Santobono-Pausilipon, Minicucci: addio al gesso, ecco i tutori per i bambini

da | Lug 18, 2020 | Salute

“Ogni anno abbiamo 15 mila bambini in ospedale per traumi. Moltissimi si rompono il polso giocando al parco o per strada nel periodo post scolastico: significa grandi pianti per i bambini e anche per i genitori che dicono addio alle vacanze. Ma non solo, è anche un grande disagio perché bisogna mettere il gesso che è uno dei sistemi medici più antichi, di oltre ottant’anni e tra l’altro è un rifiuto speciale. Da qui l’idea di un progetto nato in ospedale con ortopedici, ingegneri biomedici e del materiale: un tutore personalizzabile e stampato in 3D che migliora la qualità della vita dei bambini con traumi. E dà grande vantaggio anche dal punto di vista ambientale e finanziario, perché i costi si riducono. Il tutore consente di andare al mare, fare la doccia persino scrivere: attività normali, ma impossibili con il gesso. Il tutore è personalizzato sin dalla scannerizzazione della frattura ed è molto indicato anche per gli anziani. Lo stiamo anche sperimentando per le fratture scomposte”. Lo ha detto Annamaria Minicucci, Direttore Generale AORN Santobono Pausilipon, nel corso della seconda puntata di Innovation Village Talk, dialoghi sull’innovazione moderati da Barbara Gasperini. Il format rientra nell’ambito delle attività del network Innovation Village, diretto da Annamaria Capodanno. È organizzato in collaborazione con Sviluppo Campania e la Regione Campania per affrontare tematiche specifiche legate al mondo dell’innovazione sugli assi strategici con la partecipazione di testimonial ed esperti.

Flavia Matrisciano, amministratore Santobono Innovation srl, evidenzia: “Siamo partiti 3 anni fa con un progetto di ricerca che ha coinvolto 40 bambini. Da progetto di successo, la nostra è diventata una realtà produttiva grazie al bando Campania Startup Innovativa, che ci ha permesso di immetterci sul mercato”.

Valeria Fascione, assessore della Regione Campania a Innovazione, Startup e Internazionalizzazione, nel corso del talk ha presentato il nuovo bando Campania Startup per il 2020: “Vogliamo dare agli innovatori tutti gli strumenti per crescere passo dopo passo: dalla nascita all’immissione sul mercato. Abbiamo lavorato su aree strategiche come sanità e cultura, grandi contenitori su cui tutte le startup possono lavorare per una crescita del territorio. È un bando rivolto a tutti, potenziali imprenditori e imprese già avviate. Inoltre, sulla piattaforma Open Innovation della Regione Campania abbiamo una “vetrina” dove tutti possono indicare la loro innovazione e le aree di collaborazione, in modo da mettere in sinergia le idee”.

Al webinar hanno partecipato Mariangela Contursi, Direttore Generale Campania NewSteel; Sebastian Caputo, Co-Founder e Project Manager 012factory; Giuseppe Gaeta, Professore Università Orientale e Direttore Start Cup Campania, Premio per l’Innovazione promosso dalle Università campane.

Viaggi della speranza? Anche no!

Viaggi della speranza? Anche no!

In tempo di pandemia, in Campania si riscoprono le eccellenze per la cura delle patologie cardiovascolari Nel 2020 si è registrata una diminuzione dei viaggi della speranza verso le regioni del Nord per quel che riguarda gli interventi relativi all’apparato...

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Seri conflitti di coppia esacerbati dalla convivenza obbligata, distruzione della routine domestica, insicurezza economica per le famiglie ed ecco che la pandemia può vestire i panni dell’’orco’, costituendo un fardello pesantissimo per bambini e adolescenti. Diversi...

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

 I pazienti con mieloma multiplo sono tra i più fragili nei confronti del Covid-19. Non solo perché se contagiati hanno un maggior rischio di andare incontro a complicanze gravi, soprattutto polmoniti, ma anche perché devono spesso recarsi in ospedale per controlli e...

Covid, dolore cronico nel 4% dei pazienti piu gravi

Covid, dolore cronico nel 4% dei pazienti piu gravi

Stanchezza e affanno, ma soprattutto dolori alle articolazioni, ai muscoli, al torace che non passano anche a distanza di settimane o mesi dalla diagnosi di Covid-19: è la sindrome post-coronavirus che si stima riguardi, con almeno un sintomo, fino all’80% dei...

Detox 555: la guida per dimagrire in relax

Detox 555: la guida per dimagrire in relax

Il volume, scritto da Elisabetta Rea e Salvio Salzano, fondatori del centro Neafit, è pubblicato da Graus e venduto in libreria Una guida alimentare per depurarsi e vivere in forma? Ecco Detox 555. Si tratta di una formula vincente per depurarsi (e perdere qualche...

Un virus utile contro il cancro. La scoperta del Ceinge

Un virus utile contro il cancro. La scoperta del Ceinge

I sorprendenti risultati di uno studio realizzato in sinergia con la Federico II Il virus Herpes simplex per generare farmaci anti tumorali. La scoperta dei ricercatori del Ceinge-Biotecnologie Avanzate di Napoli e del Dipartimento di Medicina Molecolare e...

Non trovi il tuo medico di base? Videoconsulta uno specialista

Non trovi il tuo medico di base? Videoconsulta uno specialista

Consulti medici online. Attraverso il portale www.idubbidelpaziente.it ci si può rivolgere a uno specialista per un confronto gratuito “faccia a faccia” attraverso lo schermo del personal computer o del telefonino. Un servizio di medicina sociale nato dalla...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te