Andremo in metro da piazza Cavour alla stazione Alta velocità di Afragola

da | Lug 21, 2020 | Cronaca

Chi ha sempre guardato con diffidenza alla modernissima stazione di Afragola, dove molti Frecciarossa si fermano sulla strada per Roma, è servito. Non sarà più una cattedrale nel deserto. Il progetto per collegarla al centro di Napoli è stato varato, ora bisognerà solo attendere che si passi alla fase operativa. E sarà un vantaggio per tutto l’hinterland nord di Napoli.

Tredici chilometri di nuova linea metropolitana per tredici stazioni e un nome che è un richiamo al mondo veloce di internet: Lan (Linea Afragola-Napoli). Le prime gare partiranno alla fine dell’anno prossimo e saranno finanziate con i fondi europei del programma 2021-2027 per un’opera da 1,6 miliardi di euro che se non trova intoppi lungo la strada potrebbe vedere la luce nell’arco di un decennio. Al progetto sta lavorando un consorzio di imprese con capofila la spagnola Idom (con esperienze in Arabia Saudita, America Latina e Danimarca tra le altre) e primo pilastro per la parte ingegneristica la napoletana Tecnosistem che ha già curato la realizzazione di molte stazioni della linea 1.
Venti i treni a regime con corse ogni tre minuti. Piazza Cavour a Napoli, e la stazione di Afragola, i due capolinea. In mezzo altre undici fermate, alcune da realizzare, altre a fare da interscambio con altre linee come la costruenda Di Vittorio dell’Eav o la stazione Rfi di Casoria. Quattro in tutto i comuni attraversati: con Napoli e Afragola anche Casoria e Casalnuovo.
In ballo anche la possibilità di integrare il progetto con due aggiunte: una bretella per collegare Napoli con Arzano. E un tapis roulant lungo oltre 500 metri per rendere più facilmente raggiungibile la stazione della Linea 1 dei Colli Aminei per chi proviene da via Nicolardi. Se avranno il via libera, i costi dell’opera lieviterebbero da 1,6 a 1,750 miliardi.
“Un progetto strategico di grandissimo respiro – ha commentato Vincenzo De Luca – veramente ambizioso, in un’area densamente popolata e congestionata. Abbiamo cercato di impostare il lavoro in maniera rigorosa per non doverci fermare per strada riducendo al minimo i rischi di impatto ambientale. Cercheremo – ha sottolineato De Luca – di evitare di fare il bis di quanto fatto con la stazione AV di Afragola, splendida dal punto vista architettonico, utile da quello trasporti, ma separata dalla rete circostante”.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te