Comune di Napoli, dal 20 luglio 38 nuovi messi per notificare le multe stradali

da | Lug 15, 2020 | Cronaca

Sono stati nominati 38 messi appositamente formati che effettueranno le notifiche delle sanzioni amministrative per le violazioni al Codice della strada e ai Regolamenti comunali direttamente a casa dei cittadini.

Con questa operazione, l’Amministrazione punta ad incrementare l’attuale trend di notifica delle sanzioni amministrative, oggi pari al 78,68% (media degli ultimi 3 anni), per raggiungere un tetto non inferiore all’85% di notifiche effettuate.

I messi saranno dotati di un tesserino di riconoscimento riportante il logo del Comune di Napoli, con una fotografia e con l’indicazione del provvedimento del Dirigente del Comune che ha provveduto alla nomina.

L’abbigliamento da lavoro sarà altrettanto riconoscibile dalla presenza del logo dell’Amministrazione e della Soes Spa, (mandante del Raggruppamento temporaneo di imprese dell’appalto) società affidataria del nuovo servizio di gestione del sistema sanzionatorio che ha provveduto all’assunzione delle 38 unità per il Comune di Napoli. 

Il servizio di notifica tramite i messi è la prima esperienza nell’ambito di appalto affidato a soggetti terzi a seguito di gara pubblica che il Comune di Napoli ha attivato per le proprie funzioni amministrative.

I messi provvederanno esclusivamente alla notifica degli atti amministrativi. I cittadini potranno ritirare i plichi non recapitati per assenza temporanea nella propria abitazione presso una delle sedi comunali indicate nell’ “Avviso” lasciato dal messo all’indirizzo del destinatario.

Le sedi del ritiro, suddivise territorialmente, sono tre: la sede centrale della Casa comunale sita in Piazza Municipio (Palazzo San Giacomo), la sede del Servizio Gestione Sanzioni Amministrative in Via Pietro Raimondi 19 e la sede della Municipalità 10 Bagnoli-Fuorigrotta in Via Acate 65.

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te