Tempo di lettura: < 1 minuto

Era un vero e proprio mercatino quello che i carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania, insieme a quelli del Reggimento Campania, hanno smantellato ieri nella locale zona ASI.  Denunciato per ricettazione un 33enne di etnia rom che vendeva attrezzi da ferramenta ed utensili nuovi per i quali non è stato in grado di giustificare la provenienza.
Stesso reato contestato a 3 napoletani che avevano acquistato dispositivi elettronici di dubbia provenienza.


Il materiale è stato sequestrato e sarà sottoposto ad accertamenti per verificare se sia provento di furto.
4, invece, le persone denunciate per occupazione abusiva di suolo pubblico: avevano allestito un vero e proprio mercatino dell’usato dove erano messi in vendita capi d’abbigliamento e oggetti vari.
Durante il servizio sono state identificate oltre 60 persone, tutte sul posto per fare acquisti. 36 i veicoli controllati, uno di questi sequestrato perché sprovvisto di copertura assicurativa.