Napoli – Lazio 3-1, gli azzuri chiudono in bellezza un campionato da dimenticare

da | Ago 1, 2020 | Calcio Napoli, Primo piano

Napoli – Lazio finisce 3-1, in gol Ruiz, Insigne e Politano, per la Lazio in gol Ciro Immobile che eguaglia il record di Higuain a 36 gol stagionali.

Prima del match, in curva B viene esposto uno striscione, poi rimosso prima dell’ingresso in campo delle squadre, con la frase: “17-06-20 in un momento difficile grazie di aver onorato la nostra città”, un messaggio dei tifosi ai calciatori trionfatori della Coppa Italia.

Inizia la partita con Callejon che, forse, nell’ultima partita al San Paolo, indossa la fascia da capitano. Dopo 2 minuti di gioco di gioco, sul San Paolo si scatena un fote acquazzone. Partita di fine campionato, ma le squadre sul campo non si risparmiano, al nono minuto di gioco gli azzurri passano in vantaggio, bella imbucata per Zielinski che controlla e serve Mertens al limite dell’area, il belga serve Fabia Ruiz che lasciato troppo libero al limite dell’area laziale, calcia e batte Strakosha, sul tiro c’è una leggera di Felipe che fa cambiare traiettoria alla palla. Dopo il gol i ragazzi di Gattuso sembrano crederci ancora di più, in pochi minuti sfiorano il raddoppio per ben 2 volte, la prima con Di Lorenzo, anticipato all’ultimo secondo da Felipe prima di calciare a botta sicura, la seconda con Insigne che penetra in area e con un sinistro ad incrociare rasoterra, sfiora il palo a Strakosha battuto. Minuto 22 pareggio della Lazio, Ciro Immobile eguaglia il record di Higuain, sul cross di Marusic, il talento di Torre Annunziata, anticipa Manolas e batte sul primo palo Ospina, 36esimo gol in stagione per l’attaccante più prolifero del campionato. In una frazione di gioco dove il Napoli cala un pò, i ragazzi di Inzaghi trovano il pareggio, proprio dopo tale pareggio, la partita entra in una fase di stallo, poche altre occasioni da raccontare se non il bel tiro di Mario Rui che, su una bella azione degli azzurri al minuto 39, sfiora il palo alla sinistra di Strakosha. Finisce primo tempo sul punteggio di 1 a 1.

Inizia il secondo tempo, partono bene gli azzurri che su un errore in disimpegno della Lazio, sfiorano il vantaggio dopo appena cinquanta secondi, ma il passaggio di Mertens è leggermente lungo per Callejon che manca il tap-in per pochissimi centimetri. All’ottavo minuto gli azzurri tornano in vantaggio, Insigne trasforma un penalty procurato da Mertens, il belga liberato in area proprio da Insigne deve affrettare la conclusione per l’intervento scomposto di Parolo che lo falcia, per Calvarese è rigore. Ottimo momento per gli azzurri che controllano la partita e, in fase di non possesso, riescono a non subire grossi pericoli. . Primo spazio per le sostituzioni richiesto dal Napoli ed è triplice cambio, entrano Demme per Lobotka, Ghoulam per Mario Rui e finisce qui l’avventura al San Paolo di Callejon che viene sostituito da Lozano, il 7 azzurro esce tra gli applausi dei pochi presenti allo stadio. Al minuto 37, brutta tegola per il Napoli, l’infotunio di Insigne, ancora una volta tra i migliori in campo, il 24 azzurro accusa un dolore all’aduttore e si ferma, da verificare le sue condizioni in vista della sfida contro il Barcellona di sabato prossimo, al suo posto entra Politano e Gattuso effettua anche il quinto cambio con Elmas che rileva Zielinski. Nei minuti di recupero arriva il 3-1, bellissima azione azzurra che muove palla velocemente, Di Lorenzo vede Mertens e lo serve con precisione, il belga invece di calciare appoggia un assist perfetto per Politano che chiude la partita.

