Tempo di lettura: 2 minuti

L’attaccante azzurro si è fermato durante la sfida con gli spagnoli

“Dice che si è fermato in tempo. Va valutato. Non ha sentito la stessa fitta che ha sentito contro il Genoa. Stessa gamba? Penso di sì”. Così, al termine della partita vinta contro la Real Sociedad, Rino Gattuso ha parlato dell’infortunio di Lorenzo Insigne, uscito a metà primo tempo con gli spagnoli per un nuovo fastidio muscolare. Dovrebbe trattarsi di un’elongazione del muscolo della gamba, che normalmente guarisce in 2-3 settimane e la speranza, dal momento che Insigne si è fermato in tempo uscendo dal campo, è che nel giro di due settimane il calciatore azzurro possa tornare arruolabile.

Due settimane di stop, dunque, per il capitano del Napoli che anche contro la Real Sociedad ha mostrato colpi da grande campione ed uno stato di forma e di serenità mentale che gli hanno consentito di cercare e trovare le giocate giuste. Dopo il gol capolavoro contro il Benevento, infatti, Lorenzinho contro gli spagnoli nei primi minuti di gara è apparso scatenato ed ha mandato al manicomio i difensori iberici. In particolare, dopo un rinvio sbagliato del portiere avversario, Insigne si è ritrovato il pallone tra i piedi ed ha puntato dritto alla porta dribblando due avversari, l’ultimo dei quali è stato superato con un tunnel. Poi, solo davanti all’estremo difensore della Real Sociedad, Insigne ha aperto troppo l’angolo del tiro in diagonale e quella che poteva essere una rete alla Maradona è finita per essere solo una buona occasione costruita e poi sciupata. Un peccato perché lui stesso avrebbe meritato di confermare lo stato di grazia dopo il rientro dall’infortunio con un altro gol. La prestazione, in ogni caso, per i minuti in cui Insigne è rimasto in campo è stata superlativa. Il Napoli non può prescindere da uno come lui in campo. E tra due settimane lo riavrà a disposizione.