Genoa-Napoli, le pagelle: Lobotka è il motore intorno al quale gira tutta la squadra. Bene Elmas

da | Lug 8, 2020 | Calcio Napoli

di Carlo Zaciani

Meret 6

Soffre la pretesa di Gattuso della ripartenza dal basso e subito nel primo minuto di gara sta per fare la frittata. Il tecnico insiste sull’argomento della sua presunta minor bravura con il gioco di piedi, ma è una boutade, non c’entra nulla. I pericoli per il Napoli a Genova vengono tutti dalle ripartenze dal basso. E finora lo scherzetto è costato una sconfitta al Napoli sull’errore di Ospina commesso contro la Lazio. Stava per costar caro anche contro il Genoa, visto che il gol dei rossoblù è venuto proprio su un errore di appoggio in fase di ripartenza

Hysaj 6,5

Titolare dal primo minuto appare particolarmente ispirato. Per tutto il primo tempo viaggia a mille sulla fascia destra e dialoga con particolare intensità sia con Politano che con Fabian. Nella ripresa il tentativo di rimonta del Genoa lo costringe ad un comportamento più cauto e solo raramente si spinge in avanti. Partita giudiziosa e comunque al di sopra della sufficienza

Manolas 6

Senza volerlo provoca l’annullamento del gol di Elmas, per un tocco di mani. Una regola assurda. Una leggerezza sul un rilancio sta per costargli caro, ma alla fine il Genoa spreca. Anche lui penalizzato dalle richieste di Gattuso. Ardimentoso nel finale convulso, gioca tutto sull’anticipo, la sua arma migliore.

Maksimovic 5

Un erroraccio nei primi minuti appanna la prestazione. Lascia libero Goldaniga sul gol del pareggio ed infila tutta una serie di contrasti molli che favoriscono gli avversari. Decisamente una giornata negativa. Ma forse è penalizzato dallo spostamento a sinistra, per far spazio a Manolas che gioca solo a destra.

Mario Rui 6,5

Nel primo tempo il gioco nasce prevalentemente a destra ed appare quasi avulso dalla manovra, nonostante la caparbietà che sempre mostra. Si rifà nella ripresa, quando mette in campo tutta la carica agonistica di cui dispone. E diventa anche pericoloso con un tiro da lontano che Perin devia miracolosamente.

Fabian 6,5

Si agevola, nella prima fase, del naturale evolversi della manovra che si sviluppa in prevalenza nella sua zona. Combatte con ardore, ma non riesce a risultare decisivo. Più determinato, invece nella seconda parte di gioco, superbo nel riavvio dell’azione in alcuni frangenti.

Lobotka 6,5

Un catalizzatore di gioco inesauribile. Si sistema al centro molti metri avanti alla difesa e quasi tutte le azioni partono dal suo piede. Ordinato, con una chiara visione di gioco. Nel finale sconta la stanchezza, ma il suo contributo è risolutivo ai fini del successo

Elmas 6,5

Letteralmente scatenato all’inizio, segna un gol che gli viene annullato per il fallo di mani di Manolas e subito dopo Perin compie un miracolo su una sua spettacolare girata in area. Si infila in quasi tutte le azioni di attacco ed è incontrollabile per i centrocampisti liguri. Lascia il campo nel finale quando non ha più nemmeno un minimo di forze.

Politano 6

Volitivo, questa volta sembra entrare con più cipiglio nel vivo dell’azione. Partecipa con foga alle folate offensive che si sviluppano tutte sulla fascia destra e triangola con sveltezza con i compagni che lo seguono. Ma tutto sommato ancora non in grado di offrire le prestazioni che il Napoli si aspettava dal suo acquisto.

Mertens 6

Implacabile nel tiro al giro, la sua specialità. Va in gol dopo un paio di tentativi non proprio felici, poi è sovrastato dai mastodontici avversari. Lascia il campo a Milik per una staffetta che è ormai tradizionale.

Insigne 6.5

Votato al sacrificio, torna spesso a dare una mano in difesa ed appare poi non sempre lucido quando l’azione si capovolge. Un’altra prestazione da autentico capitano.

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te