Finisce 3-1, il Napoli chiude in bellezza un campionato unico nel suo particolare, ci auguriamo vivamente di non viverne più stagioni del genere, oltre al brutto piazzamento in classifica, settimo, anche per il virus che ha fermato tutto.

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Napoli spettacolare, 4 gol all'Udinese nella Dacia Arena, Osimhen e Rrahmani nel primo tempo, Koulibaly e Lozano per il tris e il poker nella ripresa, unica squadra a punteggio pieno. Napoli spettacolare - Chiamato all'ennesima vittoria in campionato, per conquistare...

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine. Il Napoli domina a Leicester - Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli...

Campania, open day vaccinale per le donne in gravidanza

Campania, open day vaccinale per le donne in gravidanza

In occasione della Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, promossa dal Ministero della Salute, che quest’anno è dedicata alle cure materne e neonatali sicure con il claim “Agisci adesso per un parto sicuro e rispettoso”, Venerdì 17...

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, a 5 minuti dalla fine il senegalese firma il gol vittoria, Juventus KO al Maradona e -8 in classifica. Ancora Koulibaly- Napoli Juventus non può essere una semplice partita, è la partita più sentita del campionato, orario insolito di sabato alle 18...

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Salvatore Bagni è sempre stato un inguaribile ottimista. Ma questa volta è proprio andato oltre ogni limite: è bastato che diventasse ufficiale l’acquisto del misconosciuto Anguissa per fargli dichiarare che il Napoli è da scudetto. Anzi a sentirlo quasi il campionato...

Le t-shirt firmate Gomorra vanno a ruba sul web

Le t-shirt firmate Gomorra vanno a ruba sul web

Albert Bandura, recentemente scomparso, ammoniva sugli effetti modellanti della tv  di Cinzia Rosaria Baldi * L’ultima moda è indossare le magliette  ispirate ai personaggi di Gomorra, la celebre serie tv ideata da Roberto Saviano.  Vanno a ruba sul web felpe e...

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0, prima vittoria dell'era Spalletti nel giorno del suo battesimo al Diego Armando Maradona e finalmente ritornano i tifosi allo stadio. Napoli-Venezia è anche la prima partita di Spalletti, da allenatore del Napoli, nell'impianto di Fuorigrotta...

Napoli-Verona, altro che dimenticare. Vogliamo sapere

Napoli-Verona, altro che dimenticare. Vogliamo sapere

La chiusura della prima fase di preparazione al campionato suggerisce una prima serie di considerazioni e di rilievi. La parentesi di Dimaro ha confermato quanto già si sapeva sul carattere forte e carismatico del nuovo allenatore. È il suo grande pregio, unito alla...

Giuntoli tra Adl e Spalletti

Giuntoli tra Adl e Spalletti

Il ds ha il compito di abbassare il tetto degli ingaggi e dare al tecnico una rosa comunque competitiva Passata la sbornia europea, testa al mercato e soprattutto al campionato. “Ricomincia da tre” la stagione 2021/22, per tre ottimi motivi che la rendono già...

Cosa spinge le persone ad essere cattive?

Cosa spinge le persone ad essere cattive?

di Cinzia Rosaria Baldi * La psicologia può spiegare perché accadono fenomeni di estrema crudeltà come le violenze nel carcere a S.M. Capua Vetere Le atroci  violenze avvenute nel carcere a S.M. Capua Vetere lo scorso anno in pieno lock down e portate alla ribalta...

Il caso di Chiara, 15 anni, uccisa da un amico di 16 anni

Il caso di Chiara, 15 anni, uccisa da un amico di 16 anni

I giovani bombardati dal brutto e dal male che toglie la speranza. Genitori distratti, il silenzio degli scienziati L’omicida  sedicenne  ora racconta che sentiva la voce del diavolo,  turbato dalla serie  televisiva  “Lucifer”,  ma la razionalità dimostrata con i...

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te