Tempo di lettura: 4 minuti

di Alessio Russo

Regionali / Intervista alla concorrente della lista “De Luca presidente” che ha le idee chiare su come rendere la Campania la prima regione d’Italia

Un interessante sondaggio pubblicato martedì 25 agosto dal Sole 24 ore sulle elezioni regionali in Campania dà la lista “De Luca Presidente” in vantaggio su tutte le altre, anche sullo stesso Pd. Segno che gli elettori più che ai partiti guardano ai nomi, come quello della candidata, Paola Raia, unica esponente dei moderati di centro-destra, che il Presidente De Luca ha fortemente voluto al suo fianco in questa tornata elettorale. “La nostra lista “De Luca Presidente” è già al primo posto – commenta Paola Raia – . Sono le nostre idee, la conoscenza del territorio, la svolta che vogliamo dare sul piano economico e sociale che fanno e faranno la differenza. Votare noi è la scelta più giusta ed opportuna anche da parte di coloro che non si riconoscono in un partito ma nelle azioni, nell’attività e nel programma del Presidente De Luca. E io sono fiera di essere al suo fianco”.


Il rilancio dell’economia e la valorizzazione del turismo con un totale sostegno a tutte le realtà che gravitano intorno ad esso è uno dei punti focali del programma di Paola Raia. Che, come candidata, rappresenta anche la scelta giusta per i moderati del centro-destra, per coloro che rischiano di vedere gettata al vento la loro preferenza votando la fazione di Caldoro dal momento che la coalizione che supporta De Luca non sembra lasciarle scampo.
Puntare su Paola Raia significa scegliere una candidata che ha già maturato la giusta esperienza e competenza a Palazzo Santa Lucia, quando fu eletta nel 2010 tra le fila del Pdl con circa 20 mila preferenze e che dunque meglio di altri incarna le idee dei moderati di centro-destra ma che segue già da 5 anni la linea tracciata da De Luca. Un percorso che ha consentito alla Campania di compiere importanti passi in avanti negli ultimi anni in tutti i settori, in primis quello sanitario e dei trasporti, e che le ha permesso di mostrare le sue eccellenze, oltre che di fronteggiare in sicurezza l’emergenza Coronavirus a dispetto delle regioni del Nord. Insomma, in una Campania che sta sovvertendo gli stereotipi italici del Nord efficiente e del Sud “sfaticato”, ecco che le idee di Paola Raia si sposano perfettamente con la politica interventistica adottata dal Presidente De Luca per una Campania che deve dare sempre “buone notizie” come recita lo spot scelto dalla Raia e deve sempre camminare “a testa alta” come invece recita quello di De Luca.


Paola Raia è da sempre vicina alla gente ed impegnata nel sociale. Così, quando qualche settimana fa è stata informata della situazione in cui versa la Casa di Matteo, casa di accoglienza per neonati orfani con patologie alcuni anche terminali, che non riceve da anni soldi dal Comune di Napoli, si è subito attivata per per aiutare tutto lo staff che ogni giorno accudisce i bambini nella struttura di via Pigna a Napoli. E così, Paola Raia si è recata nella casa famiglia per vedere di persona la situazione e parlare con gli addetti ai lavori, ovvero i ragazzi laureati in Scienze dell’Educazione e i volontari guidati da Luca Trapanese.
“Questi ragazzi meritano l’aiuto di tutti per quello che fanno – afferma Paola Raia – e non mi spiego come sia possibile che il Comune di Napoli non dia tutto il supporto necessario a questa struttura. Mi impegno a portare in Consiglio, se avrò l’opportunità di essere eletta consigliera alle regionali del 20 e 21 settembre, la vicenda della Casa di Matteo che merita di essere riconosciuta come casa famiglia per bambini con gravi patologie”. Un impegno che la candidata di “De Luca Presidente” ha voluto anche assumere pubblicamente postando un video sul suo profilo e sulla sua pagina sui social network. Almeno una buona notizia per la Casa di Matteo.
Il sistema dei trasporti è fondamentale per lo sviluppo della Campania. Non a caso, infatti, è uno dei settori su cui Palazzo Santa Lucia ha acceso già da tempo i riflettori. Treni, autobus e Ncc: tutto può e deve essere reso ancora più efficiente proseguendo lungo i passi in avanti già compiuti dalla Regione negli ultimi anni. E anche in merito ai trasporti in Campania, Paola Raia, candidata con la lista “De Luca Presidente”, ha le idee molto chiare. “Uno dei primi obiettivi da raggiungere – spiega Paola Raia – riguarda la Legge regionale 3 del 28 marzo 2002 intitolata “Riforma del trasporto pubblico e sistemi di mobilità in Campania”. Il Consiglio regionale dovrà compulsare la Giunta ad adottare il regolamento visto che ad oggi il settore presenta delle lacune. Tutte le aziende dovranno sottoscrivere con la Regione un nuovo contratto di servizio e la Carta dei servizi deve diventare più flessibile e meno restrittiva in modo da garantire un servizio migliore all’utenza e allo stesso tempo dare alle aziende la possibilità di aumentare la loro produttività”. Un duplice obiettivo che Paola Raia si impegna a perseguire e che consentirebbe al sistema di trasporti in Campania di compiere un notevole passo in avanti verso l’efficienza e la modernizzazione.


“Si tratta di un passaggio necessario – dice ancora Raia – per migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini e il livello qualitativo dei soggiorni dei tantissimi turisti che torneranno presto a visitare la Campania”. “Bisogna quindi avviare – chiosa Raia – in primis percorsi di riorganizzazione produttiva delle linee e degli orari tra le diverse aziende esistenti in Campania, per offrire subito alla utenza una piattaforma di offerta maggiormente integrata e di conseguenza costruire progressivamente un piano industriale coerente con i possibili percorsi di efficienza, considerati a partire dalla qualità e dalla razionalità del servizio offerto all’utenza. In tal modo – conclude Paola Raia – si potranno ottenere due obiettivi: migliorare ed aumentare sensibilmente i servizi all’utenza e favorire la produttività delle aziende”.