Napoli, Largo dedicato a Maria Giuseppina Castellano Lanzara: durante la guerra salvò i libri della Biblioteca Universitaria

da | Lug 21, 2020 | Cronaca

Questa mattina alle ore 11 il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris parteciperà alla cerimonia di intitolazione di Largo Maria Giuseppina Castellano Lanzara (via Tari angolo Corso Umberto I) direttrice della Biblioteca Universitaria dal 1936 al 1965. Sarà presente il figlio, Roberto Castellano, già Consigliere di Corte di Appello di Napoli, insieme al Rettore della Federico II Arturo De Vivo, al Direttore della Biblioteca Universitaria di Napoli Raffaele De Magistris ed all’assessore alla toponomastica Alessandra Clemente. 

Maria Giuseppina Castellano Lanzara ha diretto la Biblioteca Universitaria di Napoli dal 1936 al 1965, con alto senso delle Istituzioni, competenza professionale, straordinaria passione civile e profonda cultura.

Maria Giuseppina Castellano Lanzara viene ricordata per il suo instancabile impegno a difesa del prezioso patrimonio librario custodito dalla Biblioteca Universitaria. Infatti, durante il fascismo e, soprattutto, durante la guerra, con i tragici bombardamenti, “occultò” i libri, i manoscritti, le cinquecentine, chiudendoli in casse che fece trasportare fuori Napoli per salvarli dalla distruzione. Un esempio di donna combattiva, tenace e determinata che, con la sua azione civile e culturale, insieme all’abnegazione, alla collaborazione ed all’affetto del personale, riuscì a conservare intatti i libri ed a preservarli dalla furia delle bombe. 

Al termine della cerimonia seguirà una breve visita in Biblioteca Universitaria (Via Giovanni Paladino) al Salone Monumentale intitolato alla Direttrice, durante la quale sarà possibile ammirare una esposizione dell’opera di Castellano Lanzara.

 

Napoli, rione Vasto: sanzionato barbiere in attività

Napoli, rione Vasto: sanzionato barbiere in attività

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Aquila hanno notato la saracinesca semiaperta di un salone di parrucchiere. I poliziotti, una volta all’interno, hanno accertato che...

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Posillipo e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio teso all'applicazione della normativa anti Covid-19, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in una spiaggia di via Posillipo per...

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni segue le vicende del cantiere installato in piazza Leonardo, dopo le numerose proteste e battaglie condotte con i residenti, può dare la bella notizia: finalmente le transenne sono scomparse e il...

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te