Parte con il piede sbagliato l’avventura in Europa League degli azzurri

da | Ott 22, 2020 | Calcio Napoli, Primo piano

Stecca clamorosamente l’esordio in Europa League il Napoli di Gattuso, contro gli olandesi dell’AZ gli azzurri escono sconfitti dalle mura amiche, de Wit firma l’unico gol della partita, comincia in salita l’avventura europea dei partenopei.

Mister Gattuso rispetto alla partita di sabato scorso al San Paolo, effettua 3 cambi, in porta ritorna Meret, in difesa al posto di Manolas c’è Maksimovic e a spalleggiare Fabian Ruiz a centrocampo, invece dell’ottimo Bakayoko, c’è Lobotka. Avvio di partita molto blando da parte di entrambi le formazioni, gli olandesi aspettano l’iniziativa del Napoli, mentre la squadra azzurra con il possesso palla, il più delle volte, costringe gli 11 dell’AZ a difendersi in 30 metri di campo. Troppo spesso però, si nota un possesso sterile dei padroni di casa che faticano molto per impensierire Bizot, infatti, i ragazzi di Gattuso mostrano evidenti difficoltà nel finalizzare il gioco e nei primi 45 minuti, il rischio più evidente per la porta dell’AZ è causato solo da un errore della difesa, Osimhen intercetta la palla e offre a Mertens l’occasione del vantaggio, il belga controlla e con un destro a giro spedisce la sfera di poco fuori. Reti inviolate all’intervallo e prima insufficienza per l’attacco azzurro chiamato a rispondere nella ripresa.

Inizia il secondo tempo con gli stessi 11 in entrambi le squadre, ma i fantasmi del passato inziano a riaffiorare, infatti ogni volta che il Napoli gioca bene ma non sblocca il risultato, rischia di prendere gol e forse perde anche la partita. È il minuto 57 quando l’AZ tenta una delle poche azioni offensive, Stengs arriva sul fondo e mette in pallone in mezzo all’area azzurra, de Wit lasciato clamorosamente solo da Koulibaly e compagni, batte Meret e porta sorprendentemente gli ospiti in vantaggio. In mezz’ora, il Napoli visto contro l’Atalanta avrebbe potuto fare anche 4 gol all’AZ, ma gli azzurri insistono con un possesso palla inutile che non porta mai a creare seri pericoli alla squadra avversaria. Il tempo scorre inesorabile e senza mai avere la sensazione di poter raggiungere il pareggio, gli ingressi di Insigne, Mario Rui, Demme, Petagna e Bakayiko non riescono a smuovere un risultato che condanna il Napoli alla prima sconfitta stagionale, la prima gara dove l’attacco stecca, compiendo notevoli passi indietro rispetto alla gara precedente. Nulla è perduto ma l’avventura azzurra in Europa parte con il piede sbagliato.

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Quell’albero pericoloso  in piazza degli Artisti

Quell’albero pericoloso in piazza degli Artisti

A vederlo fa davvero paura. Basta sollevare gli occhi al cielo per accorgersi di quanto sia alto e fronzuto. Svetta nel pieno di piazza degli Artisti, un luogo frequentatissimo. Guardandolo da lontano e da vicino se ne ricava netta la sensazione di imminente pericolo....

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

E ora Adl metta mano al portafoglio

E ora Adl metta mano al portafoglio

Il Napoli, a dispetto di quanto sostiene Spalletti, presenta gravi lacune di organico in difesa Il Napoli negli anni scorsi (gestione De Laurentiis) per ben quattro volte si è piazzato al secondo posto e due volte ha conquistato il titolo di campione d’inverno. In...

È un’Italia da rifondare

È un’Italia da rifondare

La delusione per la mancata qualificazione fa rivivere periodi bui come l’esclusione ai Mondiali russi Lettori manzoniani, tifosi di calcio potrebbero chiedersi: “Fu vera gloria?”. Sembra passato un secolo dall’Europeo vinto a luglio. E la sentenza, purtroppo, non...

Femminicidio, serve una legge

Femminicidio, serve una legge

Appello del padre di Ornella Pinto al Capo dello Stato: “Norme specifiche ed efficaci” Nella notte tra il 12 e il 13 marzo una professoressa di 39 anni, Ornella Pinto, fu massacrata a coltellate nel sonno dall’ex compagno Pinotto Iacopino, 43 anni, mentre il loro...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

Napoli nella top ten dei comuni più social d’Italia

È stata presentata ieri l’indagine di FPA sull’utilizzo dei social network in 107 comuni capoluogo che ha preso in esame una serie di indicatori per valutare l’efficacia della comunicazione social delle maggiori città italiane. In particolare, la ricerca ha...

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona è ancora pari al Maradona, al gol di Simeone risponde Di Lorenzo, non basta l'assedio del Napoli per scardinare la difesa avversaria. Napoli-Verona, è la partita del ritorno dei gruppi organizzati, almeno quelli della curva A, ma è anche la partita che...

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per…

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per…

Rimonta a Varsavia, 4 gol del Napoli per conquistare la vetta. Dopo il vantaggio dei padroni di casa con Emreli, nel secondo tempo Zielinski e Mertens la ribaltano su due calci di rigore, poi Lozano e un bellissimo gol di Ounas fissano il punteggio sull'1-4. Rimonta a...

Il derby lo decide Zielinski

Il derby lo decide Zielinski

Salernitana ko. Nonostante una prestazione non delle migliori da parte del Napoli, la decima vittoria è servita Derby che mancava da tantissimo in serie A, quella tra le due campane Napoli e Salernitana è una partita che presenta importanti riscontri per chi si...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te