Confesercenti/Federnoleggio Campania in protesta, imprese allo stremo: proclamato per il 28 ottobre lo “stato di agitazione”

da | Ott 24, 2020 | Cronaca

Il presidente di Confesercenti Vincenzo Schiavo: «La situazione è insostenibile, le aziende di trasporto vicine al fallimento con i blocchi e senza turismo»

«Il settore trasporti della Campania è nel baratro»: con questo grido d’allarme Federnoleggio della Campania, categoria di Confesercenti Campania, ha proclamato per il 28 ottobre lo “stato di agitazione”.

«Confesercenti Campania – dice il presidente Vincenzo Schiavo – sostiene in pieno le ragioni di una delle tante categorie che rappresentiamo e che è tra quelle più colpite dagli effetti del lockdown e dei blocchi economici. Appoggiamo l’iniziativa organizzata dal Coordinatore Gennaro Lametta e dal presidente Antonio Paone, saremo al  fianco dei tanti nostri associati, li sosterremo nella battaglia per avere risposte immediate e concrete sia dal Governo Nazionale che dalla Regione Campania. Le aziende del trasporto nel turismo sono al collasso, stanno fallendo. Il turismo non c’è più nella nostra regione, non bastassero le problematiche per gli effetti del Covid 19 ci sono anche pagamenti insoluti con fornitori e finanziarie a cui non possono far fronte. Per esempio molte aziende hanno comprato nuovi autobus e continuano a pagare interessi sull’acquisto pure avendo le vetture ferme nei garage perché senza lavoro. Diventa per loro un insostenibile, peraltro il blocco interprovinciale impedisce loro anche di organizzare, ad esempio, anche solo una gita da Napoli a Montevergine».

Di rimando il Coordinatore Regionale di Federnoleggio Gennaro Lametta«Le imprese sono allo stremo e non più controllabili , abbiamo bisogno di interventi mirati e concreti . L’industria del turismo è crollata e con se tutte quelle attività ad essa legate . Non possiamo più aspettare anche perché le istituzioni ci stanno solo prendendo in giro , soprattutto sulla possibilità di affiancamento al Tpl. Fiumi di soldi stanno arrivando alle aziende di trasporto pubblico ma nemmeno un euro utilizzato per l’utilizzo dei bus turistici in supporto alle linee esistenti . Non possiamo più frenare la disperazione di imprenditori che stanno vedendo le loro attività andare in fumo . L’effetto domino è alle porte il fallimento di queste aziende porterà inevitabilmente al default anche società finanziarie che hanno prestato i loro soldi per l’acquisto di bus e vetture con standard qualitativi e di sicurezza sempre più all’avanguardia , lo stesso accadrà per le aziende costruttrici e riparatori in genere , insomma un vero e proprio sterminio». Lametta indica anche le soluzioni possibili:  «Per evitare tutto ciò c’è bisogno di un sostegno economico importante ed una cristallizzazione delle scadenze fiscali. Un anno bianco, insomma, che consenta a tutti di essere traghettati fuori dal crisi. Il 28 siamo pronti anche a piazzare tende e a dormire nei sacchi a pelo se non avremo le risposte che ci aspettiamo».

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Posillipo e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio teso all'applicazione della normativa anti Covid-19, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in una spiaggia di via Posillipo per...

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni segue le vicende del cantiere installato in piazza Leonardo, dopo le numerose proteste e battaglie condotte con i residenti, può dare la bella notizia: finalmente le transenne sono scomparse e il...

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te