Tempo di lettura: 2 minuti

Il Napoli batte il Genoa per 2 a 1, buona la prestazione degli azzurri a Marassi, in gol Ciro Mertens nel primo minuto di recupero del primo tempo e Lozano poco dopo il suo ingresso.

A Marassi il Napoli sfodera una buona prestazione per battere il Genoa, grifone costretto a vincere per non occupare la terzultima posizione in classifica che significherebbe retrocessione. Nei primi 45 minuti però non c’è storia, il Napoli con il palleggio riesce a tenere un possesso palla estenuante, creando tanti pericoli alla porta di Perin. La squadra di Gattuso trova il gol dopo 8 minuti con Elmas che risulterà tra i migliori in campo, ma il Var annulla per tocco di mano di Manolas poco prima del tap-in vincente del macedone. Occasione dopo occasione, gli azzurri non riescono a sbloccare il risultato, con le grida di Rino che rimbombano per tutto lo stadio, la prestazione è convincente ma manca il gol per un pizzico di superficialità. Gol che però arriva poco prima dell’intervallo, Ciro Mertens fa 124 gol con la maglia azzura, scambio con Insigne e dal limite dell’area genoana trova con un tiro a giro l’angolino basso, Perin non ci arriva e si va all’intervallo con i partenopei in vantaggio, risultato che per quello che si è visto in campo, va anche molto stretto al Napoli.

Nella ripresa il Napoli ci mette un pò a ritornare sui livelli del primo tempo, il Genoa prova ad approfittarne mettendo pressione e dopo pochi minuti, Mertens sbaglia un disimpegno regalando l’angolo alla squadra avversaria, sugli sviluppi dello stesso, i ragazzi di Nicola trovano il pareggio con Goldaniga che anticipa di testa Maksimovic e batte l’incolpevole Meret. Rino striglia subito i suoi che però hanno un momento di calo, il Genoa continua a spingere ma gli azzurri tengono botta e superano il momento di difficoltà. Al minuto 64 Gattuso sostituisce Mertens per Milik e Politano per Lozano, proprio il messicano 2 minuti dopo, riporta il Napoli in vantaggio sfruttando un lancio dalle retrovie di Fabian Ruiz, accelerata fulminea di Chucky che anticipa Biraschi e batte Perin. Dopo il vantaggio il Napoli controlla la partita senza grossi grattacapi, Meret effettua un vero e proprio miracolo su Pandev che a tu per tu non riesce a segnare per l’ottima paratadel portierone azzurro, gol che sarebbe comunque stato annullato per fuorigioco del macedone.

Note positive della serata, l’ennesima buona prestazione del capitano Insigne che questa sera è in buona compagnia, infatti anche Fabian Ruiz, Elmas e Mario Rui sfoderano delle ottime prestazioni, aiutati comunque da un gioco di squadra collettivo che permette di giocare in scioltezza e a tratti, di trasmettere la sensazione che la squadra si stia veramente iniziando a divertire.