Napoli, commemorazione dei defunti, il vicesindaco Panini: “Garantite visite in massima sicurezza, nessun motivo per la chiusura dei 10 cimiteri cittadini”

da | Ott 27, 2020 | Cronaca

In previsione dei prossimi giorni dedicati al rito della commemorazione dei defunti, l’Amministrazione comunale ha programmato una serie di interventi per garantire la visita in piena sicurezza in tutti i cimiteri cittadini, centrali e periferici, e per scongiurare una possibile chiusura degli stessi per contenere la diffusione della pandemia. L’implementazione degli interventi riguarda l’organizzazione del personale e dei dispositivi di sicurezza, orari di apertura prolungati ed un’attenzione dedicata al trasporto pubblico per e negli stessi luoghi.
Vediamo, nel dettaglio, le varie operazioni.
Per impedire possibili assembramenti nei giorni di particolare affluenza (sabato 31 ottobre, domenica 1 e lunedì 2 novembre), l’Amministrazione ha prolungato per ulteriori 3 giorni l’orario di apertura straordinaria dei 10 cimiteri, dalle ore 7 alle ore 16, già a partire da mercoledì 28 ottobre fino a lunedì 2 novembre, al fine di dare più tempo, con fasce orarie più ampie di apertura, ai tanti napoletani che si recheranno a portare un saluto ai loro cari.
In più, l’ordinaria presenza di dipendenti del Comune di Napoli e della Napoli Servizi sarà copiosamente rinforzata per meglio vigilare sulle condizioni di sicurezza dei luoghi: in particolare, interverranno 35 soci della Cooperativa 25 Giugno e 50 operatori della Protezione Civile che aiuteranno la Polizia Locale ed il personale comunale a gestire i flussi di ingresso e la viabilità interna ed esterna ai cimiteri.
All’ingresso di ogni locale chiuso (congreghe, ipogei e fabbricati) sarà installato un erogatore di gel disinfettante per la sanificazione delle mani ed un addetto alla sicurezza rileverà la temperatura degli utenti, garantendo il rispetto del distanziamento tra le persone ed il non affollamento della struttura.
Per quanto riguarda la mobilità, a causa dei lavori della Metropolitana permane la chiusura, carrabile e pedonale, di Via Santa Maria del Pianto all’altezza dell’impianto di cremazione comunale. Pertanto, i mezzi pubblici effettueranno fermate a tutti i varchi d’ingresso dei cimiteri di Poggioreale, Pietà (varchi 5 e 6) e Nuovissimo (varchi 7 e 8) così che i cittadini possano individuare la fermata più vicina al rispettivo sepolcro.
I mezzi pubblici diretti al cimitero di Poggioreale transiteranno per Via del Riposo (doppio senso anche in queste giornate) e sosteranno presso l’aiuola triangolare d’intersezione tra Via del riposo e via Santa Maria del Pianto.
Da questo punto, i cittadini potranno utilizzare la linea 501 di Anm per raggiungere e percorrere al suo interno il Nuovissimo. Quest’anno la linea sarà raddoppiata con ben 2 mezzi che circoleranno ininterrottamente durante l’orario di apertura del cimitero, evitando qualsiasi caso di affollamento sull’autobus.
Nel Monumentale circoleranno 3 pulmini, dei quali 2 messi a disposizione dal Servizio Autoparchi del Comune di Napoli ed uno dalla Napoli Servizi, che agevoleranno il percorso ad Anziani e Disabili. Il servizio è gratuito.
Una navetta del Comune sarà offerta gratuitamente per le stesse finalità anche nel Cimitero di Santa Maria del Pianto.
All’interno del Cimitero di Poggioreale, che ricordiamo essere il più grande d’Europa, sarà interdetto il traffico di automobili private e, come di consueto, Napoli servizi garantirà la mobilità interna.

Per tutti questi motivi appena elencati e per il grande lavoro organizzativo fatto nei giorni scorsi con il Servizio Cimiteri, la Napoli Servizi e la Cooperativa 25 Giugno, ritengo che i cimiteri napoletani potranno restare aperti per tutta la settimana e che i cittadini, in piena sicurezza e tranquillità, potranno come ogni anni da sempre, celebrare il solenne rito della commemorazione dei propri affetti” dichiara il Vicesindaco Enrico Panini.

Il gioco legale riparte. Con uno sguardo già al futuro

Il gioco legale riparte. Con uno sguardo già al futuro

Sicurezza, occupazione, esperienza di gioco. Ecco le tre risposte che il gambling italiano deve dare al futuro. Da quando per la prima volta, per contrastare la diffusione della pandemia Covid 19, i lavoratori del settore del gioco legale hanno dovuto tirare giù la...

Vomero, donna muore in un incendio

Vomero, donna muore in un incendio

Allarme al Vomero attorno alle 12 vigili del fuoco ambulanze e forze dell'ordine dirette verso piazza Fuga. Angoscia dei genitori con i figli che anche stamattina nelle vicine scuole. Una donna 94enne è morta carbonizzata. Al momento si sa che l'incendio era in una...

“Libera il tuo segreto”, un progetto per tutelare i più deboli

“Libera il tuo segreto”, un progetto per tutelare i più deboli

Vaccinarsi contro il Covid in farmacia a Napoli è già realtà ma da oggi, grazie all’iniziativa privata, nei locali della “Croce verde” si potranno “curare” anche il disagio e la solitudine delle persone più deboli. L’idea è semplice e nasce dalla sinergia tra la...

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Nei giorni scorsi un uomo è rimasto ferito a un passaggio a livello nei pressi della stazione di Casalnuovo. All’arrivo della chiamata alla Sala Operativa del Compartimento Polfer di Napoli si è subito attivata la macchina dei soccorsi: sul posto è giunto personale...

Restituire la fiducia ai giovani

Restituire la fiducia ai giovani

di Cinzia Rosaria Baldi * Intervista a Emilia Narciso neo presidente Unicef Campania L’Unicef  Italia in questi giorni  festeggia  i trent’anni dalla ratifica nel nostro Paese della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, diritti messi direttamente...

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

È stato completato e consegnato all’Amministrazione Comunale il progetto esecutivo del Lungomare di Napoli, dal titolo "Riqualificazione ciclo-pedonale del Lungomare di Napoli, tratto compreso tra Piazza Vittoria e il Molosiglio". Il progetto, esito di una gara...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te