’O mare è nu bene comune

da | Lug 20, 2020 | Cronaca

L’urdemo rapporto ’e Legambiente ce fa sapé ca in Campania ’nce stanno 812 rifiute p’ogne 100 metre ’e spiaggia

’Sti vierze, comme succede sempre quanno a Nnapule se parla d’ ’o mare, so’ cchiene ’e puisìa. O almeno succedeva na vota, quanno se scriveva: “…l’onna chianu chiano / vasa ’a rena e ppo’ scumpare” (G. B. De Curtis e E. De Curtis, 1011), e sse senteva dicere ’stu pruverbio: “Chi a ffemmene crede, ara ’o mare e semmena ’a rena”. Però, cu ttutte ’e prubbleme che cce stanno pe mmezza d’ ’o Coronavirùs, mo parlà ’e mare e spiagge purtroppo è addeventato n’argumento assaje delicato e ppe nniente puetico.
Distanze ’e sicurezza ’a rispettà, puoste ’a prenotà, mascarine chirurgeche ammescate cu ’e mmascare pe nnatà sott’acqua, ammacaro pure docce cu ’o ggell disinfettante… ’Nzomma, nu bellu casino, addò chille che ttenevano ’e cuncessiune p’ ’e spiagge hanno avuto pure nu sacco ’e prubbleme pe s’adattà ê rreole nove. E pperò mo se stanno rifacenno bbuono d’ ’e spese fatte, a ppreggiudizzio d’ ’a ggente che se vurriano fa’ quacche bbagno a mmare, ma nun trovano cchiù na chiajulella libbera e hann’ ’a pavà nu sacco ’e denare sulo pe llucà nu ’mbrellone e quacche seggia.


Se diceva tanno ca, pe vvia ca ’o mare è ’e tuttequante, nisciuno se puteva permettere ’e privatizzà ’stu bbene cummune. Eppure ô 2018 Legambientece facette sapé ca in Italia – che ttene 8.000 chilometre ’e coste – tenevemo già riggione addò ’o 90 pe cciento d’ ’e spiagge erano addiventate private. ’Nfatte, scrudenno Puglia Sardegna e Llazzio cchiù virtuose, chella parte d’ ’o litorale nuosto ch’è stato lassato libbero va d’ ’o quaranta ô zzero pe cciento. Ato ca “deritto ô mare e dd’ ’o mare”, comme predecava na campagna ambientalista che V.A.S.prencepiaje ô 1996!…
C’ ’o prubblema d’ ’o Covìd, po’, ’ncopp’a pparecchie spiagge che ancora libbere mo nun ce putimmo jì cchiù libberamente, pecché cierte cummune, visto ca ’e puoste so’ llimitate, pensajeno bbuono ’e lle riservà sulo p’ ’e cetatine lloro. N’atu bruttu guajo p’ ’e spiagge taliane songo ’e ttunnellate ’e munnezza che ’nce putimmo truvà abbandunate. A vvasà ’a rena, oramaje, nun so’ cchiù sulo ll’onne, pecché ’nce truvammo overamente nu ppoco ’e tutto, traspurtato d’ ’o mare ma pure scarrecato ’a ggente zuzzosa e ssenza rispetto. L’urdemo rapporto ’e Legambiente ce fa sapé ca in Campania ’nce stanno 812 rifiute p’ogne 100 metre ’e spiaggia (654 si parlammo ’e ll’Italia sana). Chesto vene a ddicere ca, si è overo ca ogne ’mbrellone cu 4-5 perzone ha dda a fforza tené attuorno nu spazzio quase ’e cinche metre, a ogne pposto spettano na quarantina ’e rifiute, dicimmo… otto/diece pe ccranio…!
Si po’ vulite sapé pure qua’ specie ’e munnezza se trovano ’ncopp’ ê spiagge d’ ’a Campania infelix, l’indaggine ‘Beach Litter’ ce conta ca se tratta ’e muntune ’e scatule, piatte e ppusate ’e plasteca; cuòfene ’e mezzune ’e sigarrette; lignamme e scàrreche varie d’ ’e fravecature e, cosa sicuramente nova, guante ’e gomma e mmascarine varie. ’A plasteca naturalmente fa ’a parta d’ ’o… gallo ’ncopp’â munnezza, pecché è l’88%’e tuttecose; lle veno appriesso ’e metalle (3,3), ’o lignamme (2,4) e bbrito e ppurcellana (2,3). ’O rapporto ’e Legambientece parla d’ ’a Campania, però ’o riesto d’’e ccoste taliane nun stanno cchiù mmeglio, pecché nun ce stanno spiagge addò nun truvammo spase mezzune, butteglie ’e plasteca e bbuste p’ ’a spesa.
Pe cchesto, nun abbasta descrivere pueticamente ’o mare ’e Margellina, Pusilleco e Ssurriento oppure cantà ”Licola sotto la canicola” e nemmanco putimmo rivendicà ’o deritto d’avé spiagge libbere pe tuttequante, si nun ce sapimmo purtà comme perzone educate e nu’ rrispettammo ’o mare nostrum.
Nu’ sse chiamma accussì pecchè ’nce putimmo scrianzatamente fa’ tutto chello che vvulimmo, ma pecché è nu bene comune e n’ambiente ’a pruteggere. Diverzamente, Covìd o non Covìd, pe cce fa nu bagno nun ce aspettano cchiù spiagge private o pure lide mappatella, ma sulo na zuzzosa e ppericulusa… Munnezzella Beach!

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Posillipo, in spiaggia a prendere il sole e mangiare: sanzionati

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Posillipo e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio teso all'applicazione della normativa anti Covid-19, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in una spiaggia di via Posillipo per...

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Napoli, piazza Leonardo libera dal cantiere

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni segue le vicende del cantiere installato in piazza Leonardo, dopo le numerose proteste e battaglie condotte con i residenti, può dare la bella notizia: finalmente le transenne sono scomparse e il...

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te