“Torniamo a scuola con fiducia”: le regole anti-Covid della cooperativa sociale Eco onlus

da | Set 15, 2020 | Cronaca

Campagna Social della cooperativa Eco onlus per scuole e studenti
Piccole regole quotidiane da osservare tra i banchi
Sofia Flaùto: “Insegnanti e studenti ci aiuteranno a vincere questa battaglia”

“A scuola con fiducia, disinneschiamo il Covid 19”. E allora consigli pratici come usare mascherina e parlare a distanzaascoltare quanto detto gli insegnanti, fare molta attenzione alla condivisione di penne e matite.

Socializzare a scuola al tempo del Covid-19 non sarà facile ma il ritorno tra i banchi è una tappa necessaria per riconquistare la normalità della vita. Ed è per questo motivo che, in sinergia con le scuole, la Cooperativa Sociale Eco onlus ha lanciato una campagna social ideando degli esagoni delle buone regole da distribuire a scuole ed alunni nei quali si leggono, accanto a consigli classici come l’utilizzo dei fazzoletti monouso, oppure il non utilizzare il telefono di amici e conoscenti, regole specifiche per il ritorno in classe.

“L’emozione di tornare a scuola è sempre la stessa: profuma di nuovo, come i quaderni e lo zaino, a 3 anni come a 18. Anni in cui si sperimenta la “vita in comune”, il confronto e l’ascolto. Non puro apprendimento, ma vita che insegna a crescere – è il senso pedagogico della campagna riassunto dalla presidentessa della Cooperativa Sociale Eco onlus Sofia Flaùto – Tanto più in un momento storico come quello attuale, in cui rischiamo di lasciare che ansie e paure prendano il sopravvento. Per mesi ci siamo detti “tutto andrà bene”, ecco, adesso è tempo di dare sostanza a questa frase. Ciò, è ovvio, non vuol dire che le difficoltà oggettive spariranno all’improvviso, che tutto sarà risolto al suono della prima campanella, ma significa mettere al centro i protagonisti della scuola, allievi e insegnanti, e fidarsi della loro quotidianità. Significa scegliere quali emozioni, che un giorno saranno ricordi, far sedimentare nei cuori e nelle teste dei ragazzi. Gli adulti di domani vanno preparati alla vita nella consapevolezza di chi sono oggi e cosa stanno vivendo, ma anche incoraggiati a proiettarsi in un futuro rassicurante, in cui forse bisognerà mantenere la distanza fisica ma non sociale. È questa allora la nuova sfida della scuola: costruire relazioni di vicinanza e nuove forme di affettività, dove il calore dei sentimenti può filtrare attraverso la voce, gli occhi, l’udito”.

 Occhi, tanti occhi sopra le mascherine, quelli che stanno colpendo i nostri ragazzi. ” Accompagneremo i nostri figli a scuola, li lasceremo fuori, lontano ma liberi in distanza di sicurezza. Ci sarà gioia nel rincontrarsi dopo l’ennesima estate che passa, ma potranno leggerla solo negli occhi lasciati scoperti dalle mascherine. In classe, si racconterà di come sia trascorso il tempo di vacanza, si farà lezione, si farà merenda e sarà diverso, nuovo, ma insegnare, imparare, sarà lo stesso. Non dimentichiamo che i cambiamenti sono trasformazioni che: con la passione, la forza, la tenacia e la professionalità di tutto il personale scolastico – e la costante guida delle famiglie – diventano evoluzione. Diventano occasione di miglioramento nell’adeguarsi a piccole semplici regole: con un vademecum per disinnescare il virus e vincere questa sfida!” 

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te