Tempo di lettura: < 1 minuto

Alla riscoperta del territorio in tempi di Coronavirus. La cerimonia finale della seconda edizione del Premio Filangieri si è svolta nella parrocchia “Immacolata e Sant’Antonio” di Cercola guidata da don Biagio Miranda, che ha promosso il concorso, organizzato dall’archeologo scrittore Giancarlo Piccolo.

Per la sezione poesia, sono risultati vincitori: Domenico Giordano, Luigi Feliciello, Giovanni Follica. Per la sezione fotografia: Barbara Maiello, Mara Maiello, Eva Barca. Il  Premio De Florio poi è andato ad Antonio Pascucci.

Sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo, e l’assessore alla cultura Antonella Ferraro; la consigliera comunale di Napoli Chiara Guida; Paolo Ganzerli, giornalista di Napoli.Zon; ed  i blogger di Turisti Circumvesuviani.

Nel corso della cerimonia sono stati presentati  il nuovo volume di Giancarlo Piccolo e dello storico Luigi Verolino dal titolo “Le strade di Cercola – L’origine dei toponimi” e  l’album del giovane cantautore Achille Campanile dal titolo “Port’Alba”.

Attuate tutte le misure per evitare contagi. Grazie allo sponsor “Allianz, Germino Assicurazioni” la serata si è conclusa con un buffet…Nonostante le difficoltà incontrate per andare in giro a scattare foto nella fase del lockdown, l’iniziativa – che rientra in un processo di recupero identitario ispirato dalla suggestione dell’antica presenza in loco dei principi Filangieri (la chiesa era la loro cappella privata)  – è andata in porto con successo.