De Luca chiude tutto Ma non può chiudere le notizie

da | Ott 17, 2020 | Primo piano

Lo abbiamo attaccato duramente, non soli. Travolto dal numero impressionante di contagi il governatore De Luca aveva creduto di poter addebitare ai giornalisti una delle cause della recrudescenza. E non potendo zittirli direttamente, aveva escogitato l’aggiramento dell’ostacolo, impedendo a dirigenti e medici di profferire verbo con la stampa.


Un incidente di percorso clamoroso, un’iniziativa assimilabile a quelle che contraddistinguevano il cupo regime di staliniana memoria. Roba da soviet. O anche da circolare del Minculpop. Fa lo stesso. Qualcuno deve avergli spiegato l’enormità della decisione e lui, subito, si è affrettato a fare, apparentemente, marcia indietro, colorendo lo strombazzato cambio di direzione con le solite espressioni, “tutto falso”, “idiozie”. Stile ed eleganza, non c’è che dire. Non si smentisce. I giornalisti, a cominciare dal presidente dell’Ordine, si sarebbero inventati tutto. E invece, credeteci, era tutto vero. E lo era talmente che De Luca, nella sostanza, ha fatto tutto, tranne che fare realmente marcia indietro. Perché, guarda caso, dirigenti delle Asl e medici impegnati sul fronte attivo dell’epidemia continuano a stare a bocca chiusa, non possono spiegare ai napoletani perché si fanno ancora pochi tamponi, perché i contagiati continuano a crescere in maniera esponenziale, perché i “tamponandi” debbono affrontare estenuanti code di ore e ore, perché la Asl Napoli 1 ha bloccato tutti i ricoveri, perché non rispondono al telefono e non parlano, visto che sono gli unici in Italia, mentre tutti i loro colleghi, in una circostanza così drammatica, hanno la possibilità di intervenire, di spiegare e magari anche di tranquillizzare. Qui da noi parlano solo gli infermieri, bardati e mascherati per essere irriconoscibili. E Giulivo, il responsabile dell’Unità di crisi, ma che sa di Protezione civile e non di epidemie. Intanto la postazione Rai è stata sfrattata dall’interno del Cotugno, per timore forse che le telecamere possano finire in corsia. Alla faccia della trasparenza. Un clima di terrore, tutti impauriti. Tutte idiozie?

Insigne, contratto ridotto! Addio?

Insigne, contratto ridotto! Addio?

Gioiello della Nazionale di Mancini, il capitano azzurro ridimensionato dall'offerta di De Laurentiis Vedendo numerose gare dei gironi di qualificazione ai mondiali catarioti del 2022, la prima domanda che mi sono posto è stata: in quali condizioni fisiche e mentali...

Zona rossa? Si fa per dire

Zona rossa? Si fa per dire

A Napoli pochi controlli, ha ragione De Luca a protestare. I più giovani appaiono poco consapevoli Certo lo sceriffo De Luca non ha più lo smalto della prima ondata, quando con lo spauracchio del lanciafiamme conquistò la ribalta mediatica nazionale e impose un ferreo...

I “no Vax”? Sempre di più

I “no Vax”? Sempre di più

di Cinzia Rosaria Baldi * La colpa è delle emozioni e della percezione del rischio dovuto alla profilassi La Campania lancia il passaporto vaccinale Covid-19, un segnale per trasmettere la speranza di tornare a circolare liberamente in tranquillità, ma all’iniziativa...

La scoperta del Ceinge sul Covid-19

La scoperta del Ceinge sul Covid-19

I ricercatori del Ceinge-Biotecnologie avanzate di Napoli hanno analizzato i dati genetici di oltre 1 milione e 7mila campioni di cittadini europei sani e pazienti positivi ricoverati in ospedale. È noto che i fattori di rischio per la malattia da Sars-CoV-2 sono...

Riapriamo le nostre botteghe

Riapriamo le nostre botteghe

di Gianni Lepre L'esempio di Leonardo: dalla fiction su Rai Uno la strada da seguire per fronteggiare la crisi Il Leonardo televisivo proposto in prima serata da Rai Uno ha, tra i tanti altri meriti, ricordato a milioni di spettatori la figura di un artista grande,...

In Villa spunta il Museo del mare

In Villa spunta il Museo del mare

L’ex Circolo della Stampa “rinasce” dopo 22 anni dall’abbandono. Il fabbricato fu progettato da Canino La clamorosa notizia della “cessione” della villa comunale da parte di Palazzo San Giacomo all’Istituto Anton Dohrn (Il Mattino 21/3/21) - che avrà il compito di...

Ansaldo e il mitico re degli scoop

Ansaldo e il mitico re degli scoop

Quando il direttore del Mattino chiese a Salvatore Maffei di tradurgli le parole di Truman Quando Giovanni Ansaldo arrivò al “Mattino” si capì subito che in pochi sarebbero stati ammessi alla sua corte. Il direttore ligure seguiva le vie gerarchiche (vicedirettore,...

La Regione diventa “anziana”

La Regione diventa “anziana”

L’anniversario dei 50 anni di vita in una mostra fotografica curata con l’archivio dell’Ansa La Regione Campania sta diventando ormai “anziana”, come testimonia, in occasione dei 50 anni di vita, un libro fotografico edito dall’Ansa. Quando nacque, appunto mezzo...

Piazza Dante e gli umori della città

Piazza Dante e gli umori della città

Luogo di incontri, commerci, feste e proteste. Gli imprenditori storici, presidi di civiltà Napoli città teatro,  e piazza Dante ne è uno dei più vivaci palcoscenici, “contenitore” che accoglie e rappresenta  fatti e misfatti di una intera comunità. La lucida sintesi...

Dpcm 16 gennaio, ecco tutte le regole

Dpcm 16 gennaio, ecco tutte le regole

In vigore da oggi il nuovo decreto di gennaio: spostamenti fra regioni vietati. Norme su palestre, musei, bar, visite in due, seconde case Entra in vigore oggi 16 gennaio 2021 il nuovo Dpcm che regola le norme anti-contagio per fronteggiare il Covid-19. Gli impianti...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te