“Giustizia e verità per Mario Paciolla”. Lo chiedono Carlo Verna e Ottavio Lucarelli, presidenti dell’Ordine nazionale e regionale dei giornalisti.

“Gli elementi di indagine che stanno emergendo esigono un ulteriore salto di attenzione sul caso. Il giovane cooperante Onu trovato morto in Colombia. Paciolla era un giornalista pubblicista. Ordine della Campania e Ordine nazionale resteranno le sue case e sono fin d’ora a disposizione della famiglia e di chi coi congiunti più stretti sta cercando di ottenere giustizia per qualunque iniziativa di mobilitazione”.