Coronavirus, dpcm del 18 ottobre 2020: tutte le nuove misure

da | Ott 19, 2020 | Primo piano

Nella serata ieri il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato le nuove misure previste dal Dpcm del 18 ottobre 2020. Le norme saranno in vigore da oggi, 19 ottobre e fino al prossimo 13 novembre.

“Non possiamo perdere tempo, dobbiamo mettere in campo misure per scongiurare un lockdown generalizzato, che potrebbe compromettere severamente l’economia” ha sottolineato Conte.

Movida

Ai sindaci la facoltĂ  di chiudere l’accesso a vie e piazze cittadine dopo le ore 21, consentendo l’accesso soltanto per raggiungere esercizi commerciali o abitazioni private.

Scuola e universitĂ 

Le attivitĂ  scolastiche del primo ciclo di istruzione e della scuola d’infanzia continueranno in presenza. Gli istituti secondari di secondo grado sono però invitati ad adottare forme flessibili nell’organizzazione dell’attivitĂ  didattica incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, attivando anche turni pomeridiani e fissando in ogni caso l’obbligo di entrata non prima delle ore 9.
Le universitĂ  in base all’andamento del quadro epidemiologico, potrebbero predisporre piani di organizzazione della didattica e delle attivitĂ  curriculari sia in presenza che a distanza in funzione delle esigenze formative monitorando l’evoluzione del quadro pandemico territoriale e delle relative esigenze di sicurezza sanitaria.

Sale giochi

Le attivitĂ  di sale giochi, sale scommesse e sale bingo saranno consentite dalle ore 8.00 alle ore 21.00

Convegni

Stop a convegni e congressi in presenza. Consentito lo svolgimento con modalitĂ  a distanza.

Fiere ed eventi

Vietate sagre e fiere locali. Consentite unicamente le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale.

Sport

Resta vietato lo sport di contatto a livello amatoriale e le competizioni per attività dilettantistica di base. Consentiti solo gli sport individuali e di squadra riconosciuti a livello nazionale o regionale dal Coni, dal Comitato paralimpico e dalle Federazioni sportive nazionali, dove la presenza di pubblico potrà essere del 15% rispetto alla capienza massima e comunque non oltre i mille spettatori per manifestazioni sportive all’aperto e 200 al chiuso.
SĂŹ all’attivitĂ  sportiva e motoria all’aperto, sempre nel rispetto della distanza di sicurezza.

Palestre e piscine

Restano aperte per il momento. Avranno una settimana di tempo per allinearsi ai protocolli di sicurezza. Per chi non li rispetterĂ  – ha chiarito Conte – saranno prese decisioni sulle chiusure.


Ristorazione

Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5 sino alle ore 24 con consumo al tavolo, e con un massimo di sei persone per tavolo, e sino alle ore 18.00 in assenza di consumo al tavolo. Il ristorante deve esporre all’ingresso del locale un cartello con il numero massimo delle persone ammesse contemporaneamente nel locale.
Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nonchĂŠ fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze e sempre nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attivitĂ  di confezionamento che di trasporto.

Una Cittadella universitaria da Oscar

Una Cittadella universitaria da Oscar

Da Leonardo Di Costanzo a Nicola Giuliano: straordinario successo ai David di Donatello 2022 per i “Grandi Maestri” del Cinema dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Si può ormai definire una formazione accademica ‘da Oscar’ quella dell’Università Suor Orsola...

E ora il “branco” va in spiaggia…

E ora il “branco” va in spiaggia…

Non bastava la mala-movida. Ancora gravi i due minorenni accoltellati a Marechiaro. Il mare negato Non bastava la mala-movida notturna, adesso con l’arrivo della bella stagione c’è da fronteggiare anche la violenza collegata all’afflusso alle località balneari,...

Napoli, il futuro è da inventare

Napoli, il futuro è da inventare

Il terzo posto non può diventare il punto di arrivo per una società ambiziosa e per tifosi appassionati Sarà il Milan o l’Inter a fregiarsi del triangolino tricolore ai tifosi del Napoli interessa poco. La delusione, nonostante il terzo posto e la qualificazione...

Il cinema napoletano in cattedra ai David di Donatello

Il cinema napoletano in cattedra ai David di Donatello

Da Leonardo Di Costanzo a Nicola Giuliano: ben 12 nomination ai “Grandi Maestri” dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Questa sera (diretta su Rai Uno dalle 21.25) negli studi di Cinecittà per la cerimonia di premiazione della 67esima edizione dei David di...

Napoli, riapre al pubblico la passeggiata al Molo San Vincenzo

Napoli, riapre al pubblico la passeggiata al Molo San Vincenzo

Una meravigliosa e poco conosciuta area di Napoli verrà gradualmente aperta ai cittadini, cosÏ come promesso dal Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi fin dall'inizio. L'intervento fa parte di un progetto piÚ ampio di passeggiata sul mare, finanziato dal Contratto...

Lavoro, è il boom dell’archeologo tecnologico

Lavoro, è il boom dell’archeologo tecnologico

di Federico Marazzi * In Campania l’eccellenza della formazione è all’Università Suor Orsola Benincasa Immaginate di vedere per la strada un’auto d’epoca, esteticamente affascinante, capace di ottime performances, ma a prezzo di consumi di carburante decisamente...

Come tutelare il nostro “oro blu”

Come tutelare il nostro “oro blu”

Iniziativa per la candidatura Unesco delle acque sorgive del Golfo a “patrimonio dell'Umanità”. I dati, le ipotesi “Facile aprire il rubinetto ed avere a disposizione una delle acque più pregiate, più controllate d’Italia. Ma ciò richiede un grosso sforzo tecnico, una...

Calcio, l’Italia s’è persa

Calcio, l’Italia s’è persa

Come ripartire dopo la delusione della Nazionale Riparte il campionato e sarà volata tutta d’un fiato fino al 22 maggio quando conosceremo l’esito del torneo più incerto ed emozionante da 10 stagioni a questa parte. Si riparte con gare importantissime ai fini della...

La figuraccia di Milano e l’esempio di Napoli

La figuraccia di Milano e l’esempio di Napoli

Il direttore d’orchestra russo Valery Gergiev cacciato dalla Scala di Milano solo perché non ha accettato l’imposizione di dire due parole contro Putin e contro la sua guerra prima di un’esibizione. Un corso sul grande scrittore russo Fedor Dostoevskij annullato alla...

La stazione che fa acqua da tutte le parti

La stazione che fa acqua da tutte le parti

Metropolitana, Salvator Rosa tra secchi di plastica e “portoghesi”. Una vergogna continua Il battagliero consigliere comunale Nino Simeone ne ha fatto, giustamente, un caso. Non si è mai visto, da nessuna parte al mondo, che per collaudare treni nuovi da immettere in...

Napoli, via Domenico Fontana: residenti in pericolo

Napoli, via Domenico Fontana: residenti in pericolo

È da venerdì 18 marzo che in via Domenico Fontana, all’altezza del civico 115, tra l’ingresso pedonale della Parrocchia di Santa Maria Antesaecula e l’accesso alto del Parco Montedonzelli, staziona un “senza fissa dimora”. Per quanto commossi dal senso di Pietas e dal...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te