Perrotta: il comune dica basta a invasione bar e pizzetterie
Tempo di lettura: 2 minuti

Senza tregua l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nel controllo del territorio nei quartieri della movida partenopea.
Nel mirino dei militari della compagnia locale il Vomero, Arenella, Miano e Capodimonte, zone in cui sono state identificate oltre 240 persone e controllati 72 veicoli. Elevate oltre 30 contravvenzioni al cds: mancata copertura assicurativa e guida senza casco quelle più frequenti. Tra i sanzionati un 21enne che ha raccolto in una sola condotta 3 diverse violazioni al cds che gli sono costate il sequestro del veicolo:  senza casco e a bordo di un ciclomotore senza assicurazione percorreva contro mano una porzione di Via Luca Giordano.


Quattro le persone sanzionate perché non indossavano la mascherina protettiva come da ordinanze vigenti
Denunciate complessivamente 11 persone.
Tra queste il titolare di un ristorante di via Miano il cui impianto di fornitura di energia elettrica era stato manipolato affinché i consumi rilevati fossero sbilanciati. Un magnete, installato sul contatore, permetteva all’attività una riduzione dei consumi pari al 78%.
Stesso discorso per un ristoratore di Via Bosco di Capodimonte e per una salumeria lungo la stessa strada. In questo caso la rilevazione era stata alterata rispettivamente per oltre l’81% e il 50%.
Un 52enne di Capodimonte risponderà invece di evasione. Approfittando della bella serata ha pensato bene di lasciare l’abitazione dove era stato ristretto ai domiciliari e di fare una passeggiata.
Ha 30 anni la persona denunciata per violazione degli obblighi dettati dalla sorveglianza speciale a cui era vincolato. Nonostante la misura imponesse di permanere durante la notte nell’abitazione di san Giovanni a Teduccio, il 30enne è stato sorpreso in Piazza Vanvitelli durante un posto di controllo.
Tre le persone denunciate per guida senza patente, due 19enni ed un 52enne.
Ancora 3 i parcheggiatori abusivi denunciati perché già sanzionati per la stessa violazione. Tutti di Mugnano di Napoli, sono stati individuati tra piazza Quattro Giornate e via Cilea.
Sei le persone segnalate alla prefettura per droga: di età compresa tra i 18 e i 41 anni, sono state sorprese con piccole quantità di marijuana e hashish.