Troppo grasso, salvato dal Pascale

da | Lug 26, 2020 | Cronaca

Uomo di 190 chili, affetto da cancro al rene, gira mezza Italia prima di trovare l’equipe chirurgica di Sisto Perdonà, dell’Istituto dei tumori di Napoli, che gli asporta un rene con il robot da Vinci. Il momento più complicato sistemarlo sul letto operatorio con speciali supporti

Colpisce il 35 per cento della popolazione mondiale e rappresenta sicuramente uno dei principali problemi di salute pubblica. Chi è obeso non ha una vita facile. Se poi l’obeso si ammala di tumore può anche capitare che i suoi problemi diventano guai. È quanto accaduto a un paziente cilentano di 41 anni. I suoi 190 chili sono diventati un problema serissimo quando ha scoperto di avere un tumore al rene. All’angoscia della malattia, M.U. ha dovuto aggiungere l’impotenza di fare i conti con una sanità impreparata ad assisterlo. Dove trovava il letto non trovava la tecnologia, dove c’erano entrambi non c’era la disponibilità dei medici a correre il rischio di effettuare un intervento su un paziente tanto obeso. L’unica porta che M.U. ha trovato aperta è stata quella dell’equipe chirurgica di Sisto Perdonà dell’Istituto dei tumori di Napoli. Una struttura a cui è arrivato dopo aver girovagato per mezza Italia. Per operarlo il team del Pascale ha dovuto fare ricorso a speciali sistemi di supporto e di lavoro, contando soprattutto su una perfetta sinergia tra i chirurghi, l’equipe anestesiologica, il personale della sala operatoria. C’è voluta quasi un’ora per posizionare il paziente sul letto operatorio, letto ovviamente non conforme al suo peso e che ha necessitato quindi di supporti speciali. Una volta attaccato ai bracci del robot da Vinci tutto è filato liscio. Al paziente è stato asportato il rene e ora sta bene.


Per Sisto PerdonĂ  e, ovviamente, per il Pascale tutto, si tratta soltanto di un ulteriore successo. È di pochi giorni fa la notizia che la prestigiosa rivista “BJU International” ha pubblicato il programma organizzativo della struttura complessa di Urologia del polo oncologico partenopeo riconoscendo all’Irccs l’impegno profuso durante il periodo di massima emergenza Covid. Un impegno che, si legge, ha consentito, grazie allo sviluppo e adozione di adeguati protocolli di sicurezza ospedaliera ed una attenta selezione dei pazienti, di mantenere invariate le attivitĂ  chirurgiche per il trattamento delle patologie uro-oncologiche.
Non è un caso che l’attività di chirurgia mininvasiva del Pascale, nei mesi di marzo e aprile, non ha avuto eguali in tutta Italia con oltre 50 interventi.


“Siamo innanzitutto felici – dice il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi – che il paziente abbia potuto risolvere il suo problema di saluto, e di aver potuto contribuire a questo, come Istituto e come equipe. Il Pascale non si è mai fermato e continua a non fermarsi anche di fronte a obiettive difficoltà. Grazie a questa squadra di professionisti nelle competenze specialistiche e nelle sensibilità umane”.

Positivo al covid in giro per il rione SanitĂ : denunciato 42enne

Positivo al covid in giro per il rione SanitĂ : denunciato 42enne

I Carabinieri della Compagnia Napoli Stella hanno denunciato a piede libero un 42enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Ieri sera verso le 22 l’uomo era in via Sanità a bordo della sua auto. Ha visto i militari ed ha invertito la marcia. Ne è nato un...

Vomero, strade ancora invase dai residui dei botti di Capodanno

Vomero, strade ancora invase dai residui dei botti di Capodanno

È trascorso quasi un mese da Capodanno e all'uscita della stazione metropolitana di Medaglie d'oro ci sono ancora i residui dei botti. A segnalare la situazione di degrado il Comitato civico del Vomero, presieduto da Mario Fontana. Non solo botti, la raccolta procede...

Napoli centro, a lavoro nei bar senza mascherina: sanzionati

Napoli centro, a lavoro nei bar senza mascherina: sanzionati

I carabinieri della Compagnia Centro non abbassano la guardia e continuano senza sosta i controlli nei quartieri del cuore della cittĂ . Attenzione alta ancora per il rispetto delle norme anti-contagio. Sanzionato il titolare di un bar in Via Santa Chiara. I due...

Nola, dispersione scolastica: carabinieri denunciano tre genitori

Nola, dispersione scolastica: carabinieri denunciano tre genitori

I Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli sono da sempre in prima linea nel contrasto alla dispersione scolastica. I militari dell’Arma, in una forte sinergia con le scuole presenti sul territorio e con la Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli,...

Chiude Benincasa, il maestro del babĂ 

Chiude Benincasa, il maestro del babĂ 

La crisi dovuta all’epidemia e l’inesorabile incidenza dell’anagrafe hanno provocato un’altra chiusura illustre nel panorama commerciale napoletano e del Vomero in particolare. Ha abbassato le serrande in questi giorni la pasticceria Benincasa di via Suarez, un punto...

Il geologo Caniparoli  e le cause delle voragini

Il geologo Caniparoli e le cause delle voragini

Naturalmente non mancano i commenti sui social in merito al crollo al cimitero di Poggioreale. Per il geologo Riccardo Caniparoli, la causa dei crolli è la subsidenza (abbassamento del terreno dovuto a cause naturali o all’attività dell’uomo). Secondo Caniparoli, che...

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

La campagna vaccinale per la fascia di età 5 – 11 anni continua presso gli Istituti Comprensivi della Città di Napoli. Ieri, alla presenza del Vicesindaco con delega all’istruzione Maria Filippone, della Preside Teresa Sasso e dei Docenti delll’Istituto Sarria – Monti...

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Arriva in Campania il Frecciargento duplex: due Frecciargento accoppiati in un unico treno, per un totale di 14 carrozze e circa 700 posti offerti a bordo. Si tratta di una prima assoluta per i Frecciargento: la composizione doppia di fatto moltiplica l’offerta di...

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

A Caivano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno arrestato per tentato omicidio un 29enne incensurato del posto. Ieri pomeriggio un 53enne di origine pakistana è giunto presso l’ospedale di...

Anm, piĂš del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

Anm, piĂš del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di Covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte...

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Gli agenti del Reparto di Polizia Investigativa Centrale della  Polizia Locale di Napoli durante l'attività di controllo del territorio per la  prevenzione,  hanno sorpreso un soggetto della provincia di Salerno che in via Galileo Ferraris stava vendendo circa  4000...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te