L’odissea da Covid di un cittadino in attesa di “giudizio” dal tampone

da | Set 26, 2020 | Cronaca

Della serie, al tempo del Covid-19 può accadere anche questo o, se volete, “al peggio non c’è mai fine”, vi raccontiamo l’ odissea di G.A., dipendente statale, in attesa di …giudizio da tampone. Eh si, perché lo sventurato, è protagonista e vittima, fortunatamente senza conseguenze, assieme a moglie e suocera di una disavventura che ha del rocambolesco e dell’incredibile al tempo stesso.
I fatti: G.A., tranquillo sessantenne ancora al lavoro, con moglie coetanea e suocera ultraottantenne domenica 6 settembre si recano a pranzo, invitati dalla di lui cognata. La sera, tornati a casa, vengono raggiunti telefonicamente dalla cognata che dice di avvertire sintomi influenzali “sospetti”.


Chiamato il medico di famiglia, questi dispone una radiografia alla donna che evidenzia una leggera bronchite, per cui viene prenotato un tampone che assicuri sull’effettiva portata dell’influenza. G.A. e i familiari, avvertiti dalla parente, chiamano il proprio medico che li pone in isolamento fiduciario con scadenza al 23 settembre e prenota per tutti e tre il tampone. Tampone che viene effettuato il giorno 9 settembre presso l’ospedale di Giugliano con i tre a bordo dell’auto di famiglia che vengono rassicurati che l’esito del test anti Covid sarebbe stato loro comunicato nel giro di 4, 5 giorni al massimo.


Passano però i giorni stabiliti e G.A. inizia a preoccuparsi considerato qualche acciacco quasi di …routine, vista l’età, ma che gli crea dubbi e timori per l’esito del test anche per i suoi cari. Dopo 10 giorni di silenzio e richieste al medico di fiducia per conoscere l’esito dei tre test, attivandosi anche presso conoscenti che in qualche modo avrebbero potuto dargli un minimo di informazione, per sapere che fine avevano fatto i suoi tamponi e gli esiti, il 18 settembre in via ufficiosa, perché si sa, in certi casi l’ufficialità può essere pericolosa, viene a sapere che dei tamponi fatti da lui e dai suoi familiari non c’è più traccia…
Scomparsi nel nulla!


Per fortuna, non si è perso quello della cognata che è risultato negativo. Tranquillizzatosi almeno un po’, anche per l’assenza di sintomi che potessero essere collegati ad un contagio, richiama il proprio medico di fiducia che con grande solerzia prenota i tre per l’effettuazione dei test per domenica 20 settembre all’ospedale di Pozzuoli.
Rinfrancato, G.A. si presenta puntualmente domenica, al nosocomio di riferimento dove però non effettuano i test perché i nominativi dei tre non sono stati inseriti sulla piattaforma delle prenotazioni. Con grande pazienza e senso civico chiede di potersi prenotare quanto prima vista la scadenza dei termini previsti per l’isolamento fiduciario e la prenotazione per l’effettuazione dei test viene fissata per il giorno successivo, lunedì 21 settembre.


Questa volta non ci sono intoppi e i tamponi vengono eseguiti con assicurazione che gli esiti sarebbero stati riferiti al più presto.
Al 23 scorso tuttavia, data di scadenza dell’isolamento fiduciario, ancora non erano arrivati i risultati dei test e dovendo e volendo rientrare in servizio, G.A. richiama il medico di famiglia che gli prolunga di altri 5 giorni la quarantena volontaria. Poi, alle 13 circa di giovedì scorso, la buona novella: tamponi eseguiti e tutti negativi per G.A., moglie e suocera di oltre ottanta anni. Tutto è bene quel che finisce bene ma la domanda, scusate l’impertinenza, sorge spontanea visto anche il finale senza conseguenze: ma se i tre avessero sviluppato i sintomi del virus dopo i primi tamponi effettuati il 9 settembre? Avrebbero fatto anche loro la stessa fine dei tamponi?

“Convivia. Il gusto degli antichi”,  la mostra al Lapis Museum

“Convivia. Il gusto degli antichi”, la mostra al Lapis Museum

Tra i reperti esposti, la bottiglia di olio d’oliva più antica del mondo, utensili, vasellame per la tavola e la cucina dalle Collezioni del MANN Utensili, vasellame e commestibili fossili tratti dalla Collezione dei Commestibili del MANN – tra cui la bottiglia di...

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

Fondata nel VI secolo a.C. Napoli vanta una storia particolarmente antica ed è infatti tra le città più antiche del pianeta. Molti dei suoi monumenti storici sono impressionanti e ben conservati, tra cui la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Gravina e il...

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Il progetto sarà presentato domani lunedì 6 giugno, alle 17,30, presso The Spark in piazza Borsa. Si tratta di un'iniziativa che si inserisce nella guerra al melanoma - il tumore killer della pelle - e all'inquinamento del mare. E' stata messa a punto da Marevivo e da...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te