Tempo di lettura: 2 minuti

Si terranno per due weekend, oggi e domani e poi il 24 e 25 ottobre 2020, Le Giornate Fai d’Autunno e sarà come sempre un’occasione da non perdere per scoprire straordinari luoghi ancora poco conosciuti a Napoli ed anche per sostenere la missione del Fai. Vista la situazione di emergenza e per garantire un sereno svolgimento delle giornate di manifestazione, sarà possibile prenotare la propria visita direttamente sul sito ufficiale del Fai con una donazione di 3 euro. La prenotazione on line consente di gestire in sicurezza gli accessi ai siti distribuendoli nel tempo. A Napoli e in Campania ci saranno da visitare tanti luoghi splendidi nei 4 giorni previsti tra chiese, complessi conventuali, dimore storiche e tanti altri luoghi eccezionali. Alcune aperture di sabato 17 e domenica 18 ottobre a Napoli e in Campania sono: 1) Parco Letterario Isola di Nisida – Napoli – apertura eccezionale solo domenica 18 per la piccola isola di straordinaria bellezza naturalistica.

Sede dell’Istituto Penale Minorile da qualche anno ospita un Parco Letterario e sono stati riaperti alcuni dei suggestivi sentieri; 2) Complesso monumentale di San Nicola da Tolentino – Napoli – apertura straordinaria del complesso seicentesco di San Nicola da Tolentino e di Casa Tolentino fondato nel 1618 dai Padri Agostiniani; 3) Visita al complesso, al giardino di 5.000 mq e alla grotta di Lourdes. Convento di Santa Maria del Pozzo – Somma Vesuviana, Napoli – Ben duemila anni di storia per il complesso Monumentale di Santa Maria del Pozzo recentemente restaurato. Si visita il “pozzo” di epoca romana, la chiesa angioina sotterranea e il chiostro del convento cinquecentesco.; 4) I Chiostri del Paradiso e di San Pietro della Canonica – Amalfi – Salerno – Il Chiostro del Paradiso è parte del Duomo di Amalfi e fu realizzato tra il 1266 e il 1268 come cimitero dei nobili della città. Il Chiostro di San Pietro della Canonica è del 1233 ha uno scenografico quadriportico affacciato sul mare annesso alla Passeggiata dei Monaci.; 5) Complesso di San Domenico – Piedimonte Matese – Caserta – Nel centro storico del comune di Piedimonte Matese, il convento e la chiesa di San Tommaso furono costruiti alla fine del ‘300 da Sveva Sanseverino.