Napoli, commemorazione dei defunti, il vicesindaco Panini: “Garantite visite in massima sicurezza, nessun motivo per la chiusura dei 10 cimiteri cittadini”

da | Ott 27, 2020 | Cronaca

In previsione dei prossimi giorni dedicati al rito della commemorazione dei defunti, l’Amministrazione comunale ha programmato una serie di interventi per garantire la visita in piena sicurezza in tutti i cimiteri cittadini, centrali e periferici, e per scongiurare una possibile chiusura degli stessi per contenere la diffusione della pandemia. L’implementazione degli interventi riguarda l’organizzazione del personale e dei dispositivi di sicurezza, orari di apertura prolungati ed un’attenzione dedicata al trasporto pubblico per e negli stessi luoghi.
Vediamo, nel dettaglio, le varie operazioni.
Per impedire possibili assembramenti nei giorni di particolare affluenza (sabato 31 ottobre, domenica 1 e lunedì 2 novembre), l’Amministrazione ha prolungato per ulteriori 3 giorni l’orario di apertura straordinaria dei 10 cimiteri, dalle ore 7 alle ore 16, già a partire da mercoledì 28 ottobre fino a lunedì 2 novembre, al fine di dare più tempo, con fasce orarie più ampie di apertura, ai tanti napoletani che si recheranno a portare un saluto ai loro cari.
In più, l’ordinaria presenza di dipendenti del Comune di Napoli e della Napoli Servizi sarà copiosamente rinforzata per meglio vigilare sulle condizioni di sicurezza dei luoghi: in particolare, interverranno 35 soci della Cooperativa 25 Giugno e 50 operatori della Protezione Civile che aiuteranno la Polizia Locale ed il personale comunale a gestire i flussi di ingresso e la viabilità interna ed esterna ai cimiteri.
All’ingresso di ogni locale chiuso (congreghe, ipogei e fabbricati) sarà installato un erogatore di gel disinfettante per la sanificazione delle mani ed un addetto alla sicurezza rileverà la temperatura degli utenti, garantendo il rispetto del distanziamento tra le persone ed il non affollamento della struttura.
Per quanto riguarda la mobilità, a causa dei lavori della Metropolitana permane la chiusura, carrabile e pedonale, di Via Santa Maria del Pianto all’altezza dell’impianto di cremazione comunale. Pertanto, i mezzi pubblici effettueranno fermate a tutti i varchi d’ingresso dei cimiteri di Poggioreale, Pietà (varchi 5 e 6) e Nuovissimo (varchi 7 e 8) così che i cittadini possano individuare la fermata più vicina al rispettivo sepolcro.
I mezzi pubblici diretti al cimitero di Poggioreale transiteranno per Via del Riposo (doppio senso anche in queste giornate) e sosteranno presso l’aiuola triangolare d’intersezione tra Via del riposo e via Santa Maria del Pianto.
Da questo punto, i cittadini potranno utilizzare la linea 501 di Anm per raggiungere e percorrere al suo interno il Nuovissimo. Quest’anno la linea sarà raddoppiata con ben 2 mezzi che circoleranno ininterrottamente durante l’orario di apertura del cimitero, evitando qualsiasi caso di affollamento sull’autobus.
Nel Monumentale circoleranno 3 pulmini, dei quali 2 messi a disposizione dal Servizio Autoparchi del Comune di Napoli ed uno dalla Napoli Servizi, che agevoleranno il percorso ad Anziani e Disabili. Il servizio è gratuito.
Una navetta del Comune sarà offerta gratuitamente per le stesse finalità anche nel Cimitero di Santa Maria del Pianto.
All’interno del Cimitero di Poggioreale, che ricordiamo essere il più grande d’Europa, sarà interdetto il traffico di automobili private e, come di consueto, Napoli servizi garantirà la mobilità interna.

Per tutti questi motivi appena elencati e per il grande lavoro organizzativo fatto nei giorni scorsi con il Servizio Cimiteri, la Napoli Servizi e la Cooperativa 25 Giugno, ritengo che i cimiteri napoletani potranno restare aperti per tutta la settimana e che i cittadini, in piena sicurezza e tranquillità, potranno come ogni anni da sempre, celebrare il solenne rito della commemorazione dei propri affetti” dichiara il Vicesindaco Enrico Panini.

Vomero, strade ancora invase dai residui dei botti di Capodanno

Vomero, strade ancora invase dai residui dei botti di Capodanno

È trascorso quasi un mese da Capodanno e all'uscita della stazione metropolitana di Medaglie d'oro ci sono ancora i residui dei botti. A segnalare la situazione di degrado il Comitato civico del Vomero, presieduto da Mario Fontana. Non solo botti, la raccolta procede...

Napoli centro, a lavoro nei bar senza mascherina: sanzionati

Napoli centro, a lavoro nei bar senza mascherina: sanzionati

I carabinieri della Compagnia Centro non abbassano la guardia e continuano senza sosta i controlli nei quartieri del cuore della città. Attenzione alta ancora per il rispetto delle norme anti-contagio. Sanzionato il titolare di un bar in Via Santa Chiara. I due...

Nola, dispersione scolastica: carabinieri denunciano tre genitori

Nola, dispersione scolastica: carabinieri denunciano tre genitori

I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli sono da sempre in prima linea nel contrasto alla dispersione scolastica. I militari dell’Arma, in una forte sinergia con le scuole presenti sul territorio e con la Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli,...

Chiude Benincasa, il maestro del babà

Chiude Benincasa, il maestro del babà

La crisi dovuta all’epidemia e l’inesorabile incidenza dell’anagrafe hanno provocato un’altra chiusura illustre nel panorama commerciale napoletano e del Vomero in particolare. Ha abbassato le serrande in questi giorni la pasticceria Benincasa di via Suarez, un punto...

Il geologo Caniparoli  e le cause delle voragini

Il geologo Caniparoli e le cause delle voragini

Naturalmente non mancano i commenti sui social in merito al crollo al cimitero di Poggioreale. Per il geologo Riccardo Caniparoli, la causa dei crolli è la subsidenza (abbassamento del terreno dovuto a cause naturali o all’attività dell’uomo). Secondo Caniparoli, che...

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

La campagna vaccinale per la fascia di età 5 – 11 anni continua presso gli Istituti Comprensivi della Città di Napoli. Ieri, alla presenza del Vicesindaco con delega all’istruzione Maria Filippone, della Preside Teresa Sasso e dei Docenti delll’Istituto Sarria – Monti...

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Arriva in Campania il Frecciargento duplex: due Frecciargento accoppiati in un unico treno, per un totale di 14 carrozze e circa 700 posti offerti a bordo. Si tratta di una prima assoluta per i Frecciargento: la composizione doppia di fatto moltiplica l’offerta di...

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

A Caivano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno arrestato per tentato omicidio un 29enne incensurato del posto. Ieri pomeriggio un 53enne di origine pakistana è giunto presso l’ospedale di...

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di Covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte...

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Gli agenti del Reparto di Polizia Investigativa Centrale della  Polizia Locale di Napoli durante l'attività di controllo del territorio per la  prevenzione,  hanno sorpreso un soggetto della provincia di Salerno che in via Galileo Ferraris stava vendendo circa  4000...

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

È deceduto questa mattina, a poco più di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 a Tigre, in Argentina, anche Hugo Maradona, suo fratello. Il decesso è avvenuto per un arresto cardiaco Hugo Maradona, 52 anni, è deceduto nella sua...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te