comunale, rappresentata dal Vicesindaco Enrico Panini e dall’Assessore al Lavoro Monica Buonanno, con il gonfalone della Città, sarà presente alla manifestazione promossa dalle sigle sindacali CGIL CISL UIL sulla difesa del sito di via Argine e dei diritti di tutti i lavoratori a rischio.

“Non possiamo restare indifferenti – dichiarano il Vicesindaco e l’Assessore – perché in gioco c’è il futuro non solo di ogni lavoratore ma dell’intera società: siamo schierati dalla parte di chi aspetta ancora la cassa integrazione da marzo, dalla parte di chi rischia per le chiusure imposte dalla pandemia, dalla parte di chi non viene tutelato nelle forme di lavoro, dalla parte di chi è schiacciato dalle multinazionali come i lavoratori di Whirlpool. È una lotta trasversale in difesa dell’articolo 1 della nostra Costituzione, perché senza lavoro non c’è benessere né futuro. La pandemia da Coronavirus ha accelerato e aggravato un processo già in atto, quello della precarizzazione, che va oltre il liberismo, è una condanna alla disparità sociale ed economica. Porteremo in piazza il Gonfalone del Comune di Napoli affinché sia chiaro a tutti da che parte è l’Amministrazione: dalla parte della città che lotta, che non resta ferma di fronte allo spettro dell’impoverimento del tessuto lavorativo e produttivo, dalla parte di chi chiede la tutela dei lavoratori. Invochiamo  – concludono – unità verso il mantenimento dell’accordo di ottobre 2018 e unità di intenti nella lotta, per vitare il rischio che si abbassino le tenebre dell’oblio su questa vertenza come su altre”.