Napoli-Udinese 2-1: gran gol di Politano all’ultimo minuto di recupero che regala i tre punti ai partenopei

da | Lug 19, 2020 | Calcio Napoli, Primo piano

Napoli-Udinese finisce 2-1, gli azzurri vincono in rimonta, al gol di De Paul risponde Milik, nell’ultimo minuto di recupero, gran gol di Politano che regala i tre punti ai partenopei.

L’Udinese al San Paolo cerca punti salvezza, la squadra di Gotti a solo 7 lunghezze dalla retrocessione, contro la squadra partenopea cerca punti per restare lontana dalla zona calda della classifica, il Napoli invece cerca il riscatto dopo gli ultimi due pareggi consecutivi per nulla soddisfacenti. Gli azzurri come al solito iniziano la partita in modo sprint, con qualità e massimo due tocchi di palla collezionano tanto possesso, in fase di non possesso invece, riescono a mantenere alta la pressione riconquistando subito la sfera. Purtroppo nonostante la buona prestazione del primo tempo, a sbloccare prima le marcature sono gli ospiti con una delle due occasioni che creano i ragazzi di Gotti in tutti i primi 45 minuti. E’ il minuto 22 quando il Napoli non fa il solito pressing alto e l’Udinese arriva a ridosso dell’area di rigore partenopea, il cross di Zeegelaar, leggermente deviato da Koulibaly, arriva a De Paul che solo davanti ad Ospina non sbaglia e porta i bianconeri in vantggio. Il Napoli non accusa il colpo e riprende a macinare gioco, puntualmente però sbatte sulla fase difensiva dell’Udinese che copre bene tutti gli spazi. Al minuto 31 esce Mertens per infortunio, al suo posto entra Milik che dopo 20 secondi dal suo ingresso, devia in rete un cross basso di Fabian Ruiz e porta il match nuovamente in parità. Gli azzurri ci provano ancora mantenendo il solito ritmo di gioco e stringendo l’Udinese alle corde, ma senza successo si arriva all’intervallo sull’1 a 1.

Nella ripresa i ragazzi di Rino scendono in campo con la solita convinzione di conquistare i tre punti, riprendono il pallino del gioco totalizzando un estenuante possesso palla che il più delle volte, sbatte ancora sull’ottima organizzazione messa in campo da mister Gotti. All’ora di gioco, il Napoli sfiora il vantaggio per pochissimi centimetri, bella azione degli azzurri che liberano in area Zielinski con un passaggio di Insigne, il polacco colpisce di potenza appena dentro l’area, Musso devia quel tanto che basta per far finire la palla sulla traversa, la sfera sbatte sulla linea di porta e poi esce, dal replay risulterà sulla linea per 1 massimo 2 centimetri. Dieci minuti più tardi è l’Udinese a sfiorare il vantaggio, Manolas pasticcia sul rilancio di un cross e Lasagna come un falco calcia in porta, Ospina effettua una parata miracolosa per evitare il gol. Dopo un paio di occasioni sprecate dal Napoli, con tiri che finiscono fuori da parte di Milik e Mario Rui, i ragazzi di Gotti vanno nuovamente vicinissimi al vantaggio, su una ripartenza bianconera, viene liberato De Paul che tutto solo davanti ad Ospina opta per lo scavetto, Ospina è battuto ma sulla traittoria si avventa Koulibaly che devia la palla in modo maldestro sul palo e la stessa finisce tra le braccia di Ospina, era il minuto 84 e questo episodio suona la carica. Il Napoli ha voglia dei tre punti e nell’ultimo minuto di recupero, Politano pesca il jolly, gran sinistro da fuori area con la sfera che colpisce il palo interno alla sinistra del portiere, Musso è battuto e il Napoli conquista nuovamente i tre punti con il primo gol in maglia azzurro di Matteo Politano.

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

I giallorossi rivivono solo a Napoli

I giallorossi rivivono solo a Napoli

Pd e 5 Stelle uniti nel sostenere il candidato sindaco Manfredi. Ma ce la faranno a vincere? A Napoli si risperimenterà, per il momento caso unico in Italia, la coalizione Pd-5Stelle. Ricordate, è quell’alleanza tra forze assolutamente incompatibili, contro natura,...

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Noemi e il murale della speranza

Noemi e il murale della speranza

“Street art” ideata dalla bambina che fu ferita in piazza Nazionale. No ai modelli negativi per i giovani Un messaggio di speranza partirà oggi da piazza Nazionale dove, salvo ritardi nell’erogazione dei permessi, nell’anfiteatro centrale sarà disegnato un murale per...

Gattuso da incapace a fenomeno

Gattuso da incapace a fenomeno

Come i media napoletani hanno trattato l’allenatore protagonista di una stagione fra luci e ombre C’è una sorta di schizofrenia dell’informazione sportiva che atavicamente si accompagna al cammino del Napoli Calcio. E mai come in questo frangente essa si è palesata...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Italia tutta gialla si torna a vivere

Italia tutta gialla si torna a vivere

Indice rt in discesa: da lunedì in tutte le regioni sarà possibile sedersi in bar e ristoranti Si torna a vivere. Come prima e più di prima. Stando attenti a non commettere l’errore di creare inutili assembramenti e circolare senza mascherine, ovviamente. Dopo la...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Voglia di tornare in campo

Voglia di tornare in campo

di Cinzia Rosaria Baldi* Il 26 aprile è stato  il giorno più atteso da adulti e ragazzi:  a Napoli è ripresa l'attività sportiva anche di contatto ma all'aperto. Un sospiro di sollievo per i tanti amanti del calcetto e dello sport amatoriale in generale, ma...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